CAMPIGLIA: UCCIDE UN GATTO E LO CUCINA DAVANTI ALLA STAZIONE

Campiglia Marittima (LI)- Ha ucciso un gatto e si è messo a cucinarlo accendendo un fuoco sul marciapiede vicino alla stazione di Campiglia (Livorno). E’ quanto ricostruito dai carabinieri, intervenuti stamani dopo più segnalazioni, e che hanno poi identificato l’autore in un 21enne straniero: sarà denunciato per uccisione di animali.

Il giovane è stato poi accompagnato in caserma in attesa che venga chiarita la sua posizione sul territorio nazionale: al momento non risulterebbe regolare. I militari sono intervenuti stamattina poco prima delle 7 a seguito di numerose chiamate di cittadini.

Il video: https://www.facebook.com/sergiodirado/videos/10220520159946234 (le immagini potrebbero disturbare le persone più sensibili).

_______________________

BIENTINESI E TORSELLI: “IMMIGRATO CHE MANGIA UN GATTO IN STRADA È SEGNO DEL FALLIMENTO DELLE POLITICHE SULL’ACCOGLIENZA. SPERIAMO IN CONDANNA ESEMPLARE”
“Siamo sconcertati, basiti e anche fortemente arrabbiati per quanto accaduto ieri pomeriggio nel piazzale antistante la stazione ferroviaria di Campiglia Marittima, dove un immigrato ha ucciso e cucinato un gattino davanti agli occhi inorriditi dei alcuni passanti. Quando parliamo di esigere il ‘rispetto delle regole’ intendiamo esattamente questo: chi pretende di vivere in Italia lo deve fare rispettando le leggi, ma ancora prima i principi basilari della nostra civiltà!”. A parlare sono la responsabile del dipartimento regionale per la tutela degli animali di Fratelli d’Italia, Barbara Bientinesi, ed il coordinatore regionale del partito di Giorgia Meloni, Francesco Torselli.
“Da anni – spiegano Bientinesi e Torselli – chiediamo un un maggior controllo di quella zona, ma quanto accaduto ieri ha veramente dell’incredibile! Una scena che riporta in pochi attimi la Toscana all’età della pietra e che ribadisce ancora una volta come il modello della sinistra, ossia quello delle ‘porte aperte per chiunque’ sia un totale fallimento. Oltre al fatto che la legge italiana punisce chi uccide e mangia gli animali domestici, esiste una ‘legge del buon senso’ che, in questi casi, deve essere applicata: se pensi di poter ammazzare e magiare un gatto in mezzo alla strada, non sei un soggetto che può vivere ed integrarsi nella nostra regione. Punto. Speriamo che questo delinquente venga presto rispedito a casa propria, magari anche dopo aver ricevuto una condanna esemplare”.

_______________________

Sull’argomento è intervenuto anche il Deputato Manfredi Potenti (Lega).

Vedi il video premendo sul link:
Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 30.6.2020. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    36 mesi, 4 giorni, 2 ore, 31 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it