NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 4 LUGLIO 2013

VENTURINA: VENERDI’ UN INCONTRO SULL’ACQUA PUBBLICA

Venturina (LI) – Venerdì 5 luglio a partire dalle ore 21 si terrà a Venturina (in via Indipendenza) un incontro sul tema “acqua pubblica”. Riceviamo e pubblichiamo l’intervento del Comitato Acqua Val Di Cornia che illustra le motivazioni dell’iniziative.

«La truffa del  nuovo piano tariffario, che reintroduce oneri finanziari in bolletta semplicemente cambiando loro nome,  e la campagna di obbedienza civile con la quale i cittadini sono chiamati a ricalcolare le bollette (togliendo la quota illegittimamente pretesa da Asa),  per contrastare tale arbitrio, saranno gli argomenti al centro dell’assemblea pubblica, organizzata venerdì 5 luglio, alle ore 21:00, in via Indipendenza – ztl Venturina per richiedere il rispetto del referendum sull’acqua tenutosi il 12-13 giugno del 2011. Sarà presente Rossella Michelotti, del Forum Toscano dei Movimenti per l’Acqua.

Verrà illustrata la proposta che il comitato acqua pubblica della Val di Cornia ha inviato ai consiglieri di tutte le forze politiche del nostro comprensorio: portare in votazione in tutti i Comuni, in analogia con quanto avvenuto a San Vincenzo,  mozioni che impegnino i sindaci e le giunte ad attivarsi per la ripubblicizzazione dell’acqua e per il corretto calcolo delle bollette, oltre a promuovere una campagna per l’utilizzo dell’acqua dell’acquedotto in alternativa a quella imbottigliata.

Viene ritenuto gravissimo che i sindaci, presenti negli organismi di controllo e nelle società di gestione degli acquedotti, continuino a non adempiere al proprio ruolo di rappresentanti dei cittadini: in Val di Cornia 30.752 cittadini hanno esplicitamente espresso il loro volere, cosa aspettano i sindaci (eletti con un totale di 22.424 voti: 8.328 meno di quanti hanno optato per l’acqua pubblica) a rappresentarli?»

Comitato Acqua Val Di Cornia

_________________________

SAN VINCENZO: SI INAUGURA ALLA TORRE LA MOSTRA “QUADRINOMADI”

San Vincenzo (LI) – Sarà inaugurata venerdì 5 luglio alle ore 21.15, e proseguirà fino a domenica 28 luglio presso la Torre di San Vincenzo, a cura dell’associazione ”Eventi”, la mostra collettiva di scultura e pittura dal titolo “Quadrinomadi” all’interno della quale saranno esposte le opere di Piero Arenghi, Antonella Giordano, Giuseppe Lafavia, Antonio Lazari, Andrea Massaro e Moreno Quinti.

Questa collettiva di arte contemporanea nasce con l’intento di rappresentare un mondo fortemente connotato e complesso. Gli artisti presenti nella mostra condividono un esplicito riferimento a radici culturali comuni. Ad aggregare i sei artisti è stata la volontà, il desiderio e l’idea di poter raccontare le proprie origini, la propria terra e  la propria storia, senza inibizioni, con l’intento di rivendicare una personale specificità e una interiore urgenza espressiva. Per farlo hanno scelto linguaggi eterogenei, ma in continuità con la tradizione del novecento: dalla figurazione dipinta e scolpita, alle astrazioni, ai polimaterici. L’intento comune è quello di presentare le loro opere in un dialogo serrato ed emozionante, con linguaggi ed espressioni personali scavando e corrodendo l’iconografia consueta per rintracciare e scalfire il senso della tradizione, per comprenderne il significato, per seguirne l’evoluzione e la presenza nel quotidiano, mettendo in tensione materia e immaginario. I loro lavori sembrano ricomporre un empireo vasto e multicolore, le opere esposte si impongono al visitatore come luoghi inesplorati,  aperti ad un viaggio interiore che non diviene mai racconto, ma percezione del Se, per raggiungere quella linea di confine   prossima all’enigma della forma e del contenuto, con l’intento di  “catturarli” in una prosaica e vivissima composizione pittorica.

La mostra sarà aperta tutte le sere dalle ore 21.00 alle ore 23.30.

______________________________

SPIRITO LIBERO SODDISFATTO PER L’APPROVAZIONE DELLA MOZIONE SULLE SERRE 

Piombino (LI) – Approvata in Consiglio Comunale di Piombino una mozione sullo sviluppo delle serre nel nostro territorio presentata da Spirito Libero, PDL ed Udc e sulla quale, dopo alcune modifiche suggerite anche dall’Assessore all’Ambiente Marco Chiarei, hanno convenuto anche PD, Per Piombino ed IDV.

La mozione chiede che il Comune modifichi, oltre a quanto già previsto, gli strumenti urbanistici al fine consentire la realizzazione di serre medio grandi nei terreni di scarso valore agricolo come quelli interessati dalla presenza di cuneo salino e nitrati e di attivarsi per rendere tali strumenti urbanistici omogenei in tutta la Val di Cornia, aprendo un confronto anche con le organizzazioni di categoria del mondo agricolo.

«Se crediamo davvero che l’agricoltura possa essere un settore trainante nel processo di diversificazione economica del territorio, è indispensabile che accanto alle piccole produzioni di qualità e di nicchia si sviluppino anche le produzioni in serra, che uniscono quantità alla qualità e creano occupazione con numeri interessanti, dando peraltro risposte anche a quella femminile» ha dichiarato il capogruppo di Spirito Libero Federico Mambrini. «La coltivazione in serre di dimensioni adatte allungherebbe notevolmente la stagionalità delle produzioni e la capacità di risposta alle richieste del consumatore finale consentendo di valutare positivamente la possibilità di programmare investimenti ammortizzabili in un periodo medio/lungo, sia dal singolo agricoltore che da un insieme di imprenditori» ha dichiarato l’altro consigliere di Spirito Libero, Sergio Filacanapa, mentre Stefano Ferrini, del coordinamento di Spirito Libero ha concluso evidenziando come «grazie alla nostra iniziativa, condivisa sin dall’inizio anche da forze di opposizione come PDL ed UDC, e grazie all’azione dell’Assessore all’Agricoltura Marco Chiarei si è creata una convergenza larga in Consiglio Comunale su di un tema di grande importanza per lo sviluppo del territorio».

_____________________________

CORSICA FERRIES OFFRE CORSE ESTIVE TRA PIOMBINO E BASTIA

Piombino (LI) – Nuove corse della Corsica Ferries dal 7 luglio al 6 settembre. L’HSC Corsica Express Seconda, che può trasportare 535 passeggeri e 150 auto, farà la spola tra Piombino e Bastia, fino a 8 volte alla settimana.

Le corse saranno così ripartite: sulla linea Piombino-Bastia, partenze serali: domenica, lunedì, mercoledì e giovedì; sulla linea Bastia-Piombino, partenze diurne: lunedì, martedì, giovedì e venerdì.

Nuova è anche la linea Portoferraio-Bastia. Dall’8 luglio al 6 settembre, infatti, l’HSC Corsica Express Seconda unirà l’Elba e la Corsica. Sulla linea Portoferraio-Bastia le partenze saranno tutti i lunedì, mercoledì e giovedì alle ore 20,00 con arrivo alle ore 21,30. Sulla linea Bastia-Portoferraio invece tutti i lunedì, martedì, giovedì e venerdì alle ore 7,00 con arrivo alle ore 8,30.

_______________________

VELO INTERVIENE SUL POLO SIDERURGICO E SU LE DECISIONI DELL’UE

In una lettera inviata ieri mercoledì 3 luglio al ministro dello Sviluppo, Flavio Zanonato, la vicepresidente dei deputati del Pd, Silvia Velo, chiede soluzioni urgenti per la vertenza del Gruppo Lucchini di Piombino.

Qui, secondo la Velo, si profila «uno scenario molto preoccupante, cioè il rischio di chiusura dell’area a caldo e la conseguente apertura di un dramma sociale mai riscontrato nel nostro territorio. Per questo – spiega – ho scritto al ministro chiedendo la convocazione dei Commissari straordinari di Ilva e Lucchini. Le organizzazioni sindacali, infatti, hanno individuato da tempo una validata alternativa alla crisi nelle possibili sinergie tra l’azienda piombinese e l’Ilva di Taranto che dovrà diminuire la produzione per adeguarsi alle prescrizioni europee. La fornitura d’acciaio agli stabilimenti di Genova e Novi Ligure potrebbe essere prodotta da Piombino dove il ciclo integrale resterebbe attivo».

Velo ricorda che «la vicenda dell’azienda siderurgica Lucchini è stata oggetto del cosiddetto ‘Decreto emergenze’, recentemente convertito in legge dal Parlamento, il quale mette a disposizione ingenti risorse per avviare opere di ampliamento del porto, rilevanti per incrementare la competitività del sito industriale nel suo complesso, e nomina Enrico Rossi come Commissario straordinario. E’ una opportunità vitale per la nostra città e per il polo siderurgico ma, nel frattempo, – conclude – è indispensabile garantire comunque la continuità produttivo».

Silvia Velo ha inoltre commentato le decisioni prese dall’UE per venire incontro ai Paesi in recessione.

 «Siamo soddisfatti per questa decisone dell’Ue di consentire maggiore flessibilita’ per le risorse indirizzate ad investimenti. Si tratta di certo di un riconoscimento per l’impegno dell’Italia sulla finanza pubblica ed e’ comunque una decisione di buon senso: questa e’ infatti l’unica via possibile per favorire la ripresa economica e per garantire, grazie a questa, la tenuta dei conti pubblici. Soprattutto ritengo che questa sia l’unica via di uscita dall’incubo recessione che sta uccidendo famiglie e imprese. Ci auguriamo quindi si tratti di un primo passo per una svolta vera delle politiche economiche dell’Unione europea».

_______________________

M5S: «SALDI, CARTELLINI E CONTROLLI SUI PREZZI: CI SONO I VIGILI ANNONARI A PIOMBINO?»

Piombino (LI) – Riceviamo e pubblichiamo integralmente dal Movimento 5 Stelle di Piombino sull’avvio dei saldi.

«Quali sono i diritti e i doveri dei consumatori e dei commercianti che si apprestano a vivere due intensi mesi di saldi stagionali? Intendiamo informare i consumatori che in questi particolari periodi di vendita, e di acquisti (i saldi inizieranno il 6 luglio e proseguiranno fino al 7 settembre), sui cartellini dei prodotti dovranno essere esibite diverse informazioni: il prezzo originario, la percentuale di sconto applicata e il prezzo finale scontato.

Tuttavia il MoVimento 5 Stelle Piombino desidera riportare il contenuto della normativa in materia di cartellini esposti nel commercio, da cui si evince che le informazioni relative ai prezzi dei prodotti devono essere visibili in tutti i periodi dell’anno: “I prodotti esposti per la vendita al dettaglio nelle vetrine esterne o all’ingresso del locale e nelle immediate adiacenze dell’esercizio o su aree pubbliche o sui banchi di vendita, ovunque collocati, debbono indicare, in modo chiaro e ben leggibile, il prezzo di vendita al pubblico, mediante l’uso di un cartello o con altre modalità idonee allo scopo”.

Le informazioni obbligatorie sono fissate per legge dal D.Lgs. del 31.03.1998 n. 114, art.14 e 22. “Il prezzo di vendita, nonché il prezzo per unità di misura, devono essere indicati in modo chiaro, univoco e chiaramente leggibile; ciò vale per ogni prodotto offerto in vendita da un esercizio commerciale”.

“Il prezzo finale, valido per un’unità di prodotto o per una determinata quantità del prodotto, deve comprensivo dell’IVA e di ogni altra imposta”. (Direttiva 98/6/UE, recepita dal Codice del Consumo, D.Lgs. 206/2005, art. 14-17).

Quando vi sono prodotti identici o dello stesso valore esposti in vetrina, è sufficiente l’uso di un unico cartellino. “Tutte le merci esposte al pubblico sono soggette a tale normativa, ed esclusione dei prodotti su cui si trovi già impresso in  maniera chiara e con caratteri ben leggibili il prezzo di vendita, delle pellicce, dell’haute couture, delle opere di oreficeria, gemme o antichità, il cui prezzo sia superiore ai 1.746 €”.

“I prezzi di oreficeria e delle gemme possono essere indicati su piccoli cartellini collegati al prodotto, non visibili dall’esterno”.

Analizzata la normativa, il MoVimento 5 Stelle Piombino si domanda: esiste nel nostro comune il corpo dei Vigili Annonari, addetti al controllo della corretta esposizione dei cartellini in vetrina? Premesso che la maggior parte dei commercianti espone perfettamente i prezzi, potrebbe esserci tuttavia qualcuno che non si attiene alla normativa imposta, a discapito della corretta informazione che spetta al consumatore finale, in altre parole, ciascuno di noi. Ricordiamo infine che chi viola le disposizioni in materia di esposizione dei prezzi in vetrina è punibile con una sanzione amministrativa, consistente nel pagamento di una somma che varia da 516 € a 3.098 €.

L’autorità competente è il Sindaco del Comune nel quale le contravvenzioni hanno avuto luogo, così come anche i proventi derivanti dai pagamenti saranno di competenza del Comune interessato (D. Lgs 114/98, art. 22).

MOVIMENTO 5 STELLE PIOMBINO

_________________________

“PASSIONE MARE” MOSTRA FOTOGRAFICA DI MATTEO CARACINI 

Piombino (LI) – Giovedì 4 luglio alle ore 21:00 si terrà l’ inaugurazione della mostra fotografica di Matteo Caracini che sarà visibile nello Spazio Expo del Centro dal 4 al 19 Luglio durante gli orari di apertura.

Di sé e delle sue foto Matteo dice «con le mie foto cerco di far rimanere impressa la bellezza ,le forme e i colori del mare. Per me il mare è stile di vita e fonte di ispirazione. Sono un fotografo completamente autodidatta da circa 7 anni. Mi piace fotografare un po’ di tutto ma il mare in particolare».

Orari: dal Lunedì al Venerdì 9-12/17-20; Martedì, Mercoledì, Giovedì 21-23.

Centro Giovani Viale della Resistenza 4, Piombino. Tel. 0565262500.

Sito: www.centrogiovanipiombino.it

_______________________________

PIOMBINO: AL VIA I COMPITI ESTIVI IN BIBLIOTECA

La biblioteca civica Falesiana, con l’obiettivo di offrire una valida proposta di supporto alle famiglie, ha attivato per il secondo anno consecutivo il servizio di assistenza guidata per gli alunni della scuola primaria, elementare e media inferiore, per lo svolgimento dei compiti estivi. Il servizio si svolgerà dal 15 luglio al 4 settembre, ogni lunedì e mercoledì dalle 8,30 alle 12,30.

L’iniziativa, dal titolo “Compiti estivi in biblioteca”, prevede un servizio utile ai ragazzi che possono ritrovarsi insieme in un ambiente accogliente e sereno, insieme a tre educatrici professionali che aiuteranno gli studenti nello svolgimento dei compiti.

Per usufruire del servizio è importante prenotarsi fin da ora al numero 0565 226110 oppure recandosi personalmente presso la biblioteca civica Falesiana, via Cavour 52.

Lo stesso servizio sarà attivato anche alla biblioteca di Riotorto dal 21 agosto al 4 settembre, ogni mercoledì dalle 8,30 alle 12,30. Per informazioni e iscrizioni biblioteca BiDiBi Book Riotorto 0565 63412.

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 4.7.2013. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 26 giorni, 6 ore, 43 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it