PD: A SAN VINCENZO PROTAGONISTA DELLA RIFORMA DELLE ISTITUZIONI LOCALI

pd_san_vincenzoRiceviamo e pubblichiamo dal Direttivo comunale del Partito Democratico di San Vincenzo.

«Stiamo vivendo  – inizia il PD di San Vincenzo – una fase di grande crisi e di grandi cambiamenti al tempo stesso.

Siamo convinti che per rispondere ai timori e paure dei tanti che non hanno lavoro, che lo stanno perdendo, o per  chi vede messa a rischio la propria impresa, occorra costruire progetti che guardino al futuro dei nostri territori con grande senso di responsabilità e di innovazione.

Rispondere alla crisi è un dovere della politica e il Partito Democratico ne sente tutto il peso e la responsabilità in quanto forza di governo locale, regionale, nazionale.

La necessità di progettare una concreta riforma delle istituzioni locali che ponga al centro una visione non “campanilistica” o presuntuosamente autosufficiente è oggi sempre più d’attualità. Ma essa deve essere condivisa dalle comunità e deve trovare le proprie ragioni in un  percorso e un progetto che nasca dal basso, che ne individui le ragioni, gli obiettivi, gli aspetti economici, sociali, culturali, che veda le “tappe” istituzionali degli enti discusse e condivise dai cittadini, a partire dai lavoratori delle autonomie locali che ne potrebbero essere interessate, dagli operai ai dirigenti.

Guardiamo con interesse a quanto sta avvenendo intorno a noi, come il processo di fusione avviato tra i Comuni di Campiglia Marittima e Suvereto, e il percorso avviato dall’Amministrazione Comunale di San Vincenzo con quella di Castagneto Carducci sui Vigili Urbani e sulla refezione scolastica.

Oggi i Comuni fanno parte di una rete globale che chiede loro, e a noi, di ripensarsi, spostando sempre più le proprie risorse verso i servizi ai cittadini, concentrando invece i servizi interni, quelli della “burocrazia”, per ridurne i costi e migliorarne l’efficacia.

Crediamo che San Vincenzo possa essere protagonista di questa fase, con un proprio progetto e un ruolo paritario con gli altri enti dei territori circostanti

In questo percorso il PD si propone di svolgere un ruolo di accompagnamento e servizio della società nonché di canale di comunicazione tra i cittadini. Gli sbocchi non possono essere predefiniti, ma dovranno essere il frutto di un percorso partecipativo, con regole e tempi definiti.

Con questo spirito il PD di San Vincenzo si rivolge ai cittadini e alle associazioni promuovendo per venerdi 12 aprile un convegno pubblico a cui parteciperanno l’assessore regionale Vittorio Bugli, che è stato uno degli estensori della legge regionale 68/2011 “Norme sul sistema delle autonomie locali” e Sabrina Iommi, ricercatrice dell’IRPET,  che presenterà lo studio su “Dimensione dei governi locali, offerta dei servizi pubblici e benessere dei cittadini”.

Al termine del convegno proporremo di formare un “forum” che approfondisca i temi e le idee che emergeranno dall’incontro, per arrivare a formulare, con le tecniche dei percorsi partecipativi, una proposta da presentare alla comunità sanvincenzina».

 Il Direttivo comunale
del Partito Democratico di San Vincenzo

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 22.3.2013. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “PD: A SAN VINCENZO PROTAGONISTA DELLA RIFORMA DELLE ISTITUZIONI LOCALI”

  1. Nicola Bertini

    Stupendo! Ritengo sia sempre tanto bello guardare con interesse a quel che accade attorno. Chissà se avremo la fortuna di sapere cosa ne pensa il PD del fatto che inutilmente stiamo per sacrificare il Comune di Suvereto sull’altare dell’incapacità politica. Accorpate le funzioni, non le istituzioni!

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 19 giorni, 23 ore, 28 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it