PIOMBINO: INAUGURAZIONE DEL PARCO URBANO ORTO DEI FRATI

Una delle fasi dei lavori prima degli arredi

Dopo quasi 9 anni dall’inizio della progettazione, sabato 5 maggio alle ore 11.30 si terrà l’inaugurazione del parco urbano Orto dei Frati, un’opera che l’amministrazione comunale ha intrapreso dal 2006 per rendere pubblica e riqualificare la zona intorno alla Chiesa dell’Immacolata. A suo tempo, il Comune ha acquistato il terreno dalla comunità provinciale dei francescani che, con il ricavato, ha ristrutturato le tre sezioni della scuola materna gestita dalla stessa Parrocchia.

Nel corso dell’intervento di recupero la zona verde, che si estende su una superficie di circa 6000 mq, è stata liberata dall’alto muro che ne limitava la vista, piantumata con varie essenze arboree, (platani, lecci, alberi da frutto, cespugli) e di arredi per il gioco dei bambini attrezzato con altalene, una capanna con fune e una casetta, panchine, tavoli e cestini, oltre a dotare la zona di un’adeguata illuminazione. All’interno del giardino è stata posta anche una fontanella d’acqua e realizzato un edificio per i servizi finemente decorato da grande installazione di ceramica creata dall’artista Debora Ciolli.

La filosofia alla base del progetto di recupero del parco è stata quella di conservare le specificità del luogo il più possibile, aprendolo e restituendolo al pubblico e a una fruizione che tenda alla valorizzazione di questa zona pregiata della città con un’importante funzione sociale e di collegamento tra le generazioni. Un prezioso contributo è stato dato dal WWF locale all’impostazione progettuale, in quanto il WWF per primo ha caldeggiato la realizzazione di un parco pubblico nell’area in questione, avanzando una propria proposta, accolta poi dall’amministrazione nelle sue linee generali con alcune modifiche.

L’intervento è stato vissuto poi come importante esperienza di progettazione partecipata da parte del Consiglio della città dei bambini e delle bambine di Piombino nel corso dell’anno scolastico 2006/2007. Il Comune ha recepito gran parte dei suggerimenti frutto del lavoro dei ragazzi, volti a rendere la zona un nuovo punto di riferimento per attività di gioco, relax e di fruizione del verde urbano, con l’intento di favorire il contatto tra le generazioni.

All’inaugurazione curata dagli Assessorati ai Lavori Pubblici, alla Pubblica Istruzione in collaborazione con il Quartiere Porta a Terra Desco, sarà presente il sindaco Gianni Anselmi e fr. Paolo Fantaccini, padre provinciale dell’Opera Francescana Minore.

Il parco sarà intitolato, su istanza di un folto numero di cittadini del centro città e supportata con convinzione dal Comune, a padre Fiorenzo Locatelli che è stato sacerdote francescano presso la Parrocchia dell’Immacolata di Piombino dal 1971 al 1985.

Nel corso dell’inaugurazione verrà offerto un rinfresco offerto dal Comitato Portici, diversi volontari della Parrocchia e dell’Associazione Porta a Terra. Grazie alla collaborazione con UISP, il Parco sarà aperto tutti i giorni dalle ore 9 alle ore 23.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 5.5.2012. Registrato sotto Foto, sociale, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 25 giorni, 17 ore, 47 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it