TOSCANA: GLI AUTOBUS AI FRANCESI. BATTAGLIA LEGALE?

autobusFIRENZE – Il 3 marzo c’è stata l’aggiudicazione definitiva ad Autolinee Toscane Spa, la controllata dal gruppo francese Ratp che gestisce la metropolitana di Parigi, per l’affidamento in concessione in tutta la toscana del trasporto su gomma dopo «dopo attenta verifica dei requisiti necessari» da parte del dirigente regionale.

Nei prossimi giorni sarà definito il passaggio dei beni essenziali, del personale e delle tecnologie dagli attuali gestori all’aggiudicatario; sarà inoltre messa a punto la rete dei servizi, per giungere nei tempi previsti alla stipula del contratto di concessione, che durerà 11 anni ma che partirà con già sulle spalle l’annunciato contenzioso legale.

Il consorzio Mobit infatti ritiene di essere l’unico concorrente ad aver presentato un’offerta valida, essendo l’unico soggetto che risponde ai requisiti richiesti dalle normative europee e nazionali, e tutelerà la propria convinta e motivata posizione davanti ai giudici.

Autolinee Toscane ovviamente non commentano e festeggiano per il risultato ottenuto. «La Toscana merita un servizio ai livelli delle migliori esperienze europee». Commentano, e promettono un un servizio di livello internazionale in grado di soddisfare le esigenze di cittadini e turisti, in grado di essere una vera alternativa alla mobilità privata. L’unico commento che possiamo fare è che tutti speriamo sia vero e non solo annunci.

Dalla Regione, come al solito mostrano ottimismo, e assicurano che dal passaggio al gestore unico arriveranno solo vantaggi per i cittadini. Una battaglia legale è il miglior auspicio sotto il quale partire con la nuova gestione degli autobus . Per il futuro… vedremo.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 5.3.2016. Registrato sotto Foto, sociale, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    36 mesi, 3 giorni, 8 ore, 50 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it