SUVERETO: PER “ASSEMBLEA POPOLARE” TEMPO DI RINNOVO DELLE CARICHE E DI BILANCI

Alcuni dei membri di Assemblea Popolare

Suvereto (LI) – Per la lista civica “Assemblea Popolare” di Suvereto nei prossimi mesi rinnoverà le cariche sociali. Nell’ultima assemblea generale di APS si è costituita una commissione elettorale con l’obiettivo di individuare i soci che formeranno il prossimo coordinamento. Già per settembre è fissato un primo incontro con l’attuale coordinamento di APS per fare il punto della situazione, in vista del rinnovo delle cariche previsto per ottobre. 

La Presidente uscente Giulia Salvadori si appresta a concludere  il suo mandato con la soddisfazione di una base di associati ormai consolidata, sempre aperta a chiunque si riconosca nei suoi  principi, ed un sostanziale rispetto del ruolino di marcia del programma elettorale che tre anni fa ha portato APS al governo della piccola e vivace Comunità di Suvereto. Tra le azioni che hanno avuto una risonanza maggiore si può ricordare senz’altro lo sblocco della pratica Terme, ferma da anni per poco comprensibili motivi, dalla quale si attende una ulteriore spinta nella qualità della vita degli abitanti di Suvereto,  del comprensorio  e dei  viaggiatori che sceglieranno di fermarsi in Val di Cornia e nel suo sistema termale. Prossimi invece la  realizzazione il parcheggio a San Lorenzo, da anni promesso da precedenti amministrazioni e mai realizzato, ed altri interventi che verranno realizzati con un’agenda legata alle risorse economiche.

Accanto alle attività dell’Amministrazione APS ha consolidato anche la buona pratica del volontariato (cittadinanza attiva) che ha facilitato  la realizzazione di  lavori di cui beneficia la collettività; tra queste l’apertura o riapertura ,  con mappatura e cartellonistica, di oltre 80 chilometri di sentieri per il trekking, la pulizia delle vecchie fonti e del verde pubblico.

La fiducia nel nuovo corso amministrativo ha inoltre portato privati a finanziare (o contribuire a realizzare con lavori) opere come il rinnovo dei  giardini pubblici, oggi frequentati come non lo erano mai stati, e la prossima  riqualificazione di Belvedere.

Anche sul fronte delle iniziative  in questi tre anni abbiamo assistito alla ripresa e lo sviluppo di attività che sono nel DNA del Paese e lo hanno distinto nel panorama locale; la visibilità di Suvereto ha raggiunto i massimi con il rientro nei Borghi più Belli d’Italia (di cui ha il coordinamento regionale) , i passaggi in trasmissioni televisive, i riconoscimenti internazionali e il crescente apprezzamento che i turisti esprimono su social media e sulla stampa.

La valenza forse maggiore di questa esperienza è di natura politica: Suvereto, svincolato da condizionamenti politici centrali e corporativi, ha condotto con APS ed il Sindaco in prima linea, battaglie a favore di cittadini per Acqua, Rifiuti, Sanità, Lavoro  nel completo isolamento politico da parte di chi in quei campi ha fatto solo disastri.

Anche se a qualcuno può non piacere, Suvereto è una realtà che, per quanto piccola, è un riferimento nella Val di Cornia ed anche oltre. La sua storia millenaria è scritta negli archivi storici e sui libri, ma la storia più recente è nella memoria di tutti; una comunità che era destinata ad essere cancellata da una politica rapace ed incapace, che invece ha resistito e sta dimostrando con Assemblea Popolare che la politica buona si può fare, con un gruppo di amministratori composto prevalentemente da gente giovane e libera: operai , professionisti, manager, gente comune e competente  che opera con il solo fine del bene della propria Comunità e della Val di Cornia, senza condizionamenti di logiche con  si trova a combattere ogni giorno;  il loro lavoro viene osservato da chi vede in questa storia una speranza di cambiamento anche per altre realtà.

E se il  sindaco-operaio Giuliano Parodi, combattente e competente, visionario e  spigoloso quanto intellettualmente integro, viene corteggiato da chi vorrebbe coltivare quella speranza nel proprio orto ed è attaccato maldestramente da una fazione avversaria , non solo locale, che appare più smarrita ed intimorita che spinta da solide  motivazioni politiche , forse APS – la casa di tutti – è davvero sulla strada giusta.

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 21.8.2017. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    14 mesi, 22 giorni, 14 ore, 16 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it