LUCCHINI: ORDINI IN ARRIVO NEL SETTORE ROTAIE FERROVIARIE

Nell’ultimo semestre l’azienda piombinese si è  aggiudicata una serie di commesse importanti che ne rafforzano la presenza in mercati dove ha rapporti commerciali consolidati ed in mercati nuovi nell’ottica dello sviluppo del proprio business. L’attività di Lucchini S.p.A. nel settore dell’infrastruttura ferroviaria si conferma quindi attiva e competitiva sia sullo scenario nazionale, sia su quello estero, sebbene il mercato dell’acciaio da alcuni anni stia presentando segnali non incoraggianti. Riportiamo integralmente un comunicato dell’azienda.

«Nel mese di settembre – inizia il comunicato – Lucchini si è aggiudicata una commessa di oltre 80 milioni di euro per la fornitura di rotaie per le Ferrovie Italiane (RFI). Si tratta di un segnale molto importante che conferma la capacità di essere competitivi rispetto all’agguerrita concorrenza internazionale e che rinnova la fiducia che le Ferrovie Italiane ripongono nel prodotto Lucchini.
La commessa italiana costituisce un asse fondamentale, insieme al contratto aperto già in essere con SBB (Ferrovie Svizzere) per soddisfare fabbisogni legati allo sviluppo ed alla manutenzione delle linee ferroviarie tradizionali ed alta velocità, che avrà valenza anche per l’anno 2013. Tra i contratti appena siglati che andranno ad impegnare l’attività del treno di laminazione anche per parte del prossimo anno, ci sono quelli destinati a Francia, Inghilterra, Romania, Bulgaria e Croazia ed al rafforzamento della propria posizione in Turchia, dove sino ad oggi Lucchini ha fornito il 70% del fabbisogno complessivo.

Grazie al posizionamento strategico all’interno del Mediterraneo  – continua il comunicato dell’azienda – e grazie al vantaggio competitivo offerto dalle proprie strutture portuali, Lucchini è in grado di focalizzare la propria produzione anche verso altri continenti. Sono stati siglati infatti contratti di fornitura per 12.000 tonnellate con l’Argentina e di 40.000 tonnellate con l’ Algeria, nell’ambito di importanti progetti che riguardano il Maghreb. Entro dicembre 2012 verrà completata la fornitura di oltre 50.000 tonnellate destinata agli Emirati Arabi per progetti ferroviari ad Abu Dhabi.

Continua l’interesse anche verso i progetti che si stanno sviluppando nel sud est asiatico – conclude il comunicato – con una seconda fornitura destinata alla Malesia e verso il continente africano, con una fornitura destinata alla Nigeria».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 26.9.2012. Registrato sotto Economia, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “LUCCHINI: ORDINI IN ARRIVO NEL SETTORE ROTAIE FERROVIARIE”

  1. zeno

    un giorno la lucchini va bene e l’indomani fallisce…basta leggere il tirreno
    di chi è la regia di questo tipo di informazione e perchè?

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 29 giorni, 5 ore, 33 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it