VENTURINA: DON GIANFRANCO CIRILLI VA “IN PENSIONE”

don Cirilli ringrazia i docenti IRC

don Ciattini - don Cirilli - don Brunini

don Gianfranco con gli insegnanti IRC all'Agape

don Ciattini – don Cirilli – don Brunini

Venturina (LI) –  Don Gianfranco Cirilli dopo 42 anni ha presentato al Vescovo Ciattini le dimissioni da parroco di Venturina, informandone i fedeli della sua parrocchia a fine giugno, comunicazione ripetuta in modo ufficiale anche il 3 luglio scorso a tutti i docenti di religione cattolica durante l’annuale incontro di formazione.

All’incontro annuale dei docenti di religione è intervenuto anche il Vescovo della nostra diocesi don Carlo Ciattini, insieme a don Marcello Brunini della Diocesi di Lucca, che ha trattato ed approfondito il tema dei “Criteri di discernimento nella chiesa di oggi” insieme ai docenti presenti, che al termine del dibattito hanno fatto un piccolo dono di ringraziamento a don Gianfranco per gli anni di impegno spesi come direttore diocesano per l’IRC.

All’età di 78 anni, che compirà a dicembre, dopo 42 anni di permanenza, con un breve intervallo suveretano dal 1972 al 1981, don Gianfranco Cirilli ha quindi presentato le sue dimissioni da parroco di Venturina.

Il dover rinunciare ad un apporto così importante non sarà facile per tutta la comunità, anche se don Gianfranco ha promesso che comunque non lascerà il paese, avendo a Venturina una propria casa e i suoi affetti più cari.

don Gianfranco con gli insegnanti IRC all’Agape

Molte le iniziative intraprese da don Gianfranco durante la sua attività come la realizzazione del Centro Agape e l’oratorio di Santa Lucia, e poi motore instancabile delle gite parrocchiali in mezzo mondo.

Come ultimo gesto presso la sua parrocchia don Gianfranco (che nel 1967, ricevette l’invito del vescovo Ablondi a collaborare con don Enrico Sardi a Venturina), nei prossimi giorni intitolerà la piazza di proprietà della parrocchia, antistante la chiesa proprio al primo parroco di questa comunità dedicando a don Enrico una stele commemorativa.

don Cirilli ringrazia i docenti IRC

Don Gianfranco ti stupisce ogni volta con il suo sorriso, che trasmette l’amore di Dio, e con la sua parola che trasmette dolcezza. Generoso per quanto riservato e conservatore nel rispetto delle regole e del messaggio evangelico, don Gianfranco è uno che guarda all’essenziale, che sa che l’unica vera guida è la parola di Dio.

Siamo sicuri che anche in questa occasione tutta Venturina, alla quale don Gianfranco si è donato interamente in tanti anni di sacerdozio, gli sarà vicina e gli mostrerà l’affetto di una comunità parrocchiale che lo ama, e che ancora per lunghi anni lo cercherà anche solo per un consiglio o una semplice parola di conforto.

Grazie di cuore don Gianfranco, anche da tutta la redazione del Corriere Etrusco.

___________________________

DICONO DI LUI:

FIORENZO BUCCI (GIORNALISTA):

don Gianfranco Cirilli

«Intransigente in dottrina, aperto e tollerante nella prassi quotidiana, socratico nella volontà di apprendere (negli anni settanta ottenne la licenza in teologia alla Gregoriana e il diploma in catechesi al Pontificio ateneo salesiano, fu cappellano negli stabilimenti con don Pistolesi e incaricato della pastorale per i giovani in diocesi), Don Gianfranco resta un prete amato, una presenza discreta e intelligente, un pezzo nella storia della giovane Venturina».

I SUOI PARROCCHIANI NEL 50 DI SACERDOZIO (2015):

don Gianfranco nel 50° di sacedozio (2015)

«Caro Don Gianfranco, […] hai stimolato la passione per l’arte, la musica, il canto, con il tuo amore per le cose semplici, ma curate nei più piccoli dettagli, hai educato alla bellezza infinita di Dio e hai permesso che i riti e le funzioni sacre acquisissero una profonda solennità.

Hai benedetto le nostre nozze, battezzato teneramente i nostri figli accompagnandoli poi ai sacramenti della comunione e della cresima, ci hai sostenuto al trapasso dei nostri cari.

Hai trascurato le banalità per catturare il vero senso della vita vissuta in Cristo e per Cristo. Mai hai rifiutato l’incontro e l’incoraggiamento! Ci hai accarezzato con guanti di velluto, certe volte, e guanti di cartavetra altre, ma solo per scoprire se sotto il primo strato di polvere secca ci fosse un cuore tenero che amava Dio e la sua Chiesa.

Il nostro ringraziamento più grande sale al Signore per il dono immenso del tuo sacerdozio che Lui ha voluto fosse vissuto fra noi».

_____________________________

DON GIANFRANCO CIRILLI

Don Gianfranco Cirilli con il sindaco Soffritti

Don Gianfranco Cirilli, classe 1940, è arrivato per la prima volta nella comunità di Venturina nel 1967, presso la chiesa della “Sacra Famiglia”,

Originario di Monteverdi don Gianfranco è entrato nel seminario di Massa Marittima nel 1951. Il 29 giugno 1965 è stato ordinato sacerdote da monsignor Faustino Baldini a Massa. Qui ha trascorso, come vice rettore del seminario, il primo anno di sacerdozio per poi ricevere l’invito del vescovo Alberto Ablondi a collaborare con don Enrico Sardi a Venturina.

Nel 1972 divenne parroco a Suvereto fino al suo ritorno a Venturina nel 1981 dove fra le molte opere di don Gianfranco, che ancora insegna anche alla scuola di teologia a Piombino, ricordiamo la realizzazione del Centro Agape, il recente restauro della chiesa di Santa Lucia e l’intitolazione nel 2018 della piazza antistante la parrocchia alla memoria di don Enrico Sardi primo parroco di Venturina.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 8.7.2018. Registrato sotto Foto, sociale, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    16 mesi, 17 giorni, 4 ore, 35 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it