ACCIAIERIE IN VENDITA: SETTIMANA DECISIVA PER SAPERNE DI PIÙ

Piombino (LI) – Settimana decisiva per capire qualcosa in più sui futuri acquirenti della Severstal Lucchini.

Venerdì i rappresentanti aziendali incontreranno i sindacati. L’incontro potrebbe essere preceduto da una riunione tra vertici del gruppo e direzione  dello stabilimento, nella quale  Severstal , pronta a vendere la sua quota pari all’80% della Lucchini (la famiglia bresciana detiene il restante 20%), potrebbe fare il punto sulle trattative avviate.

Nel frattempo, riserbo assoluto e spazio alle possibilità, Tra i principali candidati all’acquisizione viene indicato  il colosso cinese Baosteel , al terzo posto tra i giganti dell’acciaio mondiale, recentemente sbarcato a Genova con una società che commercializza i suoi prodotti in Italia..

Abbondanza di materie prime e un mercato interno in crescita sosterrebbero l’ipotesi.

Altre fonti ipotizzano  un  gruppo brasiliano senza escludere però l’interesse di altri magnati dell’ex impero sovietico.

Potrebbe perdere consistenza,  invece, la possibilità  che sia la Lucchini stessa a rientrare in possesso del pacchetto azionario di  maggioranza ceduto ai russi tra il 2005 e il 2007.

La Lucchini ,infatti, ha ricreato  un business florido attorno a quello che considera il gioiello di famiglia, lo stabilimento RS di Lovere. Lì, con un impianto innovativo,  si producono  ruote per treni ad alta velocità e componenti di precisione.

Fatturato e utile in crescita, portafoglio ordini  consistente, fanno della Rs una eccezione nel panorama desolante della siderurgia. Ed è quindi su Lovere che sembra concentrato l’interesse dei bresciani.

In attesa degli incontri previsti in settimana,   indipendentemente da chi subentrerà a Severstal,   per Piombino rimangono fondamentali due elementi: l’elaborazione di un piano  industriale credibile e previsioni altrettanto credibili sul rifacimento dell’altoforno.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 3.2.2010. Registrato sotto cronaca, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 28 giorni, 13 ore, 49 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it