VAL DI CORNIA: SEL NON ACCETTA RICATTI DA NESSUNO

Il segretario di SEL Val di Cornia Ilio Benifei

Venerdì 22 luglio l’assemblea degli iscritti a SEL si è riunita per discutere della situazione politica in Val di Cornia e degli ultimi avvenimenti tramite articoli apparsi sulla stampa locale. Al termine dell’incontro il partito ha prodotto un documento veramente interessante che invitiamo i nostri lettori a leggere integralmente.

«L’assemblea ribadisce con forza sostenendo e riconfermando tutti quei punti citati nella conferenza stampa di alcuni giorni fa.

1)     Non condividiamo il progetto della SAT  sulla autostrada tirrenica che prevede il pagamento del pedaggio per i residenti, niente complanari, parziale realizzazione della SS398. Chiediamo ai sindaci della Val di Cornia , insieme agli altri Sindaci della Provincia, della Provincia stessa, di continuare una iniziativa comune per cambiare il progetto SAT. La Regione può svolgere un ruolo importante per una soluzione che non penalizzi le popolazioni e le aziende.

2)     SEL  condivide uno sviluppo del territorio che sia sostenibile e compatibile con l’ambiente. Quello che è avvenuto  a San Vincenzo e purtroppo con il progetto Rimigliano può continuare contrasta con una idea di sviluppo COMPATIBILE CON L’AMBIENTE . Il territorio va salvato da politiche di cementificazione. SEL invita il Comune di San Vincenzo ad aderire alla proposta dell’Ass. Marson per un percorso partecipato.

3)     Sulla sanità esprimiamo una nostra insoddisfazione e rimaniamo perplessi in merito ad interventi che non considerano i limiti, che purtroppo, ancora che vi sono presenti. Proprio perché non va fatto di tutta una “erba un fascio” , distinguere e impegnarsi per migliorare questo servizio ,essenziale ,diventa una priorità. SEL riprenderà una iniziativa sul tema avanzando proposte innovative.

4)     L’assemblea conclude all’unanimità che SEL è un partito affidabile e leale e che intende rispettare il programma di governo della città sottoscritto con le altre forze della coalizione, ma si ritiene libera ed autonoma nell’intervenire (previo confronto) su tutte quelle tematiche che non appartengano al programma elettorale e di dissentire qualora ce ne sia una ragione.

5)     Infine, l’assemblea degli iscritti dà mandato ad una delegazione perché si avvii un confronto con le altre forze politiche del centro sinistra e liste civiche sui temi riguardanti i comuni di San.Vincenzo e Campiglia.

SEL – conclude – non accetta ricatti o intimidazioni da nessuno, è un partito che vuol difendere la propria dignità e il diritto di dire ciò che pensa senza sventolare nessuna bandiera ideologica».

Assemblea iscritti a SEL
24/luglio/2011

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 26.7.2011. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    42 mesi, 19 giorni, 18 ore, 45 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it