ASIU: CONTINUANO LE ACCUSE TRA MAGGIORANZA E OPPOSIZIONE

FABIANI: «GRANDI PROSPETTIVE PER UN’ECONOMIA VERDE»

Pubblichiamo l’intervento del segretario di Federazione Valerio Fabiani sul nuovo CDA dell’ASIU.

«Ho molto apprezzato – inizia Fabiani – la scelta dei nostri sindaci di fare seguire alla firma dell’atto di acquisto della ex Lucchini, il cambio del gruppo dirigente di Asiu e Tap, mettendo in campo una figura così autorevole come quella di Valerio Caramassi. Abbiamo dato così l’inequivocabile segnale di essere pronti di fronte alle nuove sfide che ci attendono.

Serve una produzione siderurgica a basso impatto ambientale, risanando le porzioni di territorio inquinate, e tutelando lo straordinario patrimonio rappresentato dalla bellezze paesaggistiche e naturalistiche. E siamo anche convinti che tutto questo rappresenti una straordinaria opportunità economica e occupazionale che intendiamo cogliere.

Questo sarà fatto anche candidando Tap, rinnovata e adeguata, a essere la protagonista di questo processo di riconversione ecologica del modello di sviluppo. Perché spendere di più e creare altrove posti di lavoro, quando a due passi dagli impianti vecchi e nuovi del polo siderurgico e a due passi da quegli ettari di territorio da bonificare vi sono impianti che possono essere utilizzati? Il riuso della materia, che si tratti di materiali di risulta del ciclo produttivo siderurgico o di materiali prodotti da processi di bonifica, può essere la nuova frontiera di un’economia verde, oltreché l’opportunità per diminuire sempre di più l’estrazione di materiale vergine dalle nostre colline, guardando al termine dei piani di coltivazione, fissato per il 2018, mettendo in campo un progetto in grado di creare posti di lavoro alternativi».

______________________________

SUVERETO «TROPPO FACILE ASTENERSI SULLE NOMINE: BISOGNA PRENDERSI LE RESPONSABILITÀ»

IL PD di Suvereto contro la decisione del sindaco Giuliano Parodi di astenersi alla nomina del Cda Asiu. Riportiamo l’intervento di Francesco Lolini.

«Abbiamo visto la risposta concreta che i sindaci Giuliani, Soffritti, Bandini, Cencioni e Scarpellini hanno dato a un problema molto delicato per l’intero territorio. Grande assente a questa importante discussione su una questione sovracomunale rilevante risulta essere il sindaco Parodi che, invece di contribuire a trovare con gli altri enti locali una soluzione al caso Asiu, ha scelto di tirarsene fuori giocando il ruolo di chi populisticamente si limita a chiedere sui giornali la testa dei dirigenti senza avanzare proposte – incalzano il vicesegretario della Federazione capogruppo di Suvereto Protagonista Francesco Lolini e Serena Rafanelli segretaria del Circolo Pd di Suvereto – Attraverso l’astensione sulle nuove nomine all’interno del Cda dell’azienda, Parodi dimostra di voler bocciare in anticipo la proposta del gruppo dirigente in fase di formazione: contestazione che si aggiunge a quella lungamente perpetrata ai danni di quello vecchio. Ci dispiace dover constatare e denunciare tale atteggiamento che isola Suvereto dal resto del territorio, provocando al nostro Comune un grave danno che si ritrova a essere ininfluente su un tema che tocca da vicino la cittadinanza».

__________________________

PARODI: STOP POLTRONE AI PENSIONATI

Riceviamo e pubblichiamo dal sindaco di Suvereto Giuliano Parodi.

«Continuano i dubbi da parte dell’Amministrazione comunale di Suvereto sulle nomine del nuovo cda di ASIU. Per questo ci siamo astenuti nella votazione, perche’ a nostro avviso e’ necessario fare approfondimenti prima di prendere decisioni fondamentali che ricadono sulle spalle dei cittadini.

La circolare n 6/2014 firmata dal ministro della Pubblica Amministrazione, Marianna Madia, stabilisce che è vietato affidare ad ex lavoratori pubblici o privati in quiescenza (pensione) «incarichi di studio e di consulenza, dirigenziali o direttivi, cariche di governo nelle amministrazioni e negli enti e società controllati».

Il signor Carlo Olmo neo eletto consigliere di ASIU e nominato VicePresidente, mi risulta essere in “pensione”, e quindi secondo la circolare Madia incompatibile con la carica assegnata.

Se cosi’ fosse (ma spero di sbagliarmi) saremmo di fronte all’ennesimo pasticcio di un partito e dei suoi amministratori che in questo territorio hanno perso la bussola. Nel frattempo per dovere di cronaca e di trasparenza nei confronti dei cittadini allego le parti sostanziali della suddetta circolare ministeriale».

Giuliano Parodi
Sindaco di Suvereto

__________________________

COMUNE DEI CITTADINI: FALLIMENTARI I RISULTATI DEL PD

Riportiamo il commento del Comune dei Cittadini alle dichiarazione del segretario PD Fabiani e del neo presidente ASIU Caramassi.

«Va bene provare ad usare impianti già realizzati e mai entrati un funzione,come Tap.  Va bene provare a recuperare le colline di i rifiuti industriali abbandonati da decenni nell’ex stabilimento siderurgico e ridurre conseguentemente l’escavazione di inerti vergini dalle colline di Campiglia.  Lo dicevamo da anni nella più totale indifferenza degli stessi amministratori e dirigenti del PD che oggi ne fanno una delle strategie per salvare Asiu dal baratro fallimentare in cui l’hanno condotta.  Naturalmente tacciono  sul fatto che loro stessi hanno approvato piani che incrementano ulteriormente il prelievo di inerti dalle cave per i prossimi 10 anni. Un bell’esempio di ipocrisia politica.

Il nuovo presidente di Asiu sostiene che la messa in produzione dell’impianto Tap dovrebbe interessare sia Aferpi, nuova proprietaria dello stabilimento siderurgico,  sia le imprese estrattive del Campigliese.  Se è così ci chiediamo perché non si è preso in esame la dismissione della partecipazione pubblica, o almeno la sua programmazione, in una società che persegue solo fino d’interesse privato e di mercato. Il servizio pubblico deve occuparsi della raccolta e del trattamento dei rifiuti urbani, cosa che Asiu ha fatto malissimo con la raccolta differenziata ben al di sotto degli obblighi di legge.  Per di più,  da ciò che sta accadendo si capisce che non hanno minimamente programmato il passaggio in Alto sud,  non hanno valutato l’incidenza sulle tariffe e non hanno risolto il problema di dove portare i nostri rifiuti,  visto che l’attuale discarica è esaurita. Questi errori peseranno sui costi e sulle tariffe per i cittadini.

Naturalmente di tutto questo non si è discusso minimamente nel consiglio comunale, nessuna informativa, nessuna.  Da ciò che dice il Sindaco di Suvereto,  neppure l’assemblea dei soci ha discusso di nulla. Siamo davvero oltre i limiti della decenza democratica. Il Pd esercita sempre più la prepotenza del potere che la funzione di governo democratico e trasparente. I risultati si vedono e sono fallimentari».

Comune dei Cittadini 18.07.2015

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 18.7.2015. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

2 Commenti per “ASIU: CONTINUANO LE ACCUSE TRA MAGGIORANZA E OPPOSIZIONE”

  1. lino

    Questi signori del PD sono formidabili.
    ” tutelando lo straordinario patrimonio rappresentato dalla bellezze paesaggistiche e naturalistiche” quest’affermazione del segretario PD Val di Cornia sembra un pochino cozzare con l’immagine che l’automobilista contempla quando imbocca la 398 per andare a Venturina. I monti di Campiglia stanno scomparendo. Crede il Fabiani che questo sia un processo naturale di origine geologica ? O forse si tratta del frutto avvelenato che ci propinano i signori delle cave tra i quali spiccano parenti stretti di alti gerarchi del PD. La direzione PD, la Velo, il Manciulli,il Fabiani, Anselmi,Rosalba,Guerrieri,Tortolini e tutti i compagni di merenda queste cose non le conoscono ? Poverini, nessuno li ha avvertiti, come nessuno li ha informati che l’Asiu stava accumulando una trentina di milioni di debito. In sostanza stava fallendo. Giuliani, assessore al bilancio di Piombino per 10 anni non si è accorto di nulla. Forse pensava ,insieme al suo sindaco Anselmi, che il controllo dei bilanci Asiu spettasse ai marziani e non a loro.
    Vergogna,vergogna,vergogna.

  2. ciuco nero

    Il bello é che le elezioni e le vincano sempre lorooooo.vuol dire che al piombinese va bene cosi!!!

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    12 mesi, 16 giorni, 3 ore, 25 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it