ROSSI A PIOMBINO: «STIAMO REALIZZANDO L’ACCORDO DI PROGRAMMA»

Enrico Rossi a Piombino per l'Accordo di Programma

Enrico Rossi a Piombino per l'Accordo di Programma

Enrico Rossi a Piombino per l’Accordo di Programma

Piombino (LI) – Oggi a Piombino, nella sede dell’Autorita portuale, nuova riunione di verifica e di informazione sullo stato di attuazione dell’Accordo di programma siglato il 24 aprile scorso. Presenti con il presidente Enrico Rossi, coordinatore, l’assessore allo sviluppo economico, Gianfranco Simoncini, il sindaco di Piombino Massimo Giuliani, rappresentanti della Provincia, dell’Autorità portuale e delle organizzazioni sindacali e di categoria.

“Nei mesi scorsi – ha detto tra l’altro il presidente Rossi – abbiamo lottato perché la Concordia venisse a Piombino, e abbiamo lavorato sull’accordo di programma. Quanto accaduto – ha affermato riferendosi al trasporto della Concordia a Genova – non pregiudica il progetto che abbiamo messo in piedi. E’ evidente che questione cruciale di questo polo industriale è la ripresa della produzione dell’acciaio a Piombino. Abbiamo messo come Regione Toscana 60 milioni per chi sarà disponibile a intervenire e abbiamo superato il problema del ricorso all’Unione Europea per gli aiuti di stato. Noi chiamiamo il governo a fare la sua parte, a vigilare su esito trattative in corso per il polo siderurgico. A noi spetta dimostrare che l’Accordo di programma non è un pezzo di carta ma un impegno serio che si realizza.”

“Per quanto riguarda i finanziamenti ministeriali – ha proseguito – sono stati individuati 50 milioni per le bonifiche, al netto di quelli spettanti alla Regione sullo stesso capitolo (fondi Fas). Ente attuatore è Invitalia, che sta preparando i progetti definitivi. Tutto questo mi sembra sufficiente a dare un buon colpo alla bonifica dell’area e della falda. Tempi previsti per far partire i lavori: primo trimestre del prossimo anno. Il nostro indirizzo è che nei bandi di gara si valuti sia prevista la possibilità di impiegare cassaintegrati locali. Altri 12 milioni sono i fondi regionali a disposizione dell’Autorità portuale per la bonifica delle aree del demanio marittimo. Si prevede di effettuare la gara entro dicembre, con la stessa clausola sociale.”

rossi_2“Il secondo capitolo – ha proseguito – riguarda le agevolazioni alle imprese: saranno a disposizione 20 milioni del ministero dell’industria e 10 milioni di Regione Toscana. A settembre ci sarà un avviso informativo sui bandi, che saranno rivolti a imprese in grado di spendere. Ultimo punto sono i 20 milioni dello stato per la rottamazione del naviglio militare, previsto nell’accordo di programma. Costituiscono un punto di partenza, che dovrebbe consentire il prossimo autunno all’Autorità portuale di indire il bando. L’escavo del porto a venti metri è comunque cruciale e può cambiare la portualità nel Mediterraneo.”

“Tutto quindi sta andando avanti – aggiunge il presidente – Resta sullo sfondo, e per questo sono preoccupato, una questione che è tutta in mano al livello nazionale, la questione dell’autostrada e della bretella. Ci comunicano che dovrebbe essere risolta il 29 agosto. Questo è un aspetto decisivo, perché la condanna a uno scarso sviluppo della costa è in gran parte legata all’assenza di una infrastruttura degna di questo nome.”

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 7.8.2014. Registrato sotto Economia, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “ROSSI A PIOMBINO: «STIAMO REALIZZANDO L’ACCORDO DI PROGRAMMA»”

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    12 mesi, 15 giorni, 0 ore, 15 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it