VAL DI CORNIA: IL 24 PROSSIMO APPUNTAMENTO DEL «CAMPING CIG»

camping CIG 1Piombino (LI) – Riportiamo integralmente il comunicato conclusivo nel quale invitano tutta la cittadinanza a partecipare al prossimo incontro previsto per il 24 settembre 2015 alle ore 21,00 presso la sala del Centro Giovani a Piombino.

Dopo cinque giorni è finita l’esperienza del “Camping CIG”. Nel nostro piccolo pensiamo di aver contribuito a rompere il silenzio che finora ha coperto i ritardi rispetto agli investimenti e i problemi di sicurezza rilevati nello Stabilimento, portando le organizzazioni sindacali a proclamare la prima ora di sciopero dell’era Aferpi.
L’esperienza si chiude con la visita del Sindaco Massimo Giuliani che ci ha riferito che, per quanto riguarda, il TFR, nonostante gli sforzi fatti nulla è cambiato, siamo sempre al punto di partenza, che l’erogazione dell’integrazione del 20-30% più volte da noi sollecitata per i cassa integrati e per coloro che hanno perso il lavoro, non è assolutamente ipotizzabile.

Rompendo il silenzio si è comunque costruito un piccolo risultato : la Regione sta infatti tornando sui suoi passi ristabilendo il contributo del 10% abrogato pochi giorni fa.
Il Sindaco Giuliani ci ha ribadito l’impegno dell’Amministrazione e quello suo personale senza però darci nessuna assicurazione credibile sulla realizzazione degli investimenti promessi da Aferpi.
Le dimissioni dell’ Ing. Zambon, afferma il Sindaco, vanno viste in modo positivo, perché a suo avviso queste dimissioni permetteranno di reperire professionalità più elevate in grado di gestire la situazione nella sua complessità. Questo risulta strano in quanto l’Ing. Zambon era stato presentato come la migliore professionalità reperibile sul mercato.

Ringraziamo il Sindaco Giuliani per l’impegno dimostrato, ma possiamo solo prendere atto che per le istituzioni la situazione viene affrontata in termini di risoluzione dei problemi individuali e non collettivi; con una politica di aiuto al “più povero” e non con una politica di salvaguardia della socialità del territorio. Aiutare determinate situazioni “è cosa buona e giusta…” ma non tocca minimamente il problema centrale di tutti coloro che hanno perso un lavoro o di coloro che non l’hanno mai avuto e quindi vogliono averne uno, vecchio o nuovo che sia. Le risposte sono totalmente insoddisfacenti, è impossibile vivere con 800 euro al mese ma soprattutto senza avere certezza di rientrare a lavoro. E’ dunque inevitabile non arrendersi ora ma è assolutamente necessario continuare la nostra battaglia per ottenere garanzie e certezze ancora assenti.
Il nostro eterogeneo gruppo, formato da persone di varia estrazione, di diverso credo politico, pur non avendo formalmente nessuna responsabilità né istituzionale né sindacale ha deciso di mettere

in piedi anche manifestazioni inusuali (vedi Il Camping Cig), vivendo il dramma della perdita del lavoro e per sollecitare quelle risposte che tardano ad arrivare.

Abbiamo deciso di prendere in mano il nostro futuro; non facciamo strumentalizzazioni perché le necessità dei lavoratori e i loro sacrifici sono veri.
Ci battiamo perché i nostri bisogni ed i bisogni di tutti i lavoratori (occupati, disoccupati, cassintegrati, precari, artigiani) sono reali e devono essere affrontati. Nel nostro territorio noi siamo la parte preponderante della società; risolvere i nostri problemi significa far crescere il territorio. Vi invitiamo a partecipare al prossimo incontro previsto per il 24 settembre 2015 alle ore 21,00 presso la sala del Centro Giovani a Piombino».

Gruppo di minoranza sindacale
e altri lavoratori e lavoratrici

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 21.9.2015. Registrato sotto Foto, sociale, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    12 mesi, 15 giorni, 4 ore, 2 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it