LA SOCIETÀ PARCHI VAL DI CORNIA AL LAVORO PER PROPORSI NEL PERCORSO “UFFIZI DIFFUSI”

il territorio gestito da Parchi Val di Cornia

Piombino (LI) – E’ di questi giorni la notizia dell’iniziativa “Uffizi diffusi”, un interessante progetto di diffusione dell’arte sul territorio toscano proposto dal direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt, efficacemente sintetizzato nelle sue stesse parole “L’arte non può vivere solo di grandi centri espositivi  serve anche quello, ma occorre dotarsi di una prospettiva policentrica di arte distribuita il più possibile sul territorio, e, ove possibile, nei luoghi dove e per i quali è nata.”

Già in primavera era stato espresso da Schmidt il desiderio di ricongiungere le opere ai luoghi sacri dai quali provengono, ma il concetto ora si estende correttamente anche ai piccoli musei e si sposa con la giusta intenzione di ‘diffondere’ conoscenza e patrimonio, utilizzando le strutture espositive del territorio toscano che possono garantire le necessarie condizioni di sicurezza.

Una iniziativa che trova la piena condivisione della Parchi Val di Cornia, che, per conto delle amministrazioni, si pone da sempre l’obiettivo di valorizzare e rendere fruibile il patrimonio della comunità, anche attraverso il costante sviluppo delle realtà museali più piccole. A tale proposito la società sta già valutando le eventuali possibilità di adesione al progetto.

Il Museo archeologico di Piombino potrebbe rappresentare uno dei luoghi ideali per questa operazione avvicinando opere d’arte antica, come l’anfora di Baratti, alle preziose tele conservate agli Uffizi, garantendo altresì la necessaria sicurezza delle opere.

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 10.2.2021. Registrato sotto ambiente/territorio, Foto, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    50 mesi, 15 giorni, 16 ore, 38 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it