NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 5 GENNAIO 2022

SAN VINCENZO: ARRESTATO MAROCCHINO IRREGOLARE, SU CUI PENDEVA UN ORDINANZA DI CUSTODIA CAUTELARE IN CARCERE

A seguito dell’intensificazione dei servizi dedicati al contenimento della pandemia e posti in essere dai militari della Compagnia Carabinieri di Piombino veniva individuato ed arrestato un giovane marocchino, senza fissa dimora, che girovagava per le vie del centro storico di San Vincenzo.

I fatti risalgono alle prime ore di questa mattina, quando una pattuglia del Comando Stazione Carabinieri di Sassetta, impegnata in un servizio di pattugliamento, dedicato a garantire le corrette disposizioni governative volte al contenimento dell’attuale emergenza sanitaria presso i principali snodi ferroviari presenti sul territorio, intercettava, in quel Comune, nei pressi di via Vittorio Emanuele, un diciannovenne marocchino che all’atto del controllo risultava privo di documenti.

Durante le fasi del controllo, costantemente supportate dalla Centrale Operativa della Compagnia di Piombino, l’uomo risultava senza fissa dimora e non in regola con le norme di soggiorno nel territorio italiano, non avendo ottemperato ai provvedimenti di espulsione e ordine di lasciare il territorio nazionale rispettivamente emessi, a suo carico, dal Prefetto e dal Questore di Grosseto.

Accompagnato in caserma, dai successivi accertamenti emergeva, inoltre, che sull’interessato, nullafacente e con precedenti di polizia per reati in materia di stupefacenti, perdeva anche un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa, il 27 dicembre 2021, dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Grosseto, a firma del Giudice per le Indagini Preliminari, sempre per traffico illecito di stupefacenti.

Per questi motivi, il diciannovenne irregolare veniva tratto in arresto e associato presso la Casa Circondariale “Le Sughere” di Livorno.

_________________________________________

PIOMBINO: A SCUOLA IN SICUREZZA, IL PD PROPONE SCREENING PER IL RIENTRO

Piombino (LI) – Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«I contagi nella nostra città sono in netto aumento e ogni giorno si registrano numeri di nuovi positivi preoccupanti. Già prima delle vacanze nelle nostre scuole molte classi sono state messe in quarantena ed era già evidente che il COVID si stava diffondendo anche tra i più piccoli.

Il PD di Piombino ritiene che in vista del rientro a scuola sarebbe utile e necessario uno screening gratuito e volontario per tutti i bambini e ragazzi dai 3 ai 18 anni che si apprestano a rientrare a scuola.

Una misura che è in discussione e che sarebbe saggio e utile mettere in campo. In questo senso chiediamo al Comune di promuovere questa iniziativa nel confronto con gli enti
competenti. La scuola va tenuta aperta ma rientrare in sicurezza deve essere la priorità.

Tra l’altro riteniamo che interventi come questo, mirati a reali necessità e posti sotto il controllo pubblico, uniti ad una adeguata campagna di informazione, potrebbero rassicurare i cittadini ed
evitare che ognuno di noi assuma iniziative autonome e poco utili al contrasto della pandemia.

UNIONE COMUNALE PD PIOMBINO

___________________________________________

PIOMBINO: PAROLE E MUSICA ALLA BIBLIOTECA

Sabato 8 gennaio alla Biblioteca Civica Falesiana, via Appiani 32, verrà inaugurato il nuovo scaffale Nati per Leggere nella stanza dei bambini; a partire dalle ore 16 i volontari accompagneranno i più piccoli in un viaggio di “Parole e musica”, da leggere e cantare insieme.

Inoltre, come ogni secondo sabato del mese, alla Bidibibook di Riotorto torna “Spuntino di lettura”: dalle ore 10.30 alle 12.30, nello spazio bambini, letture per bambini, giochi teatrali, micromagia con Anselmo Nicolino del Teatro dell’Aglio. Età consigliata dai 5 anni.

Gli appuntamenti per i più piccoli non finiscono qui: giovedì 6 alle 10.30 al Museo archeologico di Piombino torna l’appuntamento con “La Befana vien… di mattina”, una mattinata di letture nelle sale del museo con i volontari di Nati per Leggere in collaborazione con Parchi Val di Cornia e la biblioteca.

Tutte le iniziative si svolgeranno nel pieno rispetto delle norme anti-covid vigenti. Ingresso gratuito, su prenotazione.

Info e prenotazioni: 0565 226110 biblioteca@comune.piombino.li.it

_________________________________________

STOP A TUTTI I CAMPIONATI REGIONALI E TERRITORIALI FINO AL 23 GENNAIO

Niente partite per tutte le squadre della Union Volley Piombino e Riotorto, dalle giovanili alla serie D e Prima Divisione, fino al 23 gennaio prossimo.

Lo ha deciso il Comitato regionale della Fipav (Federazione italiana pallavolo) “con l’intento – si legge nel comunicato ufficiale –  di monitorare ulteriormente l’impatto dell’aumento dei contagi sull’attività societaria e soprattutto per consentire alle società di potersi organizzare al meglio rispetto all’obbligo di green pass rafforzato per tutti gli atleti al di sopra dei 12 anni. Così facendo – prosegue la nota – si fornirà del tempo utile per poter procedere con l’ormai fondamentale vaccinazione e la regolarizzazione delle singole posizioni rispetto al green pass rafforzato”. Il Comitato regionale precisa che “resta confermata la possibilità di allenamento, sempre con il vincolo del green pass rafforzato”.

Ma non è detto che lo stop alle gare si concluda il 23 gennaio. Il monitoraggio della situazione dei contagi sarà fondamentale per poter decidere sul da farsi. Infatti, per ciò che concerne i campionati regionali e territoriali, ossia l’ambito che include tutte le compagini della Union Volley, “si dà mandato alle consulte regionali – si continua a leggere nel comunicato del Comitato regionale Fipav – di analizzare attentamente la situazione locale in termini di pandemia e prendere le eventuali necessarie misure per la prosecuzione o meno delle gare, assumendo i necessari provvedimenti deliberativi, da trasmettere per opportuna conoscenza al Settore Campionati”.

Il Comitato regionale specifica poi le nuove normative a cui tutte le società si dovranno attenere: “Parallelamente a queste indicazioni – si legge – saranno pubblicati i protocolli aggiornati alla luce delle nuove normative vigenti, che principalmente variano per: A. Obbligo di green pass rafforzato; B. Pubblico al 35% della capienza massima; C. Obbligo di mascherine FFP2 all’interno degli impianti e delle palestre (pubblico, atleti, dirigenti, tecnici nel rispetto delle norme protocollari)”.

La Union Volley Piombino e Riotorto ha deciso di interrompere gli allenamenti in questa settimana, per riprendere la prossima solo dopo aver fatto il tampone a tutte le atlete e ai tecnici. “Quella della Federazione – commenta Evio Vallini, presidente del Volley Piombino – è una decisione inevitabile. Per quanto ci riguarda, abbiamo sospeso gli allenamenti di tutte le nostre squadre per questa settimana. Riprenderemo – prosegue – la prossima settimana dopo aver fatto i tamponi a tutte le atlete e ai tecnici e dirigenti, per tornare in palestra in sicurezza”.

___________________________________

M5S: IL DILAGARE DI OMICRON HA COLTO ANCORA UNA VOLTA IMPREPARATA LA REGIONE TOSCANA

Riceviamo e pubblichiamo integralmente dal consigliere regionale Silvia Noferi (M5S).

«Segnalazioni di disservizi sui tamponi e sul funzionamento di tutta la catena sanitaria ci arrivano da moltissimi cittadini ma la cosa più sconcertante è il livello della comunicazione istituzionale in risposta ai disservizi: incomprensibile e puerile.

La soluzione trovata dal presidente della Regione Eugenio Giani sarebbe tutta, ancora una volta, nel digitale. Il tracciamento è saltato? Si rimedia con una mail al diretto interessato.

Se la soluzione era così semplice come mai non ci avevano pensato anche nelle precedenti ondate pandemiche?

È ovvio che in questa situazione anche i cittadini debbano fare la loro parte ed agire in modo responsabile; se una persona ha dei sintomi sospetti si dovrebbe isolare e fare un tampone senza uscire, anche se il suo green pass è ancora valido, ma i cittadini non possono essere lasciati soli senza indicazioni precise.

Uno dei principali problemi è: dove fare il tampone? Il sito messo a disposizione della Regione Toscana (https://prenotatampone.sanita.toscana.it/#/home) ha avuto in alcuni momenti anche 15.000 persone in attesa che alla fine, dopo un’ora, hanno trovato posto in soli due laboratori molto decentrati in tutta la regione, uno sulla montagna pistoiese e l’altro a Grassina.

È inammissibile che 64 mila cittadini fra il 20 dicembre e il 4 gennaio siano stati in attesa della chiamata della Asl per il tracciamento; inammissibile che ai positivi sia stato mantenuto valido il green pass; inammissibile che una volta negativizzati i cittadini non possano ottenere la certificazione di guarigione per tornare ad una vita normale, come “normale” può essere la vita in questo periodo.

A distanza di due anni dall’inizio della pandemia la Regione Toscana fatica ancora ad avere una risposta efficiente e non riesce ad organizzarsi prima per degli scenari che dovrebbero essere ormai facilmente immaginabili e prevedibili.

Quello che abbiamo chiesto ripetutamente durante tutte le sedute della Commissione d’Inchiesta è stato proprio questo: “Cosa abbiamo imparato da quanto accaduto durante la pandemia? Cosa è stato prodotto per i modelli di organizzazione? Il sistema sanitario è pronto ad affrontare una nuova eventuale pandemia?”

Evidentemente, nonostante le risposte avute, la Regione Toscana non è ancora pronta».

Silvia Noferi
Consigliera della Regione Toscana
Movimento 5 Stelle

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 5.1.2022. Registrato sotto cronaca, Foto, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    54 mesi, 20 giorni, 10 ore, 19 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it