SAN VINCENZO: ROVENTINI, «BASTA SCELTE CALATE DALL’ALTO»

Il neo segretario Massimiliano Roventini

Il neo segretario Massimiliano Roventini

Abbiamo intervistato il neo segretario del PD sanvincenzino Massimiliano Roventini sulle ultime novità politiche interne al partito, dopo i risultati delle primarie di federazione del PD Val di Cornia-Elba.

1)      Essere il segretario comunale del PD a San Vincenzo, dove a differenza del resto della Val di Cornia ha vinto la quota renziana, non rischia di condizionarla nelle scelte strategiche di area della federazione?

La mozione che è stata votata dal Congresso detta le linee  programmatiche del Pd di San Vincenzo. Il messaggio è chiaro , non più decisioni prese di imperio ma discussione e libertà di scelta. Il Pd è uno, di tutti, non voglio più sentire parlare di correnti.

 

2)      San Vincenzo inoltre sembra si voglia differenziare rispetto alle altre realtà della Val di Cornia su alcune scelte, in particolare sul brand Alta Maremma e sul passaggio nella provincia di Grosseto. Lei come la vede?
Mi ricollego a quanto detto prima, dobbiamo tenere la barra a dritta su questi progetti affrettati di sovracomunalità territoriale e di area vasta, che sono stati decisi, discussi e poi calati dall’alto.  I comuni devono avere piena libertà di scelta se parteciparvi o no. Questa è democrazia.

 

3)      Come interpreta la “discesa in campo” di Elisa Cecchini come candidato sindaco? Quando ci saranno le primarie? Saranno aperte ai soli candidati del PD, oppure anche alla eventuale coalizione?
Nessuno ha mai messo in discussione il ruolo delle primarie all interno del partito. Durante le primarie il Pd è organo super partes che mette a disposizione le sue strutture ai candidati. Questa mattina mi sono recato da elisa a confermare e a garantire quanto sopra detto. Non c’è niente da interpretare, c’è solo da prendere atto che una persona iscritta al Pd con delle idee  si appresta a correre per un ruolo amministrativo importante, anche se ad oggi non ha ancora consegnato la sua candidatura per le primarie.

 

4)      Essere figlio dell’Ex sindaco Roventini la può esporre ad alcune critiche su alcune future scelte che potrà compiere. Ha valutato questo rischio?
Si è vero mio padre ha ricoperto un ruolo importante per anni, ci parlo, lo ascolto e discutiamo come fanno tutti i figli con i propri padri, mi ritengo una persona capace di intendere e di volere e di prendere posizioni proprie. Per esempio lui voterà Cuperlo ed io Renzi.

 

5)     Accetterebbe di nuovo questo incarico?
Certamente era necessario riacquistare una propria identità.

Giuseppe Trinchini

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 31.10.2013. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

2 Commenti per “SAN VINCENZO: ROVENTINI, «BASTA SCELTE CALATE DALL’ALTO»”

  1. Astuto Cacciatore

    “SAN VINCENZO: ROVENTINI, «BASTA SCELTE CALATE DALL’ALTO»”, osservate, prego, signore e signori la foto dell’articolo su Roventini, sembra che calato dall’alto sia un vecchio lampadario, collocato alle sue spalle. Forse è a quello che si riferisce…(tutto lì).

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 0 giorni, 18 ore, 14 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it