CDC: A CAMPIGLIA HANNO PERSO LA FACCIA CON L’AUTOSTRADA

Questa autostrada è proprio strana: nessuno presenta in dettaglio l’opera, nessun consiglio comunale in Val di Cornia ha ancora visto il progetto definitivo, e intanto i sindaci “nel silenzio dei propri uffici” danno pareri, pubblicano atti, addirittura sono state fatte le valutazioni d’impatto ambientale senza che se ne conoscano i risultati (a questo link, ad esempio, potete consultare quella del comune di Piombino). Tutti i sindaci a luglio “cadevano dalle nuvole” ma gli atti di SAT sono stati protocollati a inizio luglio. A Campiglia addirittura il consiglio comunale aveva richiesto che gli venisse illustrato il progetto. Non è mai stato fatto, e oggi la lista civica “Comune dei Cittadini” con un grande atto di accusa dichiara che la maggioranza “ha perso la faccia” a proposito del nuovo progetto autostradale.

Ma quali segreti si annidano in questo progetto? Ve lo riassume il Corriere Etrusco in poche parole: Pagheremo ciò che oggi è gratis. e lo pagheremo salato! (20 euro per andare a Livorno, 15 per andare a Grosseto).

Inoltre i lavori per la realizzazione dell’opera sono tutt’altro che fermi: oggi alle 13.30 convocazione della VIII Commissione della Camera (Ambiente, territorio e lavori pubblici) per l’audizione in merito allo stato della realizzazione dell’Asse autostradale Cecina-Civitavecchia e alle relative problematiche di impatto ambientale, con i rappresentanti della Regione Toscana e a seguire quelli di Sat.

Pubblichiamo ora integralmente l’intervento della lista civica campigliese. I commenti e le repliche sono come sempre bene accetti…

«Sindaco e maggioranza – inizia il comunicato di Comune dei Cittadini – non hanno più remore a calpestare le regole della democrazia e a mortificare la funzione del Consiglio Comunale.

A giugno, all’unanimità, è stato approvato un ordine del giorno che impegnava la Giunta e il Sindaco ad illustrare al Consiglio il nuovo progetto autostradale in possesso del Comune.   Nulla di tutto ciò è stato fatto e, come se non bastasse, ad agosto il Sindaco ha inviato un “parere non positivo” alla conferenza nazionale che sta esaminando il progetto autostradale.

Forse la maggioranza non avverte la gravità di quanto accaduto, ma qualsiasi cittadino comprenderà che di questo passo possiamo anche risparmiare i soldi per i gettoni di presenza dei consiglieri comunali.

Nell’ultimo consiglio comunale di settembre ci siamo permessi di denunciare i fatti, evidenziando che il Sindaco ha disatteso una delibera votata all’unanimità e ha espresso un suo parere senza neppure sentire il bisogno di ascoltare il Consiglio Comunale.  Naturalmente hanno votato contro. Liberi loro di perdere la faccia pur di negare l’evidenza, liberi noi di denunciare che a Campiglia non si rispettano le regole basilari della democrazia.

Nella stessa seduta ci hanno recapitato un invito per una prossima riunione di una commissione per discutere dell’autostrada. A convocare il Consiglio, magari aperto ai cittadini, non ci pensano ancora.

Purtroppo la questione, pur grave, non è solo formale.

Quel progetto – continua la lista civica – avrà ricadute pesanti sulle imprese e sui cittadini dei nostri territori che saranno costretti, dopo un avvio con qualche sconto, a sobbarcarsi per sempre pesanti tariffe per percorrere una strada a quattro corsie che c’è già e che non ha alternative.

Forse è per questo che le nostre amministrazioni non fanno chiarezza. Si stanno dibattendo tra una scelta, tutta ideologica, a favore dell’autostrada e un progetto che, così com’è stato concepito, fa pendere l’ago della bilancia dalla parte dei danni anziché dei benefici. E’ per questo che la mattina esprimono pareri negativi sul progetto della SAT e la sera ne decantano i benefici per lo sviluppo.   E’ per questo che in primavera hanno fatto una manifestazione per dire no al pedaggio e ora trattano sottobanco qualche sconto temporaneo sulle tariffe.

Torniamo a chiedere verità e trasparenza – conclude la lista civica –  affinché i cittadini valutino con la propria testa cosa ci guadagnano e cosa ci perdono con quest’opera. E torniamo a dire alla maggioranza di Campiglia che la faccia che hanno perso possono sempre recuperarla se hanno il coraggio di ammettere i propri errori».

Comune dei Cittadini

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 4.10.2011. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 20 giorni, 0 ore, 39 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it