EDITORIALE: “FRANCHI TIRATORI” SU FRANCHI?

L’EDITORIALE                                   di Giuseppe Trinchini trinchini

___________________________

EDITORIALE: “FRANCHI TIRATORI” SU FRANCHI?

Corriere Etrusco “numero 75” del 10 ottobre 2014.

Domenica 12 ottobre si terranno le elezioni in cui si eleggerà il Consiglio della Provincia di Livorno. A decidere non saranno i cittadini ma 288 “grandi elettori” tra sindaci e consiglieri comunali in un sistema elettorale dove gli eletti votano per se stessi e si mettono d’accordo fra di loro.

Per mesi si è fatto credere ai cittadini che le Provincie sarebbero state cancellate, per ora si è cambiato solo il sistema elettivo per mantenere attive le solite poltrone, con un sistema elettorale per pochi intimi e con un incerto risparmio economico.

Per la presidenza, come è noto, ci sono due candidati: il sindaco di Rosignano Alessandro Franchi, sostenuto dal PD e il sindaco di Suvereto Giuliano Parodi, esponente di “Assemblea democratica” che fa capo alle liste civiche del territorio. Curioso che il comune di Suvereto, che il PD voleva cancellare accorpandolo a Campiglia, possa ritrovarsi al centro della politica provinciale.

Le liste civiche, le liste di sinistra, i Cinque Stelle e consiglieri sparsi del centro-destra sembrano appoggiare compattamente Parodi. La candidatura del sindaco di Suvereto è sostenuta anche dal sindaco di Livorno Nogarin, che grazie alla regola del voto ponderato avrà un peso decisivo per il risultato finale del 12 ottobre.

Il centrodestra, invece, ha detto ufficialmente di sostenere Franchi, ma probabilmente non tutti seguiranno l’indicazione di vertice. E nel PD? C’è il concreto rischio di defezioni perché i mal di pancia sono tanti e frequenti, specialmente all’Elba e in Val di Cornia, dove alcuni consiglieri potrebbero non andare a votare o addirittura votare per Parodi, la cui vittoria segnerebbe anche uno spostamento a sud del baricentro della provincia (da molti anni guidata solo da livornesi) e un punto di riferimento importante per alcune questioni strategiche come l’autostrada tirrenica, della quale il sindaco di Suvereto è sempre stato oppositore.

Sarebbe una iniezione di pluralismo, e dopo i casi di Livorno e Suvereto, questa sarebbe un’altra “batosta” per un sistema di potere che in questa provincia non era mai stato messo in discussione fino a poco più di un anno fa.

Giuseppe Trinchini

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 10.10.2014. Registrato sotto Editoriali, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

2 Commenti per “EDITORIALE: “FRANCHI TIRATORI” SU FRANCHI?”

  1. mario

    evviva i mal di pancia, forse è la volta buona che se vince parodi cambierà qualcosa nella direzione del partito e il sud della provincia conterà di più

  2. Luca

    Anche l’ultimo dei consiglieri comunali residente in Val di Cornia o all’Elba sa in cuor suo che deve votare Parodi per contare di più. Le vice presidenze non valgono nulla di nulla… con buona pace delle cose che ho letto sulla stampa stamani.

    Tutta la Val di Cornia ha l’occasione, votando il sindaco di Suvereto, di contare di più, e di avere una attenzione che MAI ha avuto in questi ultimi 20 anni.

    Cari consiglieri comunali votate con il cervello,e non con la tessera, perché stanno arrivando tempi bui per Piombino, e c’è bisogno di aiuto in tutte le direzioni.

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    17 mesi, 13 giorni, 9 ore, 51 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it