CARNEVALE: IL PROGRAMMA DI «BACCO IN MASCHERA 2011»

I tre carri in fase di allestimento

“Bacco in Maschera” è il nome voluto dal coordinamento carnevale Piombinese per il Carnevale di Piombino  – Città del Vino. La manifestazione infatti si è voluta caratterizzare con il tema che più rappresenta il carnevale piombinese dalla notte dei tempi ed ha ricevuto il patrocinio della Regione Toscana, della Provincia di Livorno e del comune. Per illustrare questa novità e tutte le attività legate al carnevale di Piombino, è stata organizzata una conferenza stampa di presentazione del programma alla quale hanno partecipato l’assessore al decentramento Sergio Giorgi e il Presidente della Pro Loco Giuseppe Trinchini.

Sin dagli inizi del ‘900 il carnevale rappresenta per la città Piombino una delle manifestazioni più importanti, che ha avuto la sua prima edizione nel lontano 1927.

Figura centrale del Carnevale piombinese è “Cicciolo”, un mascherone di carta pesta unico in Italia che rappresenta buontempone con in mano un bicchiere o una bottiglia di vino, che gioiosamente al termine della manifestazione viene bruciato in piazza Bovio (una terrazza sul mare tra le più belle d’Italia), davanti a migliaia di persone. Fin troppo semplice collegare a doppio filo la figura del Cicciolo a quella del dio etrusco del vino Fufluns, con il calice in mano, che spensieratamente, “beone e buontempone” guida le sfilate del carnevale della città. La tradizione del Cicciolo si tramanda all’interno del carnevale piombinese dal lontano 1949, ed attualmente questa maschera è curata dal comitato festeggiamenti che lo realizza e ne valorizza l’immagine.

Dopo il rilancio del carnevale piombinese nel 2008 ad opera della Pro Loco della città e del su scritto comitato, è nata l’idea per valorizzare la figura del “Cicciolo Re del vino” del carnevale Piombinese, di accostare a questa manifestazione una campagna di valorizzazione dei vini e della gastronomia del territorio, attraverso la realizzazione di iniziative di comunicazione e valorizzazione dei prodotti eno-gastronomici della Val di Cornia e della Costa degli Etruschi.

Città del Vino dal 1987 (anno di fondazione dell’associazione nazionale Città del vino), Piombino dispone nel suo territorio comunale di molte aziende vinicole che negli ultimi anni hanno ricevuto importanti riconoscimenti nazionali e internazionali. Tra i vini della Toscana si producono vini i.g.t. e la d.o.c. Val di Cornia.
Le più importanti:

–          sarà realizzata una “Mostra dei Vini della DOC Val di Cornia” con l’allestimento di stand in un’area di pregio del territorio comunale nel quale saranno effettuate presentazioni e degustazioni dei principali vini della Val di Cornia, in un ambiente elegante e che trasmette la qualità dei sapori e dei profumi che sono parte integrante della produzione vitivinicola della Val di Cornia. Per capire l’importanza di un tale evento basta citare alcuni tra i principali vini prodotti nel territorio in oggetto: San Giusto, Brancatelli, Poggio Rosso, La Bulichella, Petra, Fratelli Muratori, eccetera;

–          Saranno allestiti nei giorni delle sfilate allegoriche nelle vie limitrofe alle sfilate allegoriche, stand che promuovono la gastronomia, il vino e l’olio del territorio della Val di Cornia, in modo da unire alla gioia dei bambini che giocano con i coriandoli (e che poi possono fare merenda), una maggiore consapevolezza dei turisti adulti che in un giorno di festa possono apprezzare la ricchezza enogastronomica di Piombino e di tutto il territorio della Val di Cornia;

–          I tre concorsi: Manifesto del Carnevale, Reginetta del Carnevale, Canzonetta del Carnevale;

Feste, e veglioni al termine delle sfilate dei carri allegorici tutte le domeniche.

Proprio i tre concorsi sono quelli che hanno dato maggiore soddisfazione fino ad ora agli organizzatori: 31 disegni per il concorso del manifesto, 18 partecipanti a miss Carnevale e ben 5 canzonette alla prima edizione del concorso musicale.

Il carnevale di Piombino si propone di diventare quindi volano della promozione turistica del territorio in questo periodo di bassa stagione, insieme ai parchi naturalistici, ai musei, per proseguire con la visita delle cantine e del percorso di degustazione del vino. Senza dimenticare le tre sfilate dei carri allegorici, ed il rogo del Cicciolo il martedì grasso 8 marzo.

Coordinamento Cittadino Carnevale è composto da: Ass. Turistica Pro Loco di Piombino, Ass Porta a Terra, Ass. Senza Quartiere, Ass. Tolla, Comitato Festaggiamenti, Quartiere Salivoli, Quartiere Fiorentina Populonia, Centro Gioco Educativo Via Medaglie D’oro, Ass. Senegalese La Teranga, Comitato Valorizzazione Portici, Accademia La Fonte, Associazione Rivellino.

__________________________________________

PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE

Sabato 5 febbraio 2011: “Aspettando il Carnevale”. Presentazione dell mostra presso il Centro giovani a partire dalle ore 15.30 con premiazione del concorso per il manifesto 2011 del carnevale piombinese.

Venerdì 18 febbraio 2011: Concorso ”Miss Carnevale Piombinese 2011”; Centro Giovani Via della Resistenza, 4 – ore 21.00;

Sabato 19 Febbraio 2011: ore 15.00 Veglioncino per Bambini al quartiere Fiorentina-Populonia;

Domenica 20 Febbraio 2011: ore 15.00 Veglioncino per Bambini in Piazza Gramsci;

Venerdì 25 Febbraio 2011: Concerto Banda cittadina e premiazione del concorso canzone del carnevale 2011; Centro Giovani Via della Resistenza, 4 – ore 21.00;

Sabato 26 Febbraio 2011: Ore 15.00 veglioncino per bambini in Piazza della Costituzione;

Domenica 27 Febbraio 2011: ore 15.00 Prima sfilata dei Carri Allegorici; Sono previsti stand gastronomici e percorsi di degustazione a cura dei Somelier della Fisar con i vini della DOC Val di Cornia; Ore 18.30 Grande Veglione con orchestra da “Zia Seconda”; Orchestra Fabio Ceccarini e Sonia De Crescenzo; Grande comicità con i “Ladri di Voci” Amedeo Geppini e Massimo Kai.

Giovedì 3 marzo ore 21.30: Concerto tradizionale senegalese di Carnevale con il gruppo di «Si Alassan»; Centro Giovani Via della Resistenza, 4 – ore 21.00;

Sabato 5 marzo ore 22.00:  Ore 15.00 veglioncino in maschera per bambini presso il Perticale; ore 22.00 Veglione per giovani e adulti a cura del Centro Giovani;

Domenica 6 marzo 2011: ore 15.00 Seconda sfilata dei Carri Allegorici; Sono previsti stand gastronomici e percorsi di degustazione a cura dei Somelier della Fisar con i vini della DOC Val di Cornia; Ore 18.30 Veglione con orchestra da “Zia Seconda”; Orchestra “Max Paradise”, Ospite d’Eccezione Stefania Cento.

Martedì Grasso 8 Marzo: ore 15.00 terza sfilata dei Carri Allegorici; ore 17.30 Rogo del Cicciolo. Sono previsti stand gastronomici e percorsi di degustazione a cura dei Somelier della Fisar con i vini della DOC Val di Cornia; ore 18.30 Festa della Donna con orchestra da “Zia Seconda  Orchestra Giuliano e i Baroni.

Domenica 13 Marzo: 4° sfilata di Carnevale in caso di Maltempo.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 4.2.2011. Registrato sotto Foto, sagre_feste, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    41 mesi, 0 giorni, 11 ore, 31 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it