PIOMBINO: PIAZZA CAPPELLETTI INTERDETTA ALLE MANIFESTAZIONI

una manifestazione in piazza Cappelletti

Dopo Livorno anche Piombino e Cecina chiudono le piazze alle manifestazioni con il Prefetto Paolo D’Attilio che ha firmato due provvedimenti, adottati sempre in esecuzione della direttiva del Ministro dell’Interno del 10 Novembre 2021, di temporanea interdizione allo svolgimento di pubbliche manifestazioni in due aree urbane dei Comuni di Cecina e Piombino, ritenute particolarmente critiche per la presenza di numerose attività commerciali e di ristorazione. 

D’intesa con i sindaci e i vertici provinciali delle Forze di polizia, nel corso di una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica del 26 novembre sono state disciplinate le manifestazioni nei centri dei due comuni, tenendo in considerazione il necessario contemperamento dei diritti coinvolti.

“Anche a Cecina e Piombino – ha affermato il Prefetto al termine della riunione – abbiamo ritenuto opportuno individuare aree urbane di particolare rilievo per l’ordinato svolgimento della vita delle comunità cittadine, nelle quali sono state temporaneamenteinterdette le manifestazioni pubbliche. Sottolineo che, come per il capoluogo, anche per questi due comuni le valutazioni sono state svolte nella doverosa armonizzazione del diritto alla libera manifestazione del proprio pensiero con gli altri diritti costituzionalmente tutelati, come in particolare, quelli attinenti alla salute, allo svolgimento delle attività lavorative e alla mobilità dei cittadini”.

Nel dettaglio, fino al termine dello stato di emergenza pandemica, sono interdette l’area pedonale ubicata nel centro cittadino di Cecina e, nell’area urbana di Piombino, Corso Vittorio Emanuele II nel tratto compreso tra piazza Cappelletti e piazza Bovio.

Speriamo quindi che, vista la limitazione alle libertà personali che questo atto del Prefetto impone alla cittadinanza lo “Stato d’emergenza” termini, dopo quasi due anni, il 31 dicembre prossimo come previsto, e non diventi invece qualcosa di permanente.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 30.11.2021. Registrato sotto cronaca, Foto, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    54 mesi, 19 giorni, 4 ore, 28 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it