PIOMBINO: APERTURA STRAORDINARIA DEL CASTELLO PER IL “RIVIERA ETRUSCA”

Castello_di_piombinoNel corso del 2013 siamo arrivati ad una grande novità che riguardava uno dei due musei cittadini, ovvero il Museo del Castello, che ha letteralmente cambiato il suo volto. Anche se attualmente é ancora chiuso per il mancato rinnovo del contratto di gestione alla Parchi, domenica 16 marzo il Castello avrà un’apertura straordinaria, perché vi si terrà alle ore 16,45 il concerto inaugurale del Concorso Riviera Etrusca.

Un nuovo allestimento, tecnologico, multimediale e ricco di nuovi reperti sempre curato da Giovanna Bianchi dell’Università di Siena, in collaborazione con i progettisti Giuseppe Bartolini e Simonetta Fiamminghi. Un grande progetto che si è potuto realizzare anche grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Livorno. Il Museo del Castello cambia dunque il suo aspetto, contenuto ed anche il suo nome, diviene il “Museo del Castello e delle ceramiche Medievali” dove attraverso un nastro rosso si racconterà la storia di Piombino medievale.

Il nuovo percorso di visita è così articolato:

PIANO TERRA un nuovo bookshop, da dove parte il vero e proprio percorso utile ad  illustrare la storia dell’edificio,  caratterizzato da una lunga serie di eventi storici sovrapposti che vanno dal 1100 sino ai nostri giorni.

PRIMO PIANO all’interno di particolarissime vetrine/armadio, che i visitatori potranno aprire, sono state collocate le ceramiche ritrovate nel sottotetto della Chiesa di Sant’Antimo sopra i Canali e i bacini che decoravano la torre. Si fa riferimento inoltre all’importazione della ceramica e ai numerosi traffici commerciali lungo tutte le principali tratte marittime del Mediterraneo, con straordinari esempi esposti. Tutto è accompagnato da particolari video e postazioni multimediali.

SECONDO PIANO il racconto storico della città prosegue arrivando fino al principato di Elisa Bonaparte.

Merita particolare attenzione la grande sala dedicata esclusivamente alle teste zoomorfe della fonte dei Canali, dove pannelli e video ci offrono varie spiegazioni.

Tra gli eventi previsti al Castello per la prossima stagione 2014, ricordiamo la XV Edizione dell’importante concorso Nazionale di Esecuzione Musicale “Riviera Etrusca”, che si terrà dal 21 Marzo al 6 Aprile.

L’iniziativa si caratterizza come unico esempio di concorso nella Regione Toscana che si estende su tutte le categorie di esecuzione, sia strumentale che vocale (pianoforte, chitarra, canto lirico, cori, orchestre, complessi cameristici, archi, fiati ecc.) e che prevede concorrenti di ogni età (nelle precedenti edizioni ci sono stati piccoli allievi nati addirittura nel 2008).

La manifestazione ha visto negli anni un incremento continuo sia di presenze di concorrenti che di livello qualitativo musicale proposto. Nell’edizione passata si è realizzato il record storico di tutte le edizioni della manifestazione, con oltre 220 domande e quasi 400 partecipanti. Nel corso dell’evento si confronteranno varie categorie: dai solisti strumentali ai cantanti lirici, dai piccoli gruppi cameristici ai complessi corali ed orchestrali. Alcune categorie si esibiranno anche nella sala a piano terra del Palazzo Appiani.

Per i vincitori assoluti sono previste borse di studio per un totale di € 15.000,00, concerti premio e premi speciali per insegnanti. Confermato anche nel 2014 il premio del pubblico “Silvano Marsigli” assegnato al miglior esecutore, scelto dagli spettatori presenti con votazione segreta. La consegna di questo riconoscimento avverrà nell’occasione del concerto finale dei vincitori assoluti, Domenica 6 aprile alle ore 16.30. Una bella occasione quindi sia per visitare il nuovo Museo, sia per partecipare a questa interessante ed unica manifestazione piombinese.

Appuntamento quindi al 16 marzo presso il Castello, dove si terrà alle ore 16,45 il concerto inaugurale del Concorso.

Il Trio che si esibirà e’ composto da Vittorio Costa (pianoforte) , Sergio Casellato (clarinetto ), Andrea Ballettini (violoncello), che svolge attivita’ concertistica dal 1988 con repertorio che spazia dal ‘700 alla musica contemporanea. I componenti del Trio si sono diplomati presso i Conservatori di Bologna, milano e Genova. L’intensa attivita’ concertistica li ha portati ad esibirsi in Italia e all’estero, suonando in sedi prestigiose quali il Teatro scientifico di Mantova. il Gasteig di Monaco , il Conservatorio di Versailles e parallelamente all’attivita’ del trio i suoi componenti tengono concerti come solisti, anche con orchestra. Da segnalare anche le registrazioni per la Rai ed emittenti private. Attraverso un lavoro paziente di ricerca il Trio ha raccolto e catalogato oltre seicento composizioni originali ed un centina io di trascrizioni. Recente e’ la pubblicazione di un CD con musiche di Zilcher, Shumann, Schoemberg e Zemlinsky, accolto con favore dalla critica e  trasmesso da Radio Classica e da Rai International.

Barbara Noferi

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 16.3.2014. Registrato sotto cultura, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 0 giorni, 21 ore, 19 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it