PROVINCIA DI LIVORNO: PARODI CANDIDATO PER ASSEMBLEA DEMOCRATICA

il sindaco di Suvereto Giuliano Parodi

il sindaco di Suvereto Giuliano Parodi

Conferenza stampa del sindaco di Suvereto Giuliano Parodi che ha presentato la lista e il programma che lo sosterrà alla presidenza della Provincia, nella competizione elettorale che si terrà il 12 ottobre e alla quale parteciperanno in 288, fra consiglieri comunali e sindaci della provincia di Livorno. Primo punto programmatico: stop al progetto Sat di trasformazione della Variante Aurelia in Autostrada. 

«Assemblea Democratica – inizia il sindaco Parodi – è una lista di consiglieri, unitaria e indipendente, che propone un nuovo governo per la Provincia, più vicino ai cittadini e libero da interessi di parte, basato sulla partecipazione popolare e attento ai bisogni effettivi del territorio. Un progetto per rinnovare davvero la politica. Assemblea Democratica si riconosce nei valori comuni di libertà, uguaglianza, solidarietà, giustizia e democrazia; promuove la partecipazione come forma ordinaria di governo e vuole la trasparenza di tutte le scelte.

L’esperienza della lista “Assemblea Democratica” e la candidatura di Giuliano Parodi neo-sindaco di Suvereto, con alle spalle anni di militanza in movimenti e nel consiglio comunale, sono un’opportunità da non sprecare. Una pattuglia appassionata di consiglieri comunali di varie provenienze politiche che si offre a tutti per tentare di dare una scossa al sistema di gestione del potere locale, attraverso una grande operazione di trasparenza, di democrazia, di protagonismo dei territori e di elaborazione condivisa di soluzioni vicine agli interessi dei cittadini.

Il cammino che intendiamo intraprendere vuol fare di questa lista un network permanente di discussione e di proposta a servizio di tutta quella pluralità di soggetti che si riconoscono in un programma che non intendiamo blindato. Anzi faremo ogni sforzo per raccogliere ogni sollecitazione affinché possa aprirsi al contributo delle varie esperienze ed istanze territoriali.

Assemblea Democratica e’ la lista dei territori e non la lista dei partiti. In un momento di confusione legislativa e’ fondamentale governare questo processo di trasformazione dando voce eguale ad ogni anima per uno sviluppo equilibrato e coerente ed un equa distribuzione delle risorse sul territorio.

Assemblea Democratica vuole andare oltre le sterili contrapposizioni ideologiche per concentrarsi sulla qualità del profilo programmatico, delle candidature proposte e la partecipazione degli elettori alla definizione delle scelte che faremo prima e dopo il 12 ottobre. Assemblea Democratica rivendica con forza – quale elemento di ricchezza – la variegata composizione delle individualità presenti all’interno della lista.

La proposta che avanziamo – conclude il sindaco di Suvereto – è una proposta vincente basata su obiettivi strategici ben precisi e un programma condiviso dai territori una sfida da intraprendere per il bene comune.

 

PUNTI PROGRAMMATICI

 

Variante Aurelia

Stop al Progetto SAT e ripresa del Progetto ANAS 2001 di messa in sicurezza e trasformazione a 4 corsie della superstrada nel tratto Grosseto Sud- Civitavecchia senza pedaggio. Apertura immediata di un tavolo di trattativa con Regione Toscana e Governo per la individuazione dei finanziamenti pubblici indispensabili per la realizzazione dell’asse Maroccone-Chioma ed il completamento dell’asse di penetrazione ss 398 fino al Porto di Piombino.

 

Rifiuti

Rilancio su base provinciale e interprovinciale della strategia rifiuti zero. Coordinamento delle strategie di riduzione della produzione del rifiuto e di riduzione del conferimento in discarica e nell’inceneritore.

 

Acqua ad uso industriale

Salvaguardia delle acque, a partire da una politica che punti al risparmio dell’uso industriale di acque utilizzabili per l’uso potabile e civile.

 

Difesa del Suolo

Il sistema di difesa del suolo del quale l’ente Provincia fa parte importante può migliorare gli strumenti monitoraggio e allerta, in modo da fornire una più pronta risposta a queste problematiche sia in fase di pianificazione che di emergenza, anche nell’ambito della Protezione Civile. In questa ottica dovrà essere implementato il monitoraggio dell’abusivismo edilizio nelle vicinanze dei corsi d’acqua, che determina un notevole aumento dei rischi per la pubblica incolumità.

 

Trasporto Pubblico Locale

In attesa della riforma del Titolo V della Costituzione, la L. 56/2014 trasforma le province in enti di secondo livello con funzioni di area vasta, tra le quali quella fondamentale di pianificazione dei servizi di trasporto in ambito provinciale (art. 1 comma 85). La provincia può, d’intesa con i comuni (art. 1 comma 88):

– esercitare le funzioni di stazione appaltante;

– predisporre documenti di gara;

– monitorare i contratti di servizio.

Occorre operare perché la Provincia svolga fino in fondo questo ruolo, mettendo al centro l’obiettivo dello sviluppo e del miglioramento della qualità del servizio, della tutela dei posti di lavoro e dei diritti di tutti i lavoratori.

 

Edilizia scolastica e diritto allo studio

Sviluppare e rendere efficiente il ruolo di coordinamento della Provincia, migliorando la collaborazione con i Comuni.

Velocizzare i procedimenti di trasferimento delle risorse da destinare ai Comuni per finanziare gli strumenti di difesa del diritto allo studio esistenti.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 30.9.2014. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    9 mesi, 21 giorni, 15 ore, 49 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it