VIAGGIO IN GRECIA, AD ATENE E DELPHI

Finalmente, dopo tanto viaggiare, son riapprodato adesso, a inzio Novembre, dopo oltre 3 anni dalla mia ultima apparizione in terra ellenica, nella patria culla della nostra civiltà occidentale!

La Grecia occupa la porzione più meridionale della penisola balcanica, che si insinua con numerose articolazioni entro il Mediterraneo orientale, tra la penisola italiana e quella anatolica, accompagnata inoltre da un “corteo” di isole che emergono in massima parte dalle acque dell’Egeo!
Troppo frastagliata per poterla visitare totalmente in pochi giorni, solo 5, tali erano questi del mio ultimo viaggio, per cui ho preferito concentrarmi sulla capitale Atene e sulla meravigliosa Delfi, patria un tempo del Sacro oracolo!
Quanto ad Atene sono rimasto sostanzialmente contento della visita; non la ho poi trovata cosi depressa e scadente come alcuni la avevano descritta, e devo dire che, oltre alla indubbiamente meravigliosa Acropoli con tra gli altri tesori il Partenone, vi ho trovato numerosi monumenti classici veramente degni di visita tra cui il bellissimo tempio del Theseion-Efaistieon,uno dei migliori templi greci conservati al mondo, la torre dei venti, l’Agorà,il cimitero del ceramico, l’Olimpieion e numerosi altri oltre a numerose chiese bizantine medioevali, ed a quartieri degni di nota quali la Plaka ed inoltre i meravigliosi musei, vere e proprie testimonianze del meraviglioso periodo d’oro che questa nazione ha avuto nel passato.
Delfi, invece, uno dei più celebri,potenti e frequentati santuari della Grecia classica sorge ai piedi del monte Parnaso, circa 3 ore in bus da Atene, in una splendida posizione sui rilievi della Focide, ed è una tappa obbligata non solo per l’area archeologica ed il suo bellissimo museo, ma anche per i meravigliosi panorami che offre!
Qua sorgeva,e vi sono tuttora i resti,il Santuario di Apollo, dove vi era l’Oracolo, luogo sacro di tutte le civiltà greche e grecanizzate tanto che qui venivano a costruire,in segno di devozione,i loro tesori: dei Sifni,dei Siculi ecc. ecc. ed in primis quello degli Ateniesi, ancora oggi ben conservato; e conserva tuttora un meraviglioso teatro, oltre allo “stadion”, l’antico stadio, dove potevano affluire 7000 spettatori, antico di ben 2300 anni e tutt’ora perfettamente conservato nonostante il tanto tempo trascorso!
Certo i prezzi non sono più quelli della Grecia di 20 anni addietro, ma sicuramente molto concorrenziali in paragone al nostro paese, e mi riprometto di tornarci molto a breve!
Sperando di averVi interessato con questa mia ultima visita concludo con un sincero saluto, nella speranza di darVi a breve mie nuove notizie, in qualche altra parte del nostro caro “vecchio” continente Europa!

Sarò altresì ben lieto, qualora vogliate chiedere, darVi ben liete informazioni sui miei viaggi direttamente dalla presente mail, dal quotidiano online Corriere Etrusco!

Concludo con un sincero saluto,

Eraldo

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 21.11.2010. Registrato sotto Foto, ultime_notizie, Viaggi & Turismo. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 20 giorni, 9 ore, 35 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it