LUCCHINI SPA E’ 100% DI PROPRIETA’ SEVERSTAL

severstal1La Severstal una delle compagnie leader a livello mondiale nel settore dell’acciaio e delle materie prime, con attività strategiche in Russia, Stati Uniti ed Europa e la Famiglia Lucchini, fino ad oggi detentrice del rimanente 20,2% della proprietà del polo siderurgico di Piombino, annunciano che Severstal ha acquisito la restante quota delle azioni dell’Azienda.
A seguito della transazione quindi, Severstal possiede ora il 100% di Lucchini S.p.A. Le indiscrezioni che avevamo segnalato la settimana scorsa ai nostri lettori erano quindi esatte,e tutto si è chiuso con la compravendita transattiva ad un prezzo non molto lontano dai 100 milioni di euro. Gli eredi terranno la Lucchini Sidermeccanica, che già avevano, e lasceranno il campo per quanto riguarda Piombino, Servola e la francese Acometal.

Il gruppo Severstal (in russo “acciaio del Nord”) è un gruppo siderurgico russo, uno dei più grandi al mondo. È stato uno dei primi gruppi industriali russi a fare acquisizioni all’estero (in Italia la Lucchini).

Le origini di Severstal risalgono al polo siderurgico della città di Čerepovets, situata in posizione strategica sulla ferrovia San Pietroburgo-Ekaterinburg e lungo l’idrovia Volga – mar Baltico. Negli anni ’30 furono scoperti giacimenti di ferro nella penisola di Kola e di carbone lungo il fiume Pečora: data la loro localizzazione a latitudini estreme, fu scelto di localizzare gli impianti per il loro sfruttamento a Čerepovets, data la localizzazione favorevole per il trasporto delle materie prime e la distanza non eccessiva da Mosca e San Pietroburgo. La costruzione dell’impianto fu progettata nel 1940 e l’altoforno entrò in funzione nel 1955. Il polo di Cherepovets era tecnologicamente uno dei più avanzati dell’URSS.

Dopo la dissoluzione dell’URSS il polo di Čerepovets attraversò un periodo di incertezza e di transizione all’economia di mercato e la sua produzione diminuì del 20% rispetto ai livelli pre-1989. Nel 1992 l’allora 26enne Aleksei Mordashov, ingegnere nativo di Čerepovets, fu nominato direttore finanziario del complesso siderurgico. Nel 1993 l’acciaieria di stato fu convertita in società per azioni (con il nuovo nome di Severstal), il cui capitale fu distribuito tra i dipendenti. Mordashov rastrellò queste azioni e divenne progressivamente il maggior azionista di Severstal.
Ristrutturazione ed espansione internazionale.

Con Mordashov direttore generale (1994) Severstal fu ristrutturata ed organizzata sul modello delle grandi compagnie occidentali, scorporando molte attività di supporto (es. manutenzione, catering…) e riducendo il personale. Nel 2000 fu acquisito il costruttore automobilistico Ulyanovskiy Avtomobilnyn Zavod (UAZ) e nel 2003 la prima azienda estera, l’americana Rouge Steel, già di proprietà della Ford. Oltre a ciò, in Russia Severstal si assicurò anche ingenti riserve minerarie. Nel 2005 rilevò dalla famiglia del fondatore l’italiana Lucchini e si propose come acquirente di Arcelor, poi fusa con Mittal Steel per dare vita a Arcelor Mittal. Nel 2008 ha rilevato proprio da Arcelor Mittal l’impianto di Sparrow Point negli USA. Aleksei Mordashov è considerato uno degli uomini più ricchi di Russia.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 4.3.2010. Registrato sotto cronaca, Economia, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 26 giorni, 12 ore, 35 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it