TORTOLINI: 7 MILIONI DALLA REGIONE PER IL «PROGETTO PIOMBINO»

Il manifesto elettorale di Tortolini

Sembra che stia prendendo luce il Progetto Piombino. A seguito del protocollo d’intesa firmato lo scorso maggio tra Regione Toscana e Comune di Piombino e dopo lo stanziamento dei fondi già deliberati dalla Giunta Regionale, giovedì scorso è arrivato il via libera in Commissione Sviluppo Economico del Consiglio regionale al finanziamento della prima tranche di interventi. Che dopo tante chiacchere si stia muovendo qualcosa? Aspettiamo quindi che i soldi per le frane fin troppo attesi, arrivino davero nelle casse comunali.

Il Progetto Piombino prevede opere che, in linea con il PRS – Piano regionale di Sviluppo, mirano a favorire un nuovo sviluppo di Piombino articolato su 4 assi: bonifica e riuso delle aree del SIN, accessibilità al porto commerciale, consolidamento della presenza industriale a Piombino , consolidamento geologico e riqualificazione del waterfront urbano. Complessivamente saranno oltre 13 milioni i soldi che arriveranno per l’insieme delle operazioni e degli interventi di carattere infrastrutturale, “un progetto integrato per lo sviluppo e la riqualificazione del tessuto urbano e ambientale della città” spiega il consigliere regionale del Pd Matteo Tortolini, membro proprio della commissione Sviluppo economico.

“In Commissione – spiega Tortolini – è stata approvata la variazione di bilancio che sarà nel programma dei lavori della seduta del Consiglio regionale martedì prossimo e che destina 5 milioni di euro per gli interventi di ripristino dopo la frana di Cittadella e di riqualificazione di lungomare Marconi, ai quali si aggiungeranno altri 2 milioni per il restyling di piazza Bovio e per il parcheggio dei Bernardini. Interventi ambientali ma finalizzati alla riqualificazione urbana e turistica della città.

Il Progetto Piombino confluirà nel Pis, per i “Grandi poli industriali” ed è parte integrante e sostanziale dell’azione di governo della Regione”, conclude il consigliere regionale e responsabile Ambiente e Infrastrutture del Pd toscano. “Una scelta di fondo, quella della Regione di impegnarsi per il nostro comprensorio, che oltre a migliorie per il tessuto urbano prevede la bonifica e il ripristino delle aree Città Futura, l’acquisto, la bonifica e il ripristino delle aree ex Fintecna, la bonifica della discarica di Poggio ai Venti, l’adeguamento della viabilità alla Dalmine e l’accessibilità al porto con il collegamento ferroviario e il prolungamento della 398”.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 17.11.2012. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

5 Commenti per “TORTOLINI: 7 MILIONI DALLA REGIONE PER IL «PROGETTO PIOMBINO»”

  1. Riccardo Gelichi

    Ho perso il conto degli stessi annunci ripetuti in continuazione, peccato che sono soldi cofinanziati. Propongo il ponte per l’Elba, una Fabbrica con le ruote e il turismo spaziale, che dite, esagero ? Scusate, dimenticavo l’areoporto.

  2. giuliano parodi

    ricordo a tortolini e al sindaco anselmi che il31 ottobre scorso secodno iL CIPE scadevano i termini per la realizzazione del progetto definitivo della 398 fino a poggio batteria..umilmente qualcuno dei ben informati mi vuol aggiornare sulla questione???

  3. mario

    ma sono sempre i soliti soldi tante volte annunciati. Ma quante volte li contano? Stando agli annunci a quest’ora Piombino dovrebbe essere sommersa di soldi. Invece…. Non sono più credibili

  4. Luca

    La ballata dei milioni ha un altra strofa… ma quanto è lunga questa canzone…
    dovevano arrivare 30-35 milioni di euro… più 10 milioni per le frane, e poi la ss398, l’autostrada, i porti, e tutto per Piombino… è questa la ballata dei milioni…

    Ma la cosa più grave è che quasi tutto il gota del PD della Toscana arriva da Piombino… e allora cosa fa il segretario regionale? E l’ex sindaca? e il Rampante protagonista per il rinnovamento?

    Se arriveranno questi 7 milioni, quando arriveranno, tapperanno parzialmente la falla delle frane, ma possibile che gli iscritti al partito non si siano accorti di vivere in una città fantasma? Che siano diventati fantasmi anche loro?

  5. Astuto Cacciatore

    UNO DI NOI PER CONTARE IN TOSCANA
    Di noi chi?

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 19 giorni, 4 ore, 36 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it