PIOMBINO: VANDALI ALLA SEDE DEL PD

la scritta offensiva sul muro della Federazione PD

la scritta offensiva sul muro della Federazione PD

Una scritta rossa, grande in bella vista. Un gesto che sebbene si collochi in un momento difficile e complesso per la politica italiana e per il PD, non può essere giusticato. Un attacco ad una comunità di uomini e donne che impegnano parte del loro tempo e della loro vita dietro a valori e principi, nel tentativo di dare un contributo per una società più giusta, ma che devono comunque riflettere sui cambiamenti avvenuti in questo territorio che alla fine possono sfociare in gesti estremi come quello della scorsa notte.

Il segretario della Federazione Valerio Fabiani, che ci tiene a far presente che in questi giorni non ha avvertito nessun clima ostile,  fa notare che da qualche tempo nella politica hanno avuto troppo spazio gli sfascisti, e non sono mancati toni impropri che alle volte possono indurre a questi gesti.

La segreteria, che in queste ore sta ricevendo parole di solidarietà da più parti, ringrazia forze politiche, sociali, associazioni e tanti cittadini che a titolo personale hanno ritenuto doveroso far sentire al Pd locale la propria vicinanza.

 _________________________

Partito della Rifondazione Comunista: La Federazione del PRC Piombino Val di Cornia – Elba, che ha subito analoghi attacchi in passato, esprime la propria solidarietà e vicinanza al Partito Democratico per il vile atto  perpetrato ai danni della loro sede centrale a Piombino.

Noi pensiamo che gli autori del gesto siano provocatori che trovano un brodo di coltura in un clima sociale e politico che è venuto ad instaurarsi nella Val di Cornia e nel Paese dove non si distingue più tra destra centro e sinistra e dove soprattutto non si fanno differenze tra fascismo e antifascismo.

La prima discriminante che guida la nostra azione politica è quella dell’antifascismo e della difesa della Costituzione nata dalla Resistenza. Purtroppo troppi partiti e movimenti politici contemporanei non assumono più questa differenza. Rifondazione Comunista ritiene che ci sia una profonda frattura tra le forze democratiche e antifasciste e il resto. Nella lotta politica che ci ha visto sempre avversi nel territorio della Val di Cornia al Partito Democratico, mai abbiamo pensato che questo partito appartenesse al fronte di coloro che si pongono fuori dal cerchio delle forze costituenti di questo Paese.

____________________

UDC: Esprimiamo la nostra solidarieta’ ai dirigenti, agli iscritti ed ai militanti del PD di Piombino per il gesto provocatorio che ha visto protagonista la loro sede. Profanare un simbolo della democrazia, al di la’ del gesto in se, e’ un atto deplorevole da condannare.  La dialettica politica, talvolta anche aspra, non deve mai scadere in forme di intolleranza di qualsiasi genere.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 15.2.2014. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    32 mesi, 27 giorni, 9 ore, 21 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it