CONCORDIA: VIA DAL GIGLIO A SETTEMBRE MA NESSUN RISCHIO INQUINAMENTO

concordia dicembre2Isola del Giglio. Si è svolto ieri pomeriggio il periodico incontro con i cittadini dell’Isola del Giglio, per comunicare e condividere lo stato di avanzamento dei lavori di rimozione del relitto della nave. L’incontro ha lo scopo di garantire un’informazione puntuale e trasparente alla comunità gigliese.  I cittadini del Giglio sono  stati rassicurati sul continuo e costante monitoraggio ambientale, per prevenire qualsiasi impatto sull’ecosistema, marino e terrestre. Al momento, peraltro, non si è rilevato alcun danno ambientale, non preventivabile a priori.

Durante l’incontro odierno, condotto dal Presidente dell’Osservatorio, Maria Sargentini, i partecipanti sono stati aggiornati sulle varie attività in corso di svolgimento, sulle future fasi progettuali e sui tempi previsti per la rimozione del relitto, già presentati e condivisi dai rappresentanti del Consorzio Titan-Micoperi con tutti i membri dell’Osservatorio.

E’ stato ribadito che in un’operazione tecnico-ingegneristica di queste dimensioni è poco attendibile determinare una data esatta per il termine dei lavori e che è ragionevole immaginare che si possano verificare sospensioni dovute a condizioni meteo marine avverse o comunque a situazioni non prevedibili. Attualmente il cronoprogramma aggiornato sulla base dell’ avanzamento dei lavori e del progetto prevede  la rimozione del relitto entro fine estate 2013. L’osservatorio ha chiesto che sia fornita specifica documentazione delle valutazioni che hanno portato alla revisione dei tempi programmati entro la prima decade di gennaio 2013.

L’impegno chiesto a Costa e’ quello di focalizzare ulteriormente l’attenzione sulle misure di prevenzione e sui piani di emergenza soprattutto per gli aspetti ambientali, da predisporre in tempi utili per garantirne l’efficacia e la disponibilità’ immediata ove ricorrano condizioni di emergenza.

Durante l’incontro è stato comunque confermato e ribadito l’impegno del Consorzio, condiviso con Costa Crociere e con l’Osservatorio, a valutare ogni eventuale utile soluzione per tentare di anticipare ulteriormente la conclusione dei lavori, confidando anche in situazioni atmosferiche favorevoli, mantenendo sempre e comunque la sicurezza dei lavori e la salvaguardia dell’ambiente.

I lavori stanno procedendo senza sosta: attualmente sono circa 400 gli addetti, i tecnici e i sommozzatori che operano nel cantiere giorno e notte, 7 giorni su 7, con circa 20 mezzi navali a supporto.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 23.12.2012. Registrato sotto ambiente/territorio, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    62 mesi, 23 giorni, 21 ore, 38 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it