NOTIZIE DALLA VAL DI CORNIA DEL 28 AGOSTO 2010

URBANISTICA: IN 150 ALLA BELLA SERATA NEL CORSO DI VENTURINA

Pubblico numerosissimo all’assemblea del Comune dei Cittadini sulle osservazioni al Regolamento Urbanistico di Campiglia. Circa 150 persone, fra di loro il professore Salvatore Settis,  hanno seguito con attenzione le 35 proposte illustrate da Massimo Zucconi, capogruppo della lista civica.

Zucconi con l’aiuto di immagini che hanno fatto capire che un altro piano è possibile, privilegiando la riqualificazione e il recupero e mettendo al centro i bisogni della gente. Vediamo le proposte della lista civica:

1. a Venturina la trasformazione dell’Aurelia e di altre strade in viali urbani, la creazione di un sistema continuo di verde con piste ciclabili e servizi, la ricostruzione degli isolati più vecchi e il recupero di zone degradate come quelle dell’Italian Food.

2. a Campiglia politiche urbanistiche per il ritorno dei residenti nel centro storico, con interventi di edilizia sociale e servizi, tra cui un asilo nido.

Invece, la costruzione di oltre 400 alloggi in 5 anni (che potrebbero superare i 700 con il premio per l’edilizia sociale) e altri 25 ettari di aree per capannoni a Venturina, sono apparsi a tutti come un’esagerazione non solo inutile, ma dannosa.

«La crisi fa sentire i suoi effetti anche da noi – commenta Zucconi – e in pochi anni si è formato un preoccupante stock di case invendute, mentre non sono neppure iniziati i lavori per la riqualificazione dei “vecchi magazzini comunali” dove sono previsti  70 alloggi e una piazza che doveva essere già terminata nel 2008. Lo stesso è accaduto con i capannoni. A Campo alla Croce e alla stazione (dove a costruire spesso non sono state le imprese di costruzione o le società immobiliari) ci sono “scheletri di capannoni” e tanti cartelli di “affittasi e vendesi”».

«Una realtà nuova, non prevista dal Piano Strutturale del 2006 e totalmente ignorata dal Regolamento del 2010.  Una dimenticanza che ha colpito anche Coraldo Cavicchi, partigiano e vecchio impresario edile venturinese, che ha lamentato il “gigantismo” di questo piano e il pericolo per le imprese che hanno già realizzato case e capannoni che ora non riescono a vendere».

Ha fatto molto discutere tra il pubblico anche la “perequazione” introdotta dal Regolamento Urbanistico: un meccanismo di “decollo” e “atterraggio” di volumi che genera ingiustificati vantaggi immobiliari per pochi, facendo sorgere pericolose disparità di trattamento, e non risolve nessun problema per la comunità.

Critiche dalla lista civica anche alle scelte fatte per il territorio rurale con i grandi impianti per le energie rinnovabili che trasformeranno centinaia di ettari di terreno in distese di pannelli solari e in aree industriali: un incentivo all’abbandono delle campagne per le imprese agricole che già attraversano una pesante crisi economica.

Tanti, infine, hanno lamentato che il Comune non ha fatto nulla per far conoscere questo piano ai suoi cittadini e ha deciso di pubblicarlo nel mese di agosto, limitando così il loro diritto a fare osservazioni nei 45 giorni disponibili.

In molti hanno ringraziato la lista Comune dei Cittadini per aver fatto tanti incontri con la gente per illustrare il piano e per aver avanzato proposte per modificarlo.

Le osservazioni del Comune dei Cittadini sono ora disponibili sul sito www.comunedeicittadini.it

_____________________________________________

FIOM: ATTENTI AGLI ATTACCHI ALLA SICUREZZA SUL LAVORO

Il Dipartimento Sicurezza Fiom della Provincia di Livorno commenta le ultime affermazioni in materia di sicurezza del ministro Tremonti. Riportiamo integralmente il loro intervento.

«Per il ministro dell’economia Giulio Tremonti “robe come la 626 (la legge sulla sicurezza sul lavoro, ndr) sono un lusso che non possiamo permetterci”. E questo perché secondo il ministro, “sono l’Unione Europea e l’Italia che si devono adeguare al mondo” e non viceversa.

Per Tremonti, che ha parlato intervenendo al ‘Berghem fest’ ad Alzano Lombardo, “dobbiamo rinunciare ad una quantità di regole inutili”, tra cui appunto la legge sulla sicurezza sul lavoro, perché “siamo in un mondo dove tutto è vietato tranne quello che è concesso dallo Stato, dobbiamo cambiare”.

Di queste affermazioni del Ministro Tremonti, la commissione sicurezza della Fiom Provinciale di Livorno, non rimane stupefatta perché è un cruccio che questo Governo ha in testa da sempre nonostante ciò che accade giornalmente nel nostro Paese, infatti proprio ieri, in due diversi incidenti sul lavoro, uno in Puglia e uno in Campania, due persone hanno perso la vita, mentre altre 2 sono rimaste gravemente ferite.

Siamo rammaricati, delle parole che arrivano da un Ministro come Tremonti che sa benissimo cosa accade nel Mondo e che non è certo il mondo del lavoro asiatico il modello da prendere a riferimento.

Siamo rammaricati del silenzio che i media hanno tenuto su questa vicenda.

Ma siamo anche preoccupati perché quando si fanno certe affermazioni, dovrebbero collegare le corde vocali con l’emisfero contenente la materia grigia e pensare a tutte quelle persone che hanno perso la vita e che hanno lasciato, una moglie con figli e un misero stipendio, tanto ridicolo da non essere sufficiente per sostenere una famiglia, mentre nei paesi europei come la Germania, la Svezia, la Norvegia e la stessa Inghilterra, i ministri non ritengono un lusso la sicurezza sul lavoro, ma un grande impegno civile di una nazione.

Noi pensiamo – conclude il comunicato – che per far crescere una Nazione, non dobbiamo raschiare il barile come fa Tremonti e la sua banda ma fare la cosa opposta guardando all’innovazione».

Dipartimento Sicurezza Fiom Provincia di Livorno

____________________________________________

PIOMBINO: GLI JONTAS IN CONCERTO ALLA FESTA DEL PD

Appuntamento Sabato sera alle 21,15 alla festa del Pd con il gruppo piombinese degli Jontas.

La band porterà sul palco il repertorio che ha decretato la nascita del suo intero progetto: le canzoni di Claudio Jonta, dunque, che fanno parte dei due Cd attualmente disponibili del cantautore piombinese scomparso nel 1979. Al progetto, annuncia Massimo Panicucci, voce, chitarra e armonica della band, si è aggiunto di recente anche il batterista Paolo Ninci, che negli anni Settanta aveva anch’egli conosciuto Jonta e che a questo deve la soddisfazione e il piacere di unirsi al gruppo che ne recupera la produzione. Della formazione fanno parte anche Pietro Sabatini (voce, chitarra, bouzuki e basso acustico) e Federico Botti (voce e chitarra).

______________________________________________

RIO NELL’ELBA: A BAGNAIA PAOLO MIGONE, COMICO DI ZELIG

L’associazione Amici di Bagnaia con il patrocinio del Comune di Rio nell’Elba e la sponsorizzazione di tutti gli esercizi commerciali di Bagnaia, mercoledì 1 settembre alle ore 22.00 nella piazza di Bagnaia, presenta lo spettacolo di Paolo Migone. L’ingresso è libero.

Forte di un’esperienza teatrale di anni, camaleontico, dallo stile visionario, Paolo Migone sul palco ha la capacità di raccontare, attraverso una gestualità essenziale, situazioni e immagini rievocandole con l’ausilio di uno stile di scrittura sobrio e di grande impatto.

Attore, regista teatrale, autore teatrale e televisivo, Paolo Migone usa come filtro la sua comicità corrosiva, la sua inimitabile mordacità toscana che caratterizza uno stile inconfondibile. Il suo argomento preferito è l’eterno gioco fra uomini e donne, che pare fornirgli spunti creativi inesauribili con un occhio sempre attento ai costumi contemporanei, alla realtà del suo tempo. Le sue verità, il suo punto di vista passano attraverso il clima surreale che Migone riesce magicamente a ricreare in ogni sua esibizione.

__________________________________________

MARCO MENGONI IN CONCERTO A SAN VINCENZO CON IL “RE MATTO TOUR”

Fa tappa a San Vincenzo il “Re Matto Tour” del cantante Marco Mengoni. Sabato 28 agosto alle ore 22.00 l’artista si esibirà davanti al suo pubblico nella zona del Porto.

Reduce dal successo della trasmissione televisiva X Factor  e dalla conseguente partecipazione alla sessantesima edizione del Festival di Sanremo con il brano “Credimi ancora”,  il giovane artista ha inciso il suo primo album che dà il titolo anche al tour. Il concerto di San Vincenzo rappresenta una delle ultime tappe del tour che si concluderà sabato 11 settembre a Milano.

L’ingresso al concerto è gratuito.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 28.8.2010. Registrato sotto cronaca, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 20 giorni, 17 ore, 54 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it