«MUSICA E ACCIAIO» PER NON FAR CHIUDERE PIOMBINO

musica e acciaoiPiombino (LI) – Venerdi 16 maggio dalle 18 alle 24 si alterneranno dntro il rivellino venti band, per terminare con una Jam Session collettiva. Una maratona di musica per sensibilizzare la città. Sarà presente il Sindaco Gianni Anselmi. Presenta la serata Sara Chiarei.

«Piombino  non deve chiudere – inizia il comunicato – è diventato lo slogan della nostra città, simbolo delle battaglie e dei cortei. Ma Piombino non deve chiudere significa anche Piombino che vuole fortemente vivere e che non vuole arrendersi. Il Sindaco, durante le celebrazioni del 25 aprile, ha ripetuto più volte la frase “questo non deve essere il nostro funerale“. Da lì l’idea: celebriamo la nostra voglia di continuare a vivere con un concerto di solidarietà, dove la musica si unisca ai lavoratori, ai sindacati, alle istituzioni, ai cittadini per dire che vogliamo esserci. Esserci ancora, ora più che mai.

Lo faremo in un luogo simbolo della nostra storia e della nostra lotta: il Rivellino, monumento storico proprio in centro città.

L’iniziativa è stata organizzata da un gruppo di amici, appassionati di musica, musicisti e da UISP Piombino. Sono state coinvolte tante persone che, pro bono, regaleranno alla città il loro entusiasmo, la loro esperienza, la loro arte, il loro tempo, la loro voce, per far arrivare questo messaggio quanto più lontano possibile.

Nella zona antistante l’area musicale, sempre all’interno del Rivellino, sarà allestita una mostra fotografica, dove saranno esposte foto delle associazioni Toffolutti, Diaccioni e Poggetto Cotone Progetto 2000. Si proverà a raccontare la Piombino che è nata e si è sviluppata intorno alle fabbriche, con un ricordo particolare per chi ha perso la vita al loro interno, durante lo svolgimento del proprio lavoro. I ragazzi del collettivo studentesco piombinese “Tre passi avanti” addobberanno il monumento con degli striscioni di loro realizzazione, per ricordare l’occupazione dei mesi scorsi e la Piombino che lotta e non si arrende.

 

Speriamo sia una giornata di gioia e emozione, ma anche un modo per ritrovare l’unità e la voglia di combattere insieme per il nostro futuro. Vogliamo ringraziare tutti coloro che gratuitamente si sono messi a disposizione del progetto. I musicisti ed i cantanti, i professionisti del suono, delle luci, l’ingegnere che si è occupato dell’impatto acustico dell’evento, lo studio grafico che ha realizzato la locandina, chi ci ha regalato le foto, chi presenterà la serata. E non ultimo il Comune di Piombino che ci ha concesso il patrocinio.

Chiediamo il vostro aiuto per avere un megafono sullo spirito e  sulle motivazioni della nostra  manifestazione: Piombino vuole vivere, lottare e testimoniare ai lavoratori della Lucchini ed a tutti i lavoratori piombinesi la propria vicinanza. Noi non ci arrendiamo».

http://piombinovuolevivere.wordpress.com/

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 13.5.2014. Registrato sotto Foto, Giovani e Sapere, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

3 Commenti per “«MUSICA E ACCIAIO» PER NON FAR CHIUDERE PIOMBINO”

  1. lino

    UISP Piombino organizza una manifestazione di vicinanza agli operai della fabbrica che sta chiudendo e lo fa il 16 Maggio.
    Ora sappiamo che si vota il 25 Maggio, sappiamo che il presidente della UISP è anche candidato consigliere alle comunali per il PD e sappiamo che il sindaco è stato il maggior sponsor della candidatura del Giuliani.
    Non è possibile non pensare che si tratta di campagna elettorale fatta a 7 giorni dal voto da una associazione di sport per tutti e alla presenza del massimo responsabile della situazione attuale.
    Si perché Piombino sta morendo e il suo beccaio promuove musica.
    Avrete capito che non si tratta di Piombino in Val di Cornia ma della Piombino sul pianeta Marte.

  2. Uisp Piombino organizza una manifestazione INSIEME ad un gruppo di persone, appassionati di musica e musicisti. Ha raccolto la nostra richiesta di aiuto ed ha accettato di organizzare insieme a noi, semplici cittadini. Sono settimane che ci stiamo lavorando.
    Saranno presenti i nostri ragazzi, venti band che suoneranno gratuitamente, i ragazzi del collettivo studentesco, tre associazioni che racconteranno la nostra storia. C’è stata una bellissima catena di solidarietà di professionisti di ogni tipo, tecnici audio, ingegneri del suono, la presentatrice, tutti i musicisti.
    Tutti insieme per Piombino.
    Al solito, la malignità è negli occhi di guarda.

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 18 giorni, 8 ore, 39 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it