CECINA: TRAFFICO BLOCCATO NELLA PRIMA DOMENICA D’ESTATE

Presentiamo ai nostri lettori un video che testimonia senza ombra di dubbio la situazione di malessere e pericolo che c’è sulla SP. 206 dopo la messa a pedaggio della Variante Aurelia nei tre chilometri gestiti dalla società autostrade SAT.

La strada si presenta con le righe segnaletiche gialle sull’intero tratto, cartelli oscurati con sacchetti della spazzatura, aree di sosta chiuse e con il manto stradale ancora da ripristinare dopo l’allargamento della carreggiata.

Il traffico su questa strada nei periodi di arrivo, rientro dei vacanzieri del week end è superiore alla sua portata, motivo per cui fu realizzata la Variante Aurelia. La messa a pagamento di questa da parte di SAT crea un ingorgo pericolosissimo, perché non c’è lo spazio per far passare i mezzi d’emergenza in caso di malori e incendi. A tutto questo aggiungiamo sorpassi azzardati da parte dei motociclisti, pedoni sul tracciato, auto che fanno manovre vietate dal codice della strada, tir e mezzi pesanti. Tutto questo produce un cocktail letale che ci regalerà sicuramente molti morti da ora alla fine del periodo estivo.

E tutto questo per che cosa? Se quasi tutti gli automobilisti boicottano questa  “Autostrada” targata SAT ci sarà sicuramente un motivo. Il risultato comunque è un grave peggioramento della qualità della vita dei residenti e dei turisti vacanzieri, che probabilmente, di fronte ai nuvi balzelli imposti sulla costa degli etruschi, e cioè la TASSA DI SOGGIORNO, il PEDAGGIO AUTOSTRADALE, I PARCHEGGI A PAGAMENTO ovunque per andare in spiaggia, non ci meraviglieremo se poi questi, vista la crisi economica perdurante, sceglieranno altre località per passare i loro fine settimana e spendere i loro pochi soldi.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 19.6.2012. Registrato sotto Foto, ultime_notizie, Viaggi & Turismo, video. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 28 giorni, 7 ore, 28 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it