AFERPI: ADRIANO ZAMBON RASSEGNA LE DIMISSIONI. REBRAB LE RIFIUTERA’?

Faid Tidjani e Issad Rebrab

Faid Tidjani e Issad Rebrab

Piombino (LI) – Adriano Zambon, come confermano due fonti industriali contattate dal Sole 24 Ore, è in procinto di uscire dal gruppo dopo soli quattro mesi al vertice di Aferpi. I rapporti tra il dirigente algerino Farid Tidjani e l’ex direttore generale di Beltrame sono critici e l’insoddisfazione sembra essere reciproca. Si attende un pronunciamento ufficiale della società entro la settimana.

Il direttore dell’Aferpi, Adriano Zambon, dopo il recente intervento alla Festa dell’Unità di Piombino, e l’incontro con il consigliere regionale Anselmi, ha quindi rimesso il suo incarico nelle mani del proprietario di Cevital Issad Rebrab, che nei prossimi giorni è atteso a Piombino, anche se appare improbabile un suo intervento contrario alle posizioni assunte da Tidjani, suo braccio destro fin dall’inizio dell’avventura italiana.

La testata di confindustria indica come possibile successore di Zambon  il manager francese Pierre Varnier,  già chiamato dalle banche nel 2011 a Piombino per risolvere la difficile situazione finanziaria lasciata da Alexej Mordashov, ma questa ipotesi sembra quantomeno improbabile, visto che  Cevital non avrebbero intenzione di utilizzare nessun dirigente del passato Lucchini.

Rischia di slittare quindi l’ordinazione del primo forno elettrico, e in quel caso si allungherebbero i tempi dell’azienda per tornare a colare acciaio a Piombino in soli 18 mesi dall’inizio dei lavori di realizzazioe. Tutto ancora tace poi per la importante partita delle demolizioni e delle bonifiche dell’ex area a caldo, per le quali si sono già candidati quattro consorzi, e sulle quali i sindacati contano molto per dare un minimo di respiro alle aziende dell’ex indotto Lucchini oltre che a una parte del personale Ex Lucchini, in cassa integrazione da ormai due mesi.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 10.9.2015. Registrato sotto Economia, Foto, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    9 mesi, 21 giorni, 15 ore, 52 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it