PIOMBINO: I REVISORI INSISTONO, GRAVI IRREGOLARITA’ NEL BILANCIO

Scorcio del Comune di Piombino

Scorcio del Comune di Piombino

Piombino (LI) – Il Collegio dei revisori del Comune di Piombino (che come illustrato recentemente non sono più nominati dal Comune ma estratti a sorte dalla Prefettura, ndr.) invia una seconda relazione sul Bilancio consuntivo 2012 alla Presidente del Consiglio comunale e chiede che venga letta nel prossimo consiglio comunale già convocato e cioè il 13 maggio. La relazione è tecnicamente un Referto del Collegio dei revisori al Consiglio comunale su gravi irregolarità di gestione (per leggerlo integralmente premere sul link) che il Collegio dei revisori ha l’obbligo di inviare all’ Organo consiliare con contestuale denuncia ai competenti organi giurisdizionali (Corte dei Conti).

La relazione elenca gli elementi e/o fatti concreti, alcuni dei quali da considerarsi “irregolarità gravi”, che hanno condotto il Collegio ad esprimere parere non favorevole al rendiconto dell’esercizio 2012 dell’ Ente.

I vari punti contestati in dettaglio, che nei prossimi giorni affronteremo in dettaglio, sono i seguenti:
1) l’operazione di riacquisto degli immobili dalla società “Piombino Patrimoniale Srl”;
2) il mancato rispetto dell’obiettivo del Patto di stabilità;
3) l’indebitamento;
4) l’applicazione dell’avanzo di amministrazione dell’esercizio 2011 alla parte corrente per l’importo di Euro 1.240.558,74;
5) i residui attivi e passivi: antica formazione, riaccertamenti con motivazioni mancanti, tasso di smaltimento, incremento rispetto all’esercizio precedente;
6) non coincidenza del saldo del tesoriere con quello dell’ente;
7) le spese di rappresentanza e quelle relative a relazioni pubbliche, convegni mostre e pubblicità;
8) mancata consegna di documenti obbligatori.

Rifondazione Comunista non resta a guardare e in un comunicato denuncia tutta la sua preoccupazione.

«Apprendiamo con preoccupazione che, secondo il Collegio dei Sindaci Revisori, per la prima volta non nominati dal Consiglio Comunale, per garantire maggiore imparzialità, il bilancio del Comune di Piombino presenterebbe gravi irregolarità, tanto che la sua approvazione è avvenuta con il nostro voto contrario, e senza il loro parere favorevole.

Secondo quanto si legge dalla relazione prodotta, l’azione dell’assessore Giuliani, attraverso tutta una serie di atti di finanza creativa, che coinvolgono le transazioni effettuate con la Società Piombino Patrimoniale srl, avrebbe determinato lo sforamento del patto di stabilità. Le conseguenze di ciò sono purtroppo note a tutti, blocco della capacità di spesa dell’ente e quindi anche delle assunzioni.

Naturalmente la Ragioneria del Comune smentisce questa valutazione, noi ci auguriamo che abbia ragione, fatto sta che i Sindaci Revisori elencano ben otto punti su cui hanno rilevato criticità, non ultima una non chiara gestione delle spese di rappresentanza e la mancata consegna delle scritture contabili obbligatorie nei tempi utili a favorire il loro lavoro.

Non stentiamo a credere che almeno questa parte della loro relazione sia fondata, infatti il gruppo consiliare di Rifondazione Comunista ha richiesto ufficialmente il bilancio dei campionati europei di nuoto ormai da mesi, senza ottenere alcuna risposta.

Ci pare che l’assessore Giuliani, in qualità di amministratore e di promotore della manifestazione avrebbe dovuto preoccuparsi molto di più della trasparenza necessaria a garantire il giusto controllo della sua attività.

Così come ora riteniamo che non faccia onore al Comune di Piombino non aver fornito ai Sindaci revisori i dati economici richiesti, anche se non obbligatori, in modo da consentire loro di lavorare con la massima conoscenza delle questioni, per il bene di tutta quanta la città».

                                                                  Partito Rifondazione Comunista

                                                                  Circolo “V. Corallini” Piombino

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 21.5.2013. Registrato sotto Economia, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “PIOMBINO: I REVISORI INSISTONO, GRAVI IRREGOLARITA’ NEL BILANCIO”

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 21 giorni, 13 ore, 37 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it