PIOMBINO: AFFIDATO L’INCARICO PER IL RESTYLING DEL METROPOLITAN

Il teatro Metropolitan

Piombino (LI) – Sarà un prestigioso studio di Milano specializzato in spazi pubblici ad occuparsi della progettazione del restyling del teatro Metropolitan. Ferrari e Vita: “La progettazione è il primo passo necessario per reperire finanziamenti”.

“Il nostro è il secondo teatro della provincia per importanza – spiegano il sindaco Francesco Ferrari e Marco Vita, assessore ai Lavori pubblici – e uno strumento indispensabile per la crescita e la valorizzazione del tessuto culturale cittadino: per questo abbiamo voluto professionisti d’eccellenza a lavorare al progetto. La città merita uno spazio di pregio, esteticamente piacevole e consono alle attività che vogliamo per la città. L’incarico, anche grazie al lavoro di Giuliano Parodi nella veste di assessore alla Cultura, è già stato affidato in modo da avere prima possibile il progetto preliminare e poter di conseguenza partecipare a bandi con l’auspicio di reperire i necessari finanziamenti per realizzare l’opera. È evidente che il Comune con le sue sole risorse non possa affrontare la realizzazione di grandi opere, infatti, una parte importante del lavoro che ci impegna quotidianamente è proprio quella di creare le basi per attrarre risorse. Siamo molto orgogliosi di questo percorso che ha già portato a Piombino ingenti risorse destinate a opere di cui la città aveva bisogno, alcune già realizzate e altre di prossima realizzazione: siamo convinti che sia questa la strada giusta per migliorare il volto della città e la vita dei cittadini”.

L’interno del teatro

La progettazione, infatti, è la base necessaria per reperire fondi esterni al bilancio comunale: dall’inizio del mandato, in appena due anni e mezzo, l’Amministrazione Ferrari è riuscita ad aggiudicarsi quasi 7 milioni di risorse dedicate alle opere pubbliche. Tra i molti progetti con i quali l’Amministrazione ha reperito nuovi finanziamenti spiccano i lavori di consolidamento delle falesie di Calamoresca e di viale del Popolo, il restauro di Casa Esagono, il completamento dei primi due lotti del Polo culturale, numerosi interventi sull’edilizia scolastica e sugli impianti sportivi come il rifacimento della copertura della scuola media di via Togliatti e del Palazzetto dello sport e la messa in sicurezza dell’ex asilo Il Girasole con la trasformazione in scuola dell’infanzia, oltre a una significativa somma destinata all’efficientamento energetico. A questi, si aggiungeranno i finanziamenti promessi dalla Regione Toscana per il completamento del terzo lotto del Polo culturale che ospiterà la biblioteca e, grazie alla sinergia e alla collaborazione con l’Autorità di sistema portuale, i 50 milioni necessari alla realizzazione della 398.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 23.2.2022. Registrato sotto cultura, Foto, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    58 mesi, 21 giorni, 8 ore, 25 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it