PIOMBINO NON REGGE NEANCHE UNA ESTATE ALLA SS 398 DI SAT

La SS398 all'altezza del Gagno

la fine del Lotto 1 con la problematica curva alla rotonda del Gagno

Premi sull'immagine per l'alta definizione

La SS398 all'altezza del Gagno

Abbiamo osservato con attenzione il progetto presentato da SAT per la SS398 da realizzare da Fiorentina alle terre rosse (Capezzolo-Gagno). Il risultato è stupefacente… analizziamolo con attenzione considerando che la lunghezza totale dell’opera è di 2 chilometri e 971 metri…  Al termine dell’articolo i link al progetto completo della Regione Toscana e la mappa degli espropri previsti per l’opera.

Dalla mappa che potete vedere nel nostro articolo, il progetto SAT, l’unico fino ad oggi approvato, mostra un tracciato di progetto che dopo una prima rotonda all’altezza della geodetica  prosegue parallelo al fosso Cornia mantenendosi affiancato alla sua sponda destra mantenendo una distanza minima stabilita con i tecnici del Consorzio di Bonifica per poi attraversare il fosso Montegemoli con il viadotto omonimo.

Attraverso un viadotto di 391 metri di lunghezza viene scavalcata la linea ferroviaria di collegamento Lucchini-FS ed il fosso Cornia vecchia portandosi alla sinistra dello stesso, e mantenendosi per un tratto di circa 750 m nella zona individuata dalla linea Lucchini-FS ed il fosso sino a collegarsi alla rotatoria denominata R2.

SS 398 - Gagno. Sulla sinistra la rotonda R3

Dalla rotatoria R2 l’asse principale a una singola carreggiata larga 8 metri supera nuovamente il fosso Cornia ad una distanza di circa 180m a monte dell’attuale viadotto di attraversamento con un’opera di 70 metri per poi collegarsi dopo circa 50m alla rotatoria donominata R3.

Dalla rotatoria R2 inizia la viabilità denominata IN03 di collegamento alla futura zona cantieristica prevista nel Piano Regolatore Portuale (PRP) di Piombino.

Dalla rotatoria R3 parte la viabilità denominata IN05 con carreggiata singola larga 7 metri di collegamento diretto con la rotatoria posizionata su Via dell’Unità d’Italia. Si collega alla viabilità IN05 l’ultima viabilità minore prevista nel progetto, denominata IN04, che collega con la futura area industriale prevista dal PRP e con la struttura di diporto su via delle Terre Rosse.

Ora facciamo un analisi di un qualunque giorno d’estate (ad esempio ieri od oggi, viste le segnalazioni che ci stanno giungendo in questo momento di code e rallentamenti da Viale Unità d’Italia  fino allo svincolo di fiorentina per l’accesso alla SS398).

Sulla rotonda del Gagno (quella per intendersi recentemente costruita dopo i lavori di raddoppio in entrata in città di fronte al quartiere del Poggetto – altezza  Mobilificio Poggianti) contemporaneamente si avrà il flusso di auto in uscita che poi si indirizzeranno sul sistema a tre rotonde (Gagno, R3 ed R2) con ovvie e prevedibilissime code.

Il Flusso copioso di auto che incolonnate al termine dell’imbuto della SS398 dovranno inserirsi sulla rotonda, dovendo queste dare la precedenza alle auto che proseguiranno in direzione Gagno-Fiorentina sulla “vecchia” strada. Poi c’è la coda delle auto che da Fiorentina devono dare la precedenza a quelle che stanno arrivando dalla SS398. In poche parole IL CAOS. Se poi sulla rotonda avviene anche un piccolo tamponamento…

Piombino non può permettersi, per evidenti motivi di sicurezza, essendo presenti alle porte della città impianti industriali ad alto rischio, neanche una sola estate a queste condizioni, perché nei fatti rimane un unico accesso alla città.

Ben vengano quindi proposte come quelle della TAP che propongono di fornire anche gratuitamente il Conglomix alla SAT, in caso il progetto Tirrenica vada in porto ovviamente, purche SAT completi l’opera fino al porto di Piombino.

L’ipotesi di una SS398 che finisce al Gagno è, secondo noi molto  pericolosa per la sicurezza dei residenti di Piombino, e la politica deve affrontare seriamente una eventualità del genere.

ALLEGATI ALL’ARTICOLO:

Premi sull'immagine per l'alta definizione

Il progetto nelle mappe della Regione Toscana.

Nomi dei proprietari dei terreni espropriati dalla SS398

Mappa dei terreni espropriati dalla SS 398

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 31.7.2011. Registrato sotto ambiente/territorio, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

8 Commenti per “PIOMBINO NON REGGE NEANCHE UNA ESTATE ALLA SS 398 DI SAT”

  1. aumaum

    incredibile, una strada monca per arrivare al Gagno, si ferma li, che non risolve nessun problema per l’accesso alla città e al porto di piombino. SOLDI BUTTATI. Ma qualcuno ci guadagnerà, statene certi. Sono perversioni autostradali che richiederanno inchieste e indagini

  2. zeno

    che tristezza intorno alla 398, quanto sciacallaggio.
    Adesso si paventano rischi tali per i cittadini da comparare la cosa all’eventuale collasso della faglia di San Andrea in California. E in tutti questi decenni avessimo dovuto fuggire dalla città in fiamme? Per fortuna alcuni piombinesi hanno la barca e il posto barca e si salveranno via mare.
    Intanto però anche a livello locale si gioca al divertimento più attuale e cioè…chi ha rubato? chi ruberà e con chi? chi forse ruberà per far finalmente tutti felici in quanto se tutti rubano nessuno sarà colpevole.
    Siamo al…”.il ladro che ho eletto è meno ladro di quello che hai eletto tu”.
    Processi brevi, processi lunghi per diventare tutti uguali a Silvio…era ora..speriamo… Bunga Bunga compreso.
    I comitati nascono come i funghi a mettere in guardia sui possibili futuri furti senza pensare che i comitati nascono in virtù del fatto che molti dei comitati vorrebbero essere dove non sono perchè non eletti alle elezioni ufficiali.
    A livello locale si procede ormai come a livello nazionale…grandi opere che nessuno mai farà…su quelle ci scannaniamo e si perde di vista il giorno per giorno..le piccole cose scritte nei programmi che talvolta restano ahimè sulla carta.
    Si è votato per il nucleare e lo stretto di Messina e tutto si è dissolto.
    A livello locale si parla solo dell’autostrada e del raccordo e intanto molti problemi minori finiscono nel dimenticatoio.
    Ma è con i grandi progetti che si lavano le teste da parte di coloro che rubano , che forse ruberanno e che forse sperano solo un giorno di poter rubare anch’essi.
    Ma quando mai nascerà un comitato che perseguirà le varie amministrazioni per portare a casa ciò che del programma è necessario e fattibile?
    Concederei al suddetto comitato di poter rubare qualcosa insieme alla giunta che governa.

  3. Graziella Guglielmi

    Un pò pesante,Sig. Zeno,ma molto chiaro. Io potrei arrivare anche a capire chi rub..icchia,(senza giustificarlo), ma il triste è che qui ci si vende per una seggiola, neanche per una poltrona, o per i 30 euro di una seduta del Consiglio Comunale.Molte volte poi, non è tanto il valore della ruberia in se stessa, ma delle porte che si possono aprire facendo finta di non vedere. Diciamo che è come un investimento a lungo termine, ed alle prossime elezioni regionali e nazionali si potrà fare la riprova. saluti.

  4. franco

    ma perché? esiste un comitato contro la 398 come dice Zeno? qui si mistifica e basta. E’ vero o no che nel progetto SAT la 398 non arriva al porto e si ferma alla rotonda del Gagno? il resto sono discorsi.
    L’impressione è che gli zenolini vari abbiamo come un velo che gli copre i pompelmi e gli impedisce di vedere bene: vedono comitati dappertutto, anche dove non sono, nascondendo così le proprie incapacità di governo

  5. Ubaldo

    Scusate, ma la domanda che va posta ai cittadini è vale la pena per 3 KM di 398 SVENDERE per sempre la variante aurelia…. quei 3 km comunque li pagheremo NOI e non la SAT che ce li farà pagare preventivaente al casello S.Vincenzo nord (li si percorra o meno) allora di che parliamo.
    Io penso che nemmeno se ci facessero gratis la 398 sino la porto sarebbe un affare per Piombino
    La SAT, Bargone, benetton, MPS fanno i loro interessi….vediamo anche NOI se siamo capaci di fare i nostri:
    Questa Autostrada NON s’ha da fare!!! la variante è più che sufficiente (almeno sino a GR sud e se mantenuta bene) a svolgere il suo lavoro ed ad assicurare quella costanza di carreggiata che è la SOLA cosa che la UE ci chiede nel suo libro bianco sui corridoi stradali.NON un’autostrada a pedaggio, ma COSTANZA di carreggiata.
    Poi se 60 anni di amministrazioni di sinistra non sono state capaci di fare la strada di collegamento al porto, e aspettano la manna dal cielo, bè questo forse è argomento di riflessione al momento del voto….non qui dove ci stanno rubando una strada gratuita e già pagata e che alla fine sarà più veloce con i suoi 110Km/ora di una autostrada di serie B, con tratti a due corsie (gallerie, e viadotti NON saranno toccati e rimarranno a 110) e ben 4 caselli ….. domenica per entrare al casello di Rosignano c’era 1-UNA-1 ora di fila da fare!!!!!!!!! SVEGLIA!!!!! ci stanno prendendo per i fondelli, non diamo ragione a berlusconi quando ci dava dei coglioni!!

  6. Luca

    Ora che il Corriere Etrusco ha pubblicato il progetto, a meno di atti ufficiali di Regione o comune che annunciano il proseguimento per il porto, invito sindaco e assessori a smettere di dire inesattezze.

    Quando ci sarà questo atto informino i cittadini. Fino ad allora dicano chiaramente che il collo di bottiglia è spostato alla rotonda del Capezzolo che già oggi soffre per eccesso di traffico e che non sarà comunque aperta fino al completamenteo. Un pò di chiarezza, noi cittadini non chiediamo altro.

    Basta annunci, basta svolte epocali, basta baratti discutibili fra questi 7 chilometri di strada e qualsiasi altra nefandezza che venga proposta all’amministrazione comunale.

    B A S T A ! ! !

  7. Mauro

    Venerdì scorso a Venturina ho ascoltato quanto è stato detto negli interventi dei responsabili delle locali liste civiche che, prescindendo dalle opinioni politiche, hanno esposto la realtà dell’autostrada tirrenica della soc. Sat argomentandola con dati e documentazione con anche le decisioni prese dai vari comuni del circondario tutti contrari alla Sat tranne per l’amministrazione di Piombino che si è pronunciata per : OSSERVAZIONI. In questa occasione c’era UN DIBATTITO ove chiunque poteva intervenire e dire liberamente la propria opinione.

    Ho letto su face che il sindaco di Piombino sig. Gianni Anselmi (che in epoca passata mi cancellò dai suoi amici perché in disaccordo con il romanzo Acciaio e la scrittrice Silvia Avallone) si è molto risentito, forte dei commenti a suo favore (tanti bravo sindaco, bene, fagli vedere ed altro) paventando anche eventuali denunce penali! Stranamente non appaiono commenti contro il sindaco……chissà perché forse perché vengono cancellati come lo furono i miei?

    Il sig sindaco preferisce il monologo e chi non è della sua opinione viene SOSPESO! Mai un’occasione in cui ci sia stato un dibattito in cui siano apparsi documenti a comprovare quanto detto sulla autostrada, a tale proposito vorrei far presente che da Grosseto a Livorno la variante Aurelia risolve il traffico locale ed è gratuita, eventualmente la priorità sarebbe da Grosseto a Civitavecchia ma qui si nicchia: NON C’E’ UNA SUPERSTRADA GIA’ COSTRUITA DA PRENDERE GRATIS!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Sono venuto in possesso del protocollo che accludo dal quale è possibile capire quanto c’è di vero o di falso sull’autostrada e spero che la claque pro sindaco ne prenda atto.

    Stranissimo che l’unico sindaco che si è risentito è quello di Piombino!

    clicca sul link per scaricare protoccollo della SS398

    http://www.megaupload.com/?d=UIJ45YYM

  8. Graziella Guglielmi

    In Consiglio comunale quando non era soddisfatto dell’ambiente si metteva a … “lavorare” al PC, quando gli interventi lo infastidivano, democraticamente, ed altrettanto celermente, lasciava la sala. Questo è un comportamento che purtroppo i tanti fans non hanno potuto apprezzare per l’assoluta mancanza di interesse agli argomenti che riguardano noi tutti. La gestione della nostra piccola società deve costituire un interesse primario per tutti e non si può demandare alle bizze di questo o quello. Se libertà è partecipazione, allora ci sono tanti che si sono imbrigliati da soli nelle maglie di una politica scontata, che sanno solo applaudire a comando e si riempiono le orecchie con paroloni in politichese guarniti, alla bisogna, da citazioni in inglese, ed il bello è che fanno anche finta di capirle!
    p.s.Acciaio non è piaciuto neanche a me. Saluti.

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 0 giorni, 18 ore, 39 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it