GLI AMBASCIATORI DEL SANTA SEDE VISITANO LA VAL DI CORNIA

la Val di Cornia

Diciotto delegazioni provenienti da tutto il Mondo saranno in visita nella Città di Piombino, Suvereto, Populonia, Baratti e Massa Marittima dall’11 al 14 Maggio.

Un evento unico sarà di scena nella provincia di Livorno a partire da Venerdì 11 Maggio e fino a Lunedì 14. L’Eccellentissimo Corpo Diplomatico degli Ambasciatori accreditati presso la Santa Sede visiterà la Costa degli Etruschi ed in particolare la zona della Val di Cornia facendo tappa nelle Città di Piombino, Populonia, Baratti, per sconfinare da ultimo in territorio grossetano, in particolare nella città di Massa Marittima.

Dunque la Toscana e la Provincia di Livorno si apriranno al Mondo ospitando ben 18 delegazioni di Ambasciatori provenienti dai cinque continenti per una quattro giorni che sarà ricca di incontri ufficiali (religiosi ed istituzionali) ai massimi livelli e di visite alle bellezze del territorio.

L’occasione del viaggio vivrà come momento centrale quello dell’annuale evento del Palio Storico di Santa Anastasia, patrona della città di Piombino, che avrà luogo per l’appunto nella giornata di Domenica 8 Maggio. “E’ come se l’intero mondo religioso prendesse parte alla rievocazione storica di una città. L’importanza spirituale dell’evento, grazie alla presenza dei Signori Ambasciatori, finisce per acquistare una valenza extraterritoriale e direi quasi universale”, è quanto sottolinea l’organizzatore dell’evento, il Signor Salvador Miguel Porcaro, presidente dell’Associazione “Scoprendo l’Italia”.

Il viaggio prevede, inoltre, un momento altamente culturale. Sabato 12 Maggio, infatti, presso la Sala Polivalente del Castello di Piombino a partire dalle ore 18, la famosa storica e archeologa Maria Grazia Siliato (già autrice di testi importanti come “Il mistero della Sindone”, “Caligula” e “Masada”) presenterà in anteprima la sua ultima fatica letteraria intitolata “Calmo mare di Lepanto” contenente nuovi documenti e nuove scoperte legati alla storica battaglia del 1571 tra le flotte musulmane dell’Impero Ottomano e quelle della Lega Santa. L’evento è patrocinato dal Comune di Piombino.

A questi due momenti topici si aggiungono tutta una serie di incontri di prestigio che vedranno il Corpo degli Ambasciatori accreditati presso la Santa Sede quali ospiti d’eccezione.

In particolare nella giornata di Sabato 12 Maggio a partire dalle 10,30 circa la delegazione sarà nella città di Suvereto dove verrà accolta dai notabili del borgo vestiti per l’occasione in abiti del 1400 e dagli sbandieratori della Val di Cornia. Una giornata di festa che culminerà con il saluto ufficiale (ore 12) di S.E.R. Mons. Carlo Ciattini, Vescovo della Diocesi di Massa Marittima-Piombino-Populonia e del Sindaco di Suvereto Giampaolo Pioli e della sua Giunta, presso la chiesa di San Giusto Vescovo.

Quindi il gruppo sarà presso l’azienda vitivinicola “Tua Rita” produttrice del Redigaffi per una colazione a buffet nei saloni della villa padronale.

Alle 17 nuovo incontro ufficiale con il saluto e l’accoglienza del primo cittadino della Città di Piombino, Dott. Gianni Anselmi e della propria Giunta, nei locali della Civica Residenza.

 

Domenica 13 Maggio.

La delegazione sarà a Piombino fin dalla mattina (9.30) per assistere alla partenza del Corteo Storico per il Palio di Santa Anastasia dal Rivellino.

Alle 10.30 il Solenne Pontificale presso la Concattedrale di Piombino e dalle 11.30 in poi esibizione degli sbandieratori sul sagrato della Concattedrale di Sant’Antimo.

Il pomeriggio, poi, sarà dedicato alla frazione di Baratti ed alla visita della Necropoli Etrusca e della Città fortezza di Populonia.

Alle 19, altro momento di eccellenza enologica: visita all’azienda vitivinicola “Petra di Suvereto” disegnata dall’architetto Mario Botta.

 

Lunedì 14 Maggio.

La mattina (ore 10.30) il Corpo Diplomatico farà tappa nella Città di Massa Marittima dove riceverà l’accoglienza del Sindaco della Città, Lidia Bai e del Presidente della Provincia, Leonardo Marras.

Prevista una visita del Duomo della Città e del centro storico. Il rientro a Roma avrà luogo a partire dalle ore 17.

Il Corpo Diplomatico degli Ambasciatori accreditati presso la Santa Sede pernotterà durante il viaggio presso l’Hotel Borgo degli Olivi di Riotorto (Piombino).

L’evento è reso possibile grazie al decisivo contributo de: l’Azienda Agricola “Petra di Suvereto” e l’Azienda Agricola “Tua Rita”. Si ringraziano inoltre Palumbo Spa, Acqua Azzurra, Progetto Alto Gradimento, S.E.C.A., Borgo degli Ulivi di Riotorto, Lavorazione Marmi di Leo Francesco & C., Dal Pont s.n.c. . Per il supporto offerto, un particolare ringraziamento all’Avv. Alessandro Personi. L’organizzazione dell’evento è dell’Associazione Culturale “Scoprendo l’Italia”.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 9.5.2012. Registrato sotto cultura, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

6 Commenti per “GLI AMBASCIATORI DEL SANTA SEDE VISITANO LA VAL DI CORNIA”

  1. luca

    ora ci affidiamo al Vaticano? dopo i russi e le banche potebbe essere un’idea per questa zona derelitta

  2. ABC

    L’ennesima manifestazione inutile

  3. giuliano parodi

    mi piace sottolineare che per il viaggio in Toscana del Pontefice, il costo della visita ammonta a 500mila euro. Più precisamente, sono 120 mila euro quelli che stanzierà la Regione Toscana..ossia soldi PUBBLICI che sinceramente senza demagogia la REGIONE TOSCANA poteva spendere in modo migliore per i cittadini vista la crisi in cui tutti versiamo…non credo che al sommo regio stato pontificio manchino le risorse per spostarsi…con rispetto

  4. ASTUTO CACCIATORE

    Speriamo che, almeno, questa manifestazione possa aiutare il turismo nella Val di Cornia. Vedremo…

  5. giuliano parodi

    SPERIAMO ASTUTO CACCIATORE…COME SI DICE IN QUESTI CASI “SE DIO VUOLE!”

  6. VIVA LA VAL DI CORNIA

    Ce ne vorrebero tante di queste manifestazioni per promuovere la Val di Cornia.

    Se ce la teniamo sotto spirito tra 10 anni sa solo di fumo dell’acciaieria.

    Che ben vengano tutte le iniziative che fanno conoscere in tutto il mondo la nostra fantastica terra.

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 24 giorni, 16 ore, 59 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it