PIOMBINO: FLASH MOB PER LA DIFESA DELLA BIGENITORIALITA’

Piombino (LI) – Il 15 ottobre 2022 dalle 10 alle 18 in Piombino in Piazza Cappelletti Gazebo informativo dell’associazione “Mantenimento Diretto, Movimento per l’Uguaglianza Genitoriale”  per difendere la cultura della bigenitorialità per la tutela dei figli dopo il divorsio o la separazione dei genitori.

Purtroppo, molte volte, in caso di separazione o divorzio, un genitore ma talvolta anche entrambi, antepongono se stessi ed i propri interessi a quelli dei figli ostacolando la presenza dell’altro genitore fino a giungere nei casi più gravi ad escluderlo del tutto dalla vita dei figli. Questi comportamenti sono segno di una grave inadeguatezza verso i figli, soprattutto perché avvengono in un momento già molto delicato della loro vita. Modalità e tempi di frequentazione dei figli con entrambi i genitori hanno effetti importanti sulla salute.

Tempi di frequentazione squilibrati e modalità indirette di accudimento e cura sviliscono il valore della relazione figli-genitori e deresponsabilizzano chi è meno coinvolto, provocando gravi conseguenze psicofisiche sulla salute dei figli con danni che possono manifestarsi anche dopo molti anni.

Per garantire pari opportunità di crescita con entrambi i genitori come prima della loro separazione l’Associazione di Promozione Sociale “Mantenimento Diretto, Movimento per l’Uguaglianza Genitoriale” concorre, a livello nazionale, alla diffusione della cultura della bigenitorialità per raggiungere le pari opportunità di rapporti tra genitori e figli così da poter responsabilizzare pienamente i primi e garantire ai secondi una sana crescita psicoaffettiva e una corretta socializzazione, come la letteratura scientifica dimostra. Per far questo, come precondizione, c’è bisogno secondo l’associazione che sia raggiunta l’effettiva piena uguaglianza di diritti e doveri dei genitori verso i figli.

Il 15 ottobre 2022 alcuni soci saranno in piazza Cappelletti a Piombino dalle 10 alle 18 con un gazebo informativo sulle nostre imminenti prossime iniziative a livello nazionale con flash mob alle 17. 

Le conseguenze della separazione o del divorzio sui figli devono perciò essere limitate allo stretto necessario al fine di mantenere la piena e diretta responsabilità formale e sostanziale dei figli in capo ad entrambi i genitori, per questo MdM crede nell’importanza delle relazioni familiari e nella loro inviolabilità e pensa perciò che l’intervento statale in questo ambito debba essere il meno invasivo possibile. Per questo promuove la corretta applicazione della legge 8 febbraio 2006 n. 54 (cd. affido condiviso) al fine di garantire pari opportunità di rapporti tra genitori e figli così da poter responsabilizzare pienamente i primi e garantire ai secondi una sana crescita psicoaffettiva e una corretta socializzazione.

Per ulteriori informazioni:

www.mantenimentodiretto.info
www.mantenimentodiretto.info/attivita/

Chi Siamo

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 15.10.2022. Registrato sotto Foto, sociale, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    65 mesi, 6 giorni, 12 ore, 17 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it