NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 24 SETTEMBRE 2011

DOMENICA SCAMBIO DELLE FIGURINE WWF ALLA FESTA DI SUVERETO

Suvereto – In occasione della manifestazione Il Borgo dei Ragazzi, domenica 25 settembre, Unicoop Tirreno, dalle ore 15 in poi, invita tutti i bambini presso il proprio stand per scambiare le figurine del WWF che si raccolgono facendo spesa la Coop.

La raccolta, partita lo scorso 8 settembre, sta raccogliendo un incredibile successo. Fino al 2 novembre 2011 ogni 10 euro di spesa si ha diritto a un pacchetto di 5 figurine.

“Il Giro del Mondo in 180 Figurine” – così si chiama la collezione – consentirà a Coop aiutare il Crase di Semproniano (GR), il più grande centro di recupero in Italia per animali selvatici ed esotici rimasti vittime della caccia, del bracconaggio e del commercio illegale. Per ogni album venduto al prezzo di 1,90 euro Coop destinerà infatti 50 centesimi al centro che, con i soldi raccolti, sarà dotato di un’ambulanza per il trasporto degli animali, di un’aula didattica, della cartellonistica con le informazioni sugli animali e di un numero verde per segnalare da tutta Italia animali in difficoltà.

L’iniziativa è realizzata congiuntamente da Unicoop Tirreno, Coop Centro Italia e Unicoop Firenze con Wwf per far conoscere ai bambini la straordinaria varietà animale e come poterla salvaguardare seguendo i progetti del Wwf. Ritratti in figurina gli animali da tutto il mondo – dai più comuni lupo appenninico, foca monaca, tigre del Bengala, bisonte americano, ai più curiosi drago di Komodo, tarantola babbuino, allocco barrato, rana freccia, tartaruga liuto – con a fianco la “carta d’identità” e divisi per continenti. Per ciascuno di essi il Wwf ha individuato categorie a rischio da salvaguardare: per l’Europa i grandi carnivori, per l’Asia la biodiversità himalayana, nel Nord America i fiumi, i polmoni verdi in Africa e Sud America, gli ecosistemi marini dell’Oceania e delle regioni polari.

_____________________________

SAN VINCENZO: SCADE IL 13 OTTOBRE IL BANDO AFFITTI

Scadrà giovedì 13 ottobre il termine per presentare le domande per accedere all’integrazione della graduatoria stilata nel 2009 per l’assegnazione in locazione di edifici di edilizia residenziale pubblica.

Per essere ammessi alla graduatoria è necessario possedere la cittadinanza italiana, di uno stato aderente all’Unione Europea oppure essere cittadini stranieri ma titolari di carta di soggiorno e regolarmente soggiornanti, iscritti nelle liste di collocamento o con una regolare attività di lavoro, risedere o  lavorare  nel comune di San Vincenzo, o essere lavoratori emigrati all’estero,  e non  essere proprietari, usufruttuari di alloggi nel comune di San Vincenzo o nei comuni limitrofi ( Castagneto Carducci, Suvereto, Campiglia Marittima, Piombino). Altri requisiti indispensabili sono l’assenza di  precedenti assegnazioni in proprietà immediata o con patto di futura vendita di alloggi realizzati con contributi pubblici e un reddito annuo complessivo  del nucleo familiare non superiore a 15.320,00, euro.

Entro 60 giorni dalla scadenza del termine  fissato  per la presentazione delle domande, si procederà all’adozione della graduatoria provvisoria secondo l’ordine dei punteggi attribuiti a ciascuna domanda e a parità di punteggio secondo l’ordine alfabetico dei concorrenti e in seguito sarà formulata la graduatoria definitiva.

Le domande dovranno pervenire esclusivamente presso l’Ufficio Protocollo del Comune di San Vincenzo dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 13.00 e il lunedì e il mercoledì dalle 16.00 alle 18.00 o essere spedite tramite raccomandata A.R. all’Ufficio Sicurezza Sociale del Comune di San Vincenzo, Via B. Alliata 4, 57027 San Vincenzo (Li). Info:  Fulvio Tognoni 0565/707213.

_______________________________

RIMIGLIANO: ASSEMBLEA PER L’APPROVAZIONE DEL PIANO A SAN VINCENZO

Venerdì 30 settembre alle 21, assemblea pubblica alla Torre per la presentazione della Variante al Regolamento Urbanistico per la Tenuta di Rimigliano. Lunedì 3 ottobre convocato il Consiglio comunale per l’approvazione definitiva dell’atto.

Venerdì 30 settembre alle ore 21 presso la Sala consiliare della Torre l’Amministrazione comunale presenterà ai cittadini la proposta finale di Variante al Regolamento Urbanistico  per la Tenuta di Rimigliano. Lunedì 3 ottobre è, infatti, prevista la discussione in Consiglio comunale per l’approvazione definitiva del progetto urbanistico.

La Variante è stata adottata dal Consiglio comunale il 22 ottobre 2010, dopodiché si sono aperti i termini per la presentazione delle osservazioni da parte dei cittadini e dei soggetti istituzionali scaduti il 3 gennaio 2011. Quattro le osservazioni pervenute da parte dei privati: 1 presentata dal Comitato per Campiglia, articolata in 20 punti, 1 presentata dal Forum del Centrosinistra, articolata in 51 punti e 2 presentate dalla proprietà della Tenuta, la Rimigliano srl. Sul fronte dei soggetti istituzionali competenti e coinvolti dal procedimento di Variante, hanno inviato i loro contributi la Direzione generale politiche territoriali e mobilità della Regione Toscana e il Dipartimento ambiente e territorio della Provincia di Livorno.

Nei mesi successivi l’amministrazione ha lavorato per rispondere alle osservazioni dei vari soggetti, arrivando a una previsione definitiva che sarà appunto illustrata alla cittadinanza nell’assemblea pubblica di venerdì 30 settembre alla Torre, prima di approdare in Consiglio comunale lunedì 3 ottobre.

_____________________________

PIOMBINO: FINALMENTE STOP ALL’ARSENICO DAL RUBINETTO

Entro la fine del 2011, ultima data utile per la proroga, sarà ultimato l’impianto, considerato il più grande d’Europa, per l’abbattimento di arsenico nelle acque potabili. L’impianto,  aggiudicato da Asa Livorno al Gruppo Zilio spa di Vicenza, verrà realizzato nell’area Enel di Tor del Sale ed avrà una capacità di produzione pari a 260 litri al secondo, corrispondenti a 8.200.000 mc/anno.

Il collaudo è previsto per il 15 dicembre 2011, anche se l’impianto entrerà a regime in un secondo momento, probabilmente all’inizio del prossimo anno, quando saranno concluse anche le condutture con l’installazione di 7 filtri e 92mila kg di idrossido di ferro granulare. Grazie a questi, il contenuto di arsenico in uscita sarà di 3 microg/l contro i 10 del valore limite di legge.

Un investimento importante, pari a 1.850.000 euro circa, che consentirà il rientro del parametro arsenico molto prima del limite temporale del dicembre 2012 previsto dalla deroga regionale e di cui beneficeranno anche i comuni della Val di Cornia e dell’isola d’Elba.

Per migliorare ancora la qualità dell’acqua di alcune zone isolate a prevalenza rurale e/o agrituristica del comune di Suvereto, in attesa che vengano realizzate la condotte interconnesse con il sistema anello, Asa ha provveduto ad appaltare e aggiudicare con gara pubblica anche altri due impianti della porttata di 10 e 5 l/s che permettono anche in questo caso un abbattimento totale del contenuto di arsenico fino a 1microg/l. Anche questi due impianti verranno collaudati entro la fine del 2011.

La presenza di arsenico in Toscana è prevalentemente imputabile a manifestazioni geotermiche e ad alterazione dei solfuri di ferro (pirite accompagnata da arsenopirite) che costituiscono mineralizzazioni accessorie delle rocce costituenti gli acquiferi da cui vengono estratte le acque.

_________________________________

COTONE: “MERCATO DELLA FILIERA CORTA” SOTTODIMENSIONATO PER QUALCHE SETTIMANA

L’Associazione “Agrimercato di Livorno”, gestore del progetto “filiera corta” promosso dal Comune di Piombino, comunica che il mercato agroalimentare del sabato mattina, sito in Piazza della Rinascita – Loc. Cotone, vedrà nelle prossime settimane la presenza di un numero ridotto di imprenditori agricoli.

Ciò è imputabile alle difficoltà con cui deve misurarsi il ciclo produttivo in questa fase stagionale di forte transizione. Benchè l’offerta merceologica sia differenziata, il disagio investe una gamma molto estesa di prodotti, non limitandosi all’universo ortofrutticolo ma coinvolgendo, altresì, il settore dei prodotti caseari.

La vendita diretta si caratterizza, del resto, proprio per questo stretto legame con la stagionalità che, contrariamente alla logica della grande distribuzione, si propone di educare il consumatore ad un acquisto rispettoso del ciclo produttivo.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 24.9.2011. Registrato sotto cronaca, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 23 giorni, 18 ore, 59 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it