LUCCHINI: 24 MANIFESTAZIONI D’INTERESSE PER PIOMBINO E LECCO

lucchini_2011Alle ore 24.00 del 10 febbraio sono scaduti i termini per presentare le Manifestazioni di Interesse relative ai tre bandi che erano stati emessi a fine dicembre da Lucchini S.p.A. in Amministrazione Straordinaria. Per tutti o parte dei complessi aziendali Piombino e Lecco sono arrivate 24 Manifestazioni di Interesse di cui 6-7 riguardanti gli impianti. Leggiamo insieme integralmente il comunicato stampa.

I bandi per i quali si poteva inviare una manifestazione d’interesse erano i seguenti: il primo per tutti o parte dei complessi aziendali condotti da Lucchini e Lucchini servizi presso gli stabilimenti di Piombino e Lecco; il secondo per tutti o parte dei complessi aziendali “Vertek” condotti da Lucchini presso gli stabilimenti di Piombino e Condove; il terzo per la partecipazione pari al 69,27% del capitale di GSI  Lucchini S.p.a.

«Va precisato – comunica l’azienda – che nessuna delle Manifestazioni di Interesse – e i bandi comunque non lo prevedevano – contiene elementi riconducibili al piano industriale che i proponenti intenderebbero perseguire. Inoltre il livello di informazioni richieste in questa fase della procedura non era tale da consentire una verifica sulle solidità e referenze dei potenziali proponenti rispetto al perimetro della loro Manifestazione di Interesse.

Poiché diversi soggetti nel rispondere al bando hanno espressamente richiesto che fosse tenuta riservata la loro identità fino al momento dell’eventuale presentazione dell’Offerta Non Vincolante, in questa fase non verranno fornite informazioni che possano permettere di identificare i soggetti che hanno manifestato il loro interesse. Si coglie quindi l’occasione per precisare che i nomi usciti ad oggi sui mezzi di informazione non sono stati forniti dalla Lucchini e non sono pertanto dalla stessa confermati.

Manifestazioni di Interesse relative alla partecipazione del 69,27% del capitale di GSI Lucchini S.P.A.

Per quanto riguarda GSI Lucchini S.p.A. sono arrivate complessivamente 11 manifestazioni di interesse 6 delle quali provenienti da società straniere e 5 da aziende italiane.

Manifestazioni di Interesse relative ai complessi aziendali “Vertek”
Per i complessi aziendali “Vertek” sono pervenute 5 manifestazioni di interesse, 4 italiane ed una straniera. Di queste 5 una è espressamente rivolta a tutti i complessi Vertek, una al complesso “Vertek” Piombino e tre al complesso “Vertek” Condove.

Manifestazioni di Interesse relative ai complessi aziendali di Piombino e Lecco
Per quanto riguarda i complessi aziendali condotti da Lucchini e Lucchini Servizi presso gli stabilimenti di Piombino e Lecco si rammentano innanzitutto le tipologie di perimetro per le quali era possibile manifestare interesse: tutti il complessi aziendali di “Piombino e Lecco così come sono attualmente”; in subordine l’ipotesi di “riconversione in acciaieria elettrica con impianto di produzione ghisa”; in ulteriore subordine l’ipotesi “riconversione in acciaieria elettrica ”; in ulteriore subordine l’ipotesi “centro di laminazione”; infine, “vendita in parti”.

Per tutti o parte dei complessi aziendali Piombino e Lecco sono arrivate 24 Manifestazioni di Interesse così distribuite:
– 1 per Piombino e Lecco così come sono attualmente (straniera)
– 1 solo per Piombino così com’è attualmente (italiana con possibile partner straniero)
– 1 per “riconversione in acciaieria elettrica” (italiana)
– 4 per i laminatoi delle quali 2 ipotizzano la possibilità di realizzare un forno elettrico (3 straniere ed una italiana)
– 3 per il ramo d’azienda cokeria (2 straniere ed una italiana)
– 7 per terreni e/o fabbricati (tutte italiane)
– 2 per attività di servizio (tutte italiane)
– 2 per partecipazioni minori (tutte italiane)
– 3 per opzioni non coerenti con lo spirito del bando e quindi accantonate (tutte straniere)

_____________________________

Le successive fasi della procedura di vendita

Per quanto riguarda il complesso di Piombino Lecco, i soggetti che hanno inviato una Manifestazione di Interesse di natura industriale (sono escluse per il momento quelle che si riferiscono a terreni, fabbricati, attività di servizio o partecipazioni minori) sono stati inviati due documenti da sottoscrivere: l’Impegno alla Riservatezza e il Disciplinare di Gara.

I soggetti che sottoscriveranno i due sopracitati documenti saranno abilitati a proseguire la procedura e per questo riceveranno l’Information Memorandum sul complesso Piombino Lecco (o per il ramo d’azienda Cokeria che avrà un seguito solo se non ci saranno offerte per lo stabilimento di Piombino così com’è) e avranno la facoltà di visitare gli impianti ed incontrare, a loro richiesta e di intesa con il Commissario, il management.

Il disciplinare di gara – approvato dal Comitato di Sorveglianza Lucchini in AS il 14 novembre 2013 e autorizzato dal Ministero dello Sviluppo Economico il 20 dicembre 2013 – stabilisce nel 10 marzo alle ore 24 la data ultima per presentare, in busta chiusa presso uno studio notarile, le “Offerte Non Vincolanti” che dovranno essere corredate da un piano industriale e da adeguate evidenze in merito alle disponibilità finanziare a sostegno del piano presentato.

Successivamente, sentito il Comitato di Sorveglianza e il Ministero dello Sviluppo Economico, verranno selezionati i soggetti che per le caratteristiche dell’Offerta Non Vincolante accederanno alla due dilicence per arrivare formulare l’Offerta Vincolante che dovrà essere corredata delle opportune garanzie.

Anche per quanto riguarda la partecipazione di maggioranza in GSI Lucchini SpA e i complessi aziendali “Vertek” sono stati inviati i due documenti da sottoscrivere per accedere alle fasi successive della procedura: l’Impegno alla Riservatezza e il Disciplinare di Gara.

I soggetti che sottoscriveranno i due sopracitati documenti riceveranno l’Information Memorandum relativo all’oggetto della propria Manifestazione di interesse e avranno la facoltà di visitare gli impianti ed incontrare, a loro richiesta e di intesa con il Commissario, il management.

I disciplinari di gara – approvati dal Comitato di Sorveglianza Lucchini in AS il 14 novembre 2013 e  autorizzati dal Ministero dello Sviluppo Economico il 20 dicembre 2013 – in questi due casi prevedono che si passi direttamente alle Offerte Vincolanti , in busta chiusa presso uno studio notarile, secondo una tempistica che è ancora in via di definizione.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 13.2.2014. Registrato sotto Economia, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “LUCCHINI: 24 MANIFESTAZIONI D’INTERESSE PER PIOMBINO E LECCO”

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 20 giorni, 16 ore, 39 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it