SUVERETO. RIFIUTI, IL 3 FEBBRAIO SEI TOSCANA INCONTRA I CITTADINI

sei toscanaSuvereto (LI) – Continua il ciclo di assemblee che nelle prossime settimane interesseranno i 6 comuni della provincia di Livorno che, da qualche mese, ricadono nel bacino dell’ATO Toscana Sud.

Per SEI Toscana, che dal 1 Novembre è subentrata ad Asiu, questa rappresenta una prima occasione per dialogare con i cittadini, e per presentarsi in qualità di nuovo gestore del servizio rifiuti, nonché illustrare quelle che saranno le prossime azioni che verranno intraprese sul territorio livornese e gli obiettivi prefissati: 70% di raccolta differenziata, promozione della riduzione dei rifiuti ed estensione dei servizi domiciliari sono gli obiettivi primari che SEI intende raggiungere.

“Gli obiettivi da raggiungere –ha dichiarato qualche giorno fa l’amministratore delegato di Sei Toscana Eros Organni – sono quelli regionali e comunitari sulla raccolta differenziata, il 70% entro il 2020, e con la stessa scadenza il 50-55% della quantità di materiale effettivamente riciclata. Per raggiungerli vi è la necessita di riqualificare il servizio, arrivando alla raccolta domiciliare quasi ovunque; pensiamo quindi di espandere il modello di raccolta porta a porta che stiamo sperimentando a Suvereto, estendendolo al 70% delle utenze della Val di Cornia.”

Di questi obiettivi, delle azioni che saranno intraprese sul territorio e di altri aspetti del servizio, si parlerà a SUVERETO mercoledì 3 FEBBRAIO 2016 ALLE ORE  21 presso il MUSEO  di ARTE SACRA.

Saranno presenti, oltre al sindaco Giuliano Parodi e all’assessore all’ambiente Jessica Pasquini, l’Ad di Sei Toscana Eros Organni, il direttore tecnico Sergio Trucco e il responsabile provinciale Giuseppe Tabani.

I cittadini sono invitati a partecipare per avere approfondimenti sulla normativa, sugli scenari futuri e sui dettagli del servizio.

Ufficio Stampa Comune di Suvereto

__________________________

RIFIUTI: SEI TOSCANA, ORGANIZZA NUOVI INCONTRI PUBBLICI

mappa-sei-toscanaSei Toscana ha messo in cantiere una serie di incontri pubblici per spiegare il servizio alla gente. La società che ha in gestione tutto l’Ato Sud ha infatti preso in carica anche su Piombino raccolta e spazzamento dal primo di gennaio. Il primo è stato Giovedì 21 gennaio a Piombino. Presenti all’iniziativa il Sindaco di Piombino Massimo Giuliani, l’Amministratore Delegato di Sei Toscana Eros Organni, il Direttore Tecnico Sergio Trucco e il Responsabile Provinciale Giuseppe Tabani.

Tra gli obiettivi di SEI Toscana quello di portare la raccolta differenziata nei Comuni della Val di Cornia al 70% entro il 2020 e nello stesso anno al 50/55% la quantità di materiale effettivamente riciclata.

L’incontro, che è stato il primo di una serie che è indicata nel calendario al termine dell’articolo, è stata una prima occasione per presentare ai cittadini il nuovo gestore e per fare il punto sui servizi di igiene urbana erogati nel territorio.

 

I prossimi mercoledì 3 febbraio, ore 18, Venturina, saletta La Pira; ore 21, Suvereto, museo Arte Sacra; mercoledì 17 febbraio, ore 18, Donoratico, Centro Diurno; ore 21 San Vincenzo, sala consiliare La Torre.

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 30.1.2016. Registrato sotto ambiente/territorio, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    9 mesi, 19 giorni, 4 ore, 41 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it