NOTIZIE DALLA VAL DI CORNIA DELL’8 SETTEMBRE 2010

GIOVEDI’ INTERVENTO DI EMERGENZA DI ASA A CAMPIGLIA

Distribuzione dell’acqua non garantita giovedì 9 settembre 2010 nel Comune di Campiglia Marittima. Le squadre tecniche di ASA SpA saranno infatti al lavoro in via della Pace–angolo via Morandi per un intervento di emergenza relativo alla sostituzione di valvole su tubazione in pead e del diametro di 80 mm.

Durante l’intervento che, salvo complicazioni o avverse condizioni meteorologiche, partirà alle ore 08:00 di giovedì 9 settembre e terminerà, salvo imprevisti, nel pomeriggio dello stesso giorno, non sarà garantita l’erogazione del servizio verso le utenze ubicate in via della Pace, via F.lli Cervi, via Resistenza, via Don Minzoni, via Marzabotto, via 1° Maggio, via di Vittorio, via Morandi, via Nanetti, via F.lli Rosselli, via Matteotti e via Barontini.

Nel corso dei lavori e al ripristino del servizio potranno manifestarsi eventuali fenomeni di lieve torbidità dell’acqua. ASA SpA si scusa con la cittadinanza per i disagi.

___________________________________

COMUNE DEI CITTADINI:  ITALIAN FOOD: NON SI DIMENTICHINO GLI ABITANTI!

Campiglia Marittima- Riportiamo l’intervento della lista civica “Comune dei Citadini” di Campiglia che ricorda che dopo aver salvato l’Italian Food di Venturina, qualcuno si ricordi di salvare i residenti che vi abitano nelle vicinanze.

«Intervenire sulla vicenda dell’Italian Food non è cosa semplice perché si vanno a toccare interessi che si ripercuotono su un’ economia locale già provata dalla crisi degli ultimi anni.

L’azienda, da un lato contribuisce a generare ricchezza oltre che per i proprietari, anche per i lavoratori ed il settore agricolo non solo della Val di Cornia; dall’altro, dobbiamo considerare che la sua collocazione nel tessuto urbano arreca inevitabili disagi agli abitanti che vivono nelle zone limitrofe.

Negli ultimi anni, a seguito dell’ampliamento dell’attività produttiva dell’impresa, sempre tollerato dall’amministrazione, la qualità della vita dei residenti delle zone adiacenti è andata notevolmente peggiorando creando legittime proteste.

L’amministrazione comunale ha stabilito, di concerto con i proprietari del complesso economico, la necessità di trasferire lo stabilimento in località Campo alla Croce e, a conferma di ciò, nel nuovo regolamento urbanistico l’area che attualmente ospita l’Italian Food passerà entro 5 anni da zona industriale a zona residenziale. Tutto sembrerebbe risolto per il meglio se non fosse che tale trasferimento necessita di ingenti risorse finanziarie non semplici da reperire.

Se è importante che con l’accordo siglato con la Regione l’ Italian Food possa incrementare il proprio volume produttivo dando una boccata di ossigeno alle aziende agricole che operano nel territorio, al tempo stesso è fondamentale che non vengano messe ancora in secondo piano le richieste dei residenti delle aree limitrofe; nelle situazioni difficili i sacrifici devono essere equamente distribuiti.

L’amministrazione locale deve porre tra le sue priorità la ricerca di un accordo tra le parti interessate per permettere il trasferimento in tempi più brevi possibili. Ci pare che su questo fronte poco sia stato fatto e purtroppo si paventa un’altra stagione produttiva che metterà a repentaglio la qualità della vita dei nostri concittadini.

Chiediamo per tanto che il Comune si faccia garante dei diritti di tutte le parti coinvolte ed intervenga con fermezza per regolamentare una convivenza sempre più esasperata che deve necessariamente terminare».

Comune dei Cittadini

7 settembre 2010

REGIONE: NIDI, VOUCHER PER AIUTARE LE FAMIGLIE IN LISTA DI ATTESA

I posti nei nidi in questi anni sono cresciuti. In Toscana gli asili e i centri per l’infanzia sono in grado di accogliere un bambino su tre tra  tutti quelli che hanno meno di tre anni: una percentuale altissima, l’anno scorso la migliore tra le regioni italiane, più alta della media europea e quasi tre volte tanto quella italiana.

Ma proprio perché le liste di attesa non finiscono mai, la Regione ha deciso, come fa da quattro anni, di intervenire finanziando voucher che i Comuni distribuiscono alle famiglie. Finora a potere beneficiare degli assegni era solo chi aveva fatto domanda per un nido comunale e lì non aveva trovato posto. “Da quest’anno  – annuncia la vice presidente della giunta regionale toscana, Stella Targetti – dei fondi potranno usufruire anche i Comuni, e quindi le famiglie,  che non hanno nidi comunali sul l! oro terr itorio ma solo nidi privati accreditati. Si tratta di un ulteriore aiuto per le coppie e le donne che devono conciliare i tempi del lavoro con quelli della famiglia e necessari ad accudire i figli”.

La Regione ha stanziato 3 milioni di euro: in parte fondi europei e in parte fondi statali. L’anno scorso con 1 milione e 650 mila euro furono assegnati oltre 1500 voucher ad altrettante famiglie residenti in 74 comuni toscani.

A chi rivolgersi

L’assegno dovrà essere richiesto dalle famiglie al Comune, che poi ha tempo fino all’11 ottobre per trasmettere tutta la documentazione alla Regione.

Requisiti

Del voucher potrà beneficiare chi ha un bambino o una bambina, nati tra il 1 gennaio 2008 e il 31 gennaio 2010, che frequenta un nido dell’infanzia privato accreditato, un centro gioco educativo privato accreditato, un nido aziendale privato accreditato, un nido domiciliare privato autorizzato oppure anche da chi ricorre alla baby sitter, purché q uesta sia iscritta nell’apposito elenco comunale.

Fino a 3.000 euro in un anno

L’assegno copre il 50 per cento delle rette per la frequenza del nido e i pasti consumati, fino ad un massimo di 3.000 euro a famiglia per l’intero anno scolastico! . Tutte le spese dovranno naturalmente essere documentate. Non ci sono limiti di redditi per poter usufruire dell’aiuto: gli assegni disponibili saranno comunque erogati seguendo l’ordine della lista di attesa di ogni singolo Comune o, se nel Comune non ci sono servizi comunali per l’infanzia, seguendo l’ordine della graduatoria comunale presentata alla Regione ai fini di questo bando.

_________________________________

BARATTI: CITTADINI, ULTIMI, O DEL TUTTO IGNORATI?

Grave denuncia del Comitato per Campiglia sulle scelte dell’amministrazione di Piombino su Baratti. Lo riportiamo integralmente per la massima trasparenza.

«Due riunioni (3 agosto e 9 settembre) per operatori dell’ambito e associazioni di categoria per decidere sul futuro di Baratti.

I cittadini (residenti, turisti italiani e stranieri, utenti, archeologi, operatori del Parco e tutti coloro che lo amano – e a maggior ragione i comitati ) non sono stati sinora ritenuti interlocutori dal Comune per il Piano Particolareggiato del Parco Archeologico di Baratti e Populonia.

A quando un’assemblea di tutti per ascoltare le diverse posizioni? Dato che chi vive quel territorio ha in mente prospettive di miglioramento che attualmente non compaiono nel piano del Comune: ripristino della spiaggia erosa, messa in sicurezza delle antiche strutture esistenti, restauro della chiesa, potenziamento delle valenze archeologiche del parco, ecc. Priorità condivise, mentre risultano fuori contesto e in parte inutili (o utili a pochi) le proposte del Piano.

Riteniamo perciò improrogabile un’assemblea dei cittadini e di tutti quelli che con il loro lavoro di ricerca contribuiscono alla valorizzazione del patrimonio archeologico di BARATTI E POPULONIA».

Comitato per Campiglia

__________________________________________

SCADE IL 30 SETTEMBRE IL CONCORSO FOTOGRAFICO PROMOSSO DA EMERGENCY

L’iniziativa, promossa in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Piombino, ha lo scopo di promuovere una cultura dell’accoglienza e dell’integrazione.

Le fotografie dovranno rappresentare frammenti di vita quotidiana dei migranti (e con i migranti) che vivono, lavorano e studiano a Piombino o in Val di Cornia. Le immagini dovranno raccontare, attraverso la sensibilità del fotografo, una nuova identità multiculturale che emerge anche nel nostro territorio. Un’identità attraversata da possibili processi di integrazione, oppure di emarginazione, da una cultura dell’accoglienza, oppure dalla difficile accettazione del diverso.

Attraverso le immagini presentate, vogliamo dare spazio, visibilità e riconoscimento a questa nuova realtà sociale multiculturale.

L’iniziativa è rivolta a tutti i cittadini residenti e non del territorio  locale, senza limiti di età e nazionalità. Sono esclusi fotografi di  professione.

__________________________________

MOSTRA COLLETTIVA A SAN VINCENZO

Gli Artisti fotografi Mauro Ghizzani – Sergio Bagni – Emanuele Teobaldelli di Athena spazio arte a cura di Mauro Pantani espongono dal 11 settembre 2010 al 22 settembre 2010 presso il palazzo della cultura in Piazza Mischi a SAN VINCENZO (LI).  Inaugurazione 11/09/10 ore 17,00 Orario aperutra – 17,00 – 20,00.

__________________________________

A SALIVOLI SI FESTEGGIA TRA DEGUSTAZIONI E VECCHI MESTIERI

Musica dal vivo, degustazioni di vini e piatti a base di pesce azzurro, mostre e una rassegna degli antichi mestieri del mare.

Martedì 7 settembre a partire dalle ore 18 il Quartiere Salivoli, insieme all’associazione Il Falcone, alla Coop l’Ormeggio e a Balestra Mare, organizzano “Salivoli in festa”, una manifestazione che si terrà a Marina di Salivoli per valorizzare il quartiere e le sue peculiarità culturali legate soprattutto al mare.

Tra le specialità gastronomiche sarà possibile assaggiare acciughe alla povera, crostino con acciughe sotto pesto, ricciola marinata con capperi sedano e cipolla, palamita sott’olio, tonno all’agro, acertini marinati, sugarelli fritti, vino bianco e rosso.

In programma anche una conferenza sui benefici del pesce azzurro tenuta dal dott. Alessandro Baronti.

_______________________________________

NUMERI ESTRATTI FESTA PD PIOMBINO

Stand Grande Pesca: Pacchetti Benessere Terme Etrusche Calidario.

1° Premio Numero      24642

2° Premio Numero       4553

3° Premio Numero      24544

_____________________________________

OLTRE DUNA ALLA SCOPERTA DI NATURA E SAPORI NEL PARCO COSTIERO DELLA STERPAIA

Un viaggio tra natura e sapori, alla scoperta del Parco costiero della Sterpaia. Sabato 11 settembre va in scena “Oltre duna”, l’escursione speciale organizzata dalla società Parchi Val di Cornia.

Una guida ambientale accompagnerà i visitatori in un percorso articolato tra le dune, il bosco e le spiagge,  i tratti che rendono unico il Parco. Oltre al gusto della passeggiata guidata, la scoperta del territorio e dei suoi sapori. Lungo il cammino, di livello di difficoltà limitato e dalla durata complessiva di 8 ore,  sono previste sei soste ristoro. Il ritrovo dei partecipanti è fissato per le 9,00 in località Perelli 1, presso il ristorante “Babalé”.

L’evento è a pagamento, il prezzo del biglietto è di 18 euro (intero), 13 euro il ridotto (bambini dai 6 ai 14 anni e oltre 65 anni). Per partecipare all’escursione è obbligatoria la prenotazione.

Per i partecipanti si consiglia un abbigliamento da campagna con scarpe da trekking e di portare repellente anti-zanzare per la visita al bosco del Parco della Sterpaia.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 8.9.2010. Registrato sotto cronaca, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 23 giorni, 3 ore, 15 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it