SOL: IMPEGNO DI REGIONE E COMUNE PER SOLUZIONE IN TEMPI BREVI

sol_vigiliFIRENZE – La Regione intensificherà i contatti con il ministero del lavoro per avere, dopo la lettera inviata la scorsa settimana al ministro, una risposta in tempi brevi, in grado di dare una soluzione nella vicenda della società Sol di Piombino, azienda che produce energia per le acciaierie e che oggi è in difficoltà a causa della chiusura dell’area a caldo della Lucchini.

A ribadire l’impegno della Regione, a fianco delle istituzioni locali e dei sindacati, è stato l’assessore alle attività produttive credito e lavoro che oggi ha convocato un incontro al quale hanno partecipato un rappresentante dell’azienda, Confindustria Livorno, il sindaco di Piombino, un rappresentante della Provincia di Livorno, le Organizzazioni sindacali e le Rsu. L’azienda ha fatto presente di avere, nel frattempo, provveduto a ricollocare circa 17 lavoratori, secondo quanto previsto dall’accordo stipulato in sede provinciale.

L’assessore ha richiamato la lettera inviata al ministro, che puntava a fare chiarezza sulla normativa che, al momento, sembra negare ai restanti lavoratori della Sol, la possibilità di una proroga nella Cassa integrazione straordinaria, rendendo così problematica una transizione verso una prospettiva di ripresa dell’attività, nell’ambito di nuove possibili sinergie legate all’avvio dell’attività di Cevital e all’operatività dell’accordo di programma per la reindustrializzazione dell’area di Piombino. La Regione si attiverà per questo fin dal prossimo giovedì 21 maggio, in occasione della riunione programmata al ministero per Cevital.

Fonte Regione Toscana

_____________________________

CASSA INTEGRAZIONE LAVORATORI SOL. LA QUESTIONE ALL’ESAME DEL MINISTERO DEL LAVORO

 

Incontro in Regione oggi pomeriggio, lunedì 18 maggio alle 14,30, sulla questione relativa al prolungamento della Cigs per 8 lavoratori della Sol, azienda oggi in difficoltà a causa della chiusura dell’area a caldo della Lucchini. Alla riunione, convocata dall’assessore alle attività produttive Gianfranco Simoncini a seguito della lettera inviata dal sindaco Massimo Giuliani, erano presenti i sindacati della società Sol, rappresentanti di Confindustria, il sindaco Giuliani e un rappresentante della Provincia.

Nel corso dell’incontro è stata nuovamente approfondita la natura dell’impedimento normativo che metterebbe a rischio il rinnovo della Cassa integrazione, che per i lavoratori Sol era stato stipulato presso la sede della Confindustria di Livorno invece che presso gli uffici ministeriali di Roma, come prevede invece una recente circolare.

Nel frattempo la questione, sollecitata dalla stessa Regione, è all’esame del Ministero del Lavoro per capire quali possano essere le soluzioni migliori per concludere nel migliore dei modi.

La questione, tra l’altro non riguarda soltanto la Sol ma anche altre aziende che hanno sottoscritto la Cassa integrazione con le stesse modalità.

“Per quanto concerne la Sol comunque – afferma il sindaco – l’Accordo di Programma per la reindustrializzazione dell’area di Piombino potrebbe offrire delle garanzie utili per trovare delle soluzioni possibili alla problematica. “

 

Comunque le istituzioni e la Regione in primis intensificheranno i contatti con il Ministero del lavoro per avere una risposta in tempi brevi, in grado di dare una soluzione nella vicenda dell’azienda piombinese.

Fonte Comune Piombino

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 19.5.2015. Registrato sotto Economia, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 23 giorni, 12 ore, 35 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it