A12 AURELIA: SONO IN PERICOLO ANCHE I FINANZIAMENTI PER LA 398?

Un tratto dell'A12

Il coordinamento di SEL di Piombino pone pesanti domande su cosa sta succedendo all’autostrada tirrenica e alla ss398. C’è il rischio (e qualcuno sostiene che sia ormai più che altro una certezza) che non ci siano più i soldi ne per fare l’autostrada, che quindi utilizzerebbe il percorso dell’attuale superstrada, ne per realizzare la ss398. In tal caso i residenti si ritroverebbero senza strada di accesso a Piombino, e con il pedaggio da pagare per andare a Livorno o Grosseto.

“Dalla prima e tredicesima pagina del Tirreno di venerdì 1 ottobre 2010 – inizia il comunicato di SEL –  viene ufficializzata la decisione del CIPE di tagliare tutti i Finanziamenti statali destinati alla realizzazione della autostrada Tirrenica.

Questo fatto di notevole gravità imporrà la revisione ( l’ ennesima ) del tracciato con l’utilizzo almeno parziale del tracciato dell’ Aurelia; il presidente Rossi si dichiara disponibile a riesaminare il tracciato e pone tre condizioni che ci trovano perfettamente d’ accordo come d’ accordo ci trova il coinvolgimento degli enti locali e dei cittadini interessati.

Una di queste tre condizioni è che sia garantito il collegamento con Piombino, in poche parole che si realizzi anche la 398, ecco quindi che si presenta urgente e pressante la necessità di chiarire se i finanziamenti per la 398 sono sempre reali e spendibili o se sono caduti anch’essi sotto la mannaia del ministro Tremonti.

Questa ci pare inoltre l’ occasione per rilanciare la completa realizzazione della 398 cioè sino al porto, questa deve essere la priorità dell’ amministrazione locale, senza il completamento della 398 e del collegamento ferroviario lo sviluppo dei traffici portuali rimane una chimera e gli investimenti, ingenti, che verranno fatti nell’ area portuale non daranno nessun contributo alla diversificazione dell’ economia della nostra zona, il rischio è quello di costruire una cattedrale nel deserto.

Riteniamo che si debbano mettere in atto, da parte di tutte le forze politiche, di tutte le organizzazioni economiche, di tutte le forze sindacali, tutte le azioni atte a garantire la completa realizzazione della 398 lasciando da parte diversivi che possono sottrarre energie e risorse alla realizzazione dell’ unica struttura che può dare una profonda svolta in positivo alla economia della Val di Cornia”.

Il coordinamento di SEL di Piombino

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 3.10.2010. Registrato sotto Economia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 28 giorni, 0 ore, 56 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it