NOTIZIE DALLA VAL DI CORNIA DEL 5 GIUGNO 2009

Vediamo insieme le notizie di oggi dalla Val di Cornia.


PIOMBINO: JACQUELINE MAGI AL TÈ DELLE CINQUE

Venerdì 5 giugno a Piombino alle 17 nello spazio antistante il museo archeologico di Cittadella verrà presentato il libro «Le donne dell’articolo 18», scritto dal giudice Jacqueline Monica Magi e Maria Chernova, entrambe presenti all’incontro del ciclo “Il Tè delle cinque”.

L’iniziativa è promossa dalla Commissione pari opportunità con la collaborazione dell’Associazione forense.

Jacqueline Monica Magi, già sostituto procuratore della repubblica presso la pretura e poi il tribunale di Pistoia, è attualmente giudice del lavoro presso il tribunale di Livorno. È pittrice, illustratrice di fiabe e fotografa. «Le donne dell’articolo 18» vuole affrontare il tema delal violenza sulle donne. Perchè questa violenza. E’ in aumento? Una risposta affermativa può essere connessa al dato statistico dell’aumento delle denunzie? «Un contributo concreto e solidale – spiega Giampaolo Boccaccini nella prefazione – è comunque possibile: ecco dunque la “sorellanza” tra le donne come principio fondante e il contributo personale fornito da chi ha scritto questo libro. Prima, agendo con la concretezza delle opere e poi testimoniando con l’evidenza della carta stampata».


VALERIO MUSI E GLI SCATTI DI PAESAGGI TOSCANI

Si è inaugurata nella sala esposizioni del Palazzo della cultura in piazza Mischi a San Vincenzo, la mostra di fotografia «Paesaggi toscani» protagoniste le immagini del fotomatore Valerio Musi.

L’iniziativa è organizzata dal Centro culturale Sant’Antimo di Piombino, sezione fotografia con il Comune di San Vincenzo.
Prosegue fino a giovedì 11 giugno, orario tutti i giorni 17-20 e 21-23.

Valerio Musi è vice presidente della sezione fotografia del Circolo Sant’Antimo.
Da quella su pellicola e ora digitale la fotografia è diventata negli anni il suo principale hobby.


SUVERETO AL VIA LE SERATE MEDIEVALI

L’Ente Valorizzazione Pro Loco di Suvereto è di nuovo al lavoro per organizzare le prossime serate medioevali, evento di punta del programma estivo. Sale intanto l’attesa per la coppia di giovani che deciderà di unirsi in matrimonio vestendo i panni storici, trasformando la sua gioia in una festa per tutto il paese.

Per tre giorni – le date di massima anticipate dall’Ente valorizzazione parlano del 19-21 luglio prossimo – Suvereto farà un tuffo nel suo passato. Complice un centro storico che conserva ancora il suo tipico aspetto medioevale, anche gli abitanti daranno una mano, cercando di allestire i propri davanzali in modo tale da arricchire la scenografia messa a punto dai volontari dell’Ente valorizzazione. Accanto al matrimonio, un momento delle tre serate che non mancherà di affascinare turisti e residenti della Val di Cornia sarà quello dedicato alla cena medioevale. Grazie all’enogastronomia sarà possibile ricercare nei piatti dei nostri avi, quei sapori che ancora oggi riscuotono tanto successo in cucina.

30.000 EURO CONTRO LA CRISI PER LE FAMIGLIE

Il comune di Campiglia si è ulteriormente impegnato sulle misure per contrastare la crisi economica. L’amministrazione campigliese ha incontrato le organizzazioni sindacali con cui è stato raggiunto un accordo con cui il comune si è impegnato a intraprendere le necessarie misure di bilancio e organizzative per alleggerire il disagio delle famiglie colpite da licenziamenti e cassa integrazione.

Complessivamente il comune interverrà con 30.000 euro di fondi propri a sostegno delle fasce colpite dalla crisi. La giunta ha approvato una variazione di bilancio di 18.000 euro finalizzata ad integrare i canoni d’affitto per le famiglie monoreddito con cassintegrati, licenziati o dipendenti in mobilità. Si tratta di una misura di iniziativa dell’ente, indipendente dalla normale graduatoria per l’integrazione dei canoni di locazione legata ai bandi e ai finanziamenti regionali.
Inoltre altri 12.000 euro sono stati individuati nelle risorse di bilancio per altri servizi. Saranno destinati 2.000 euro per il trasporto scolastico dei bambini della scuola materna, 7.000 euro per il servizio d’asilo nido e 3.000 per l’ampliamento delle attività estive.

Con le somme stanziate, agli utenti aventi diritto saranno ridotte del 50% le tariffe del trasporto scolastico per la scuola materna e quelle per la frequenza alle attività ludico educative estive (campi solari, mattine al mare ecc.). Per l’asilo nido è prevista l’applicazione della tariffa minima a chi, indipendentemente dall’ISEE presentata, certifichi la situazione di licenziamento o cassa integrazione e la condizione di famiglia monoreddito.
Per informazioni chi si trovi nelle situazioni previste dall’amministrazione comunale, può rivolgersi all’ufficio servizi sociali del comune di Campiglia.


ASA AL LAVORO NEL COMUNE DI SUVERETO

Distribuzione dell’acqua potabile interrotta giovedì 11 giugno 2009 nel Comune di Suvereto. Le squadre tecniche di ASA SpA saranno infatti al lavoro per un intervento programmato che consisterà nella sostituzione di una pompa idraulica del pozzo situato nella località della Gera: intervento per il quale si renderà necessaria la sospensione della fornitura di energia elettrica (15mila V) da parte del gestore Enel verso la stazione di pompaggio in questione.

I lavori comporteranno l’interruzione dell’alimentazione acquedottistica in tutto l’abitato di Suvereto e nelle zone ad esso periferiche, fatta eccezione per le località di San Lorenzo e Montioni.
Durante l’intervento, previsto (salvo complicazioni o avverse condizioni meteorologiche) giovedì 11 giugno a partire dalle ore 08:00 fino a tarda serata, si verificherà perciò un break nella distribuzione dell’acqua potabile verso le utenze delle zone precitate.


PIOMBINO: UDC E LA CRISI A VILLA MARINA

Riportiamo integralmente comunicato della segreteria dell’UDC di Piombino.

«Ancora una volta vengono messe le mani su Villa Marina con l’intento di migliorare alcuni servizi a scapito di altri. Se questa è la politica del nuovo corso della ASL 6 rileviamo che grossi cambiamenti rispetto alla gestione precedente non ce ne sono, il nostro ospedale continua ad essere considerato marginale rispetto ad altre realtà della provincia.

Apprezziamo il fatto che a denunciare questa situazione ci siano anche forze della sinistra che certamente non sono estranee al governo della sanità della nostra regione e del nostro territorio, se serve un’azione condivisa noi come abbiamo sempre fatto continueremo ad esserci.
E’ chiaro che questa partita devono giocarla tutti, altrimenti potremmo pensare che un certo tipo di denuncia sugli organi di informazione abbia solamente il proposito di porre la questione esclusivamente sotto il profilo propagandistico.

Il nostro è un richiamo preciso alle responsabilità che ciascuno dovrà assumersi dopo il 6 e 7 giugno, noi lo abbiamo sempre detto che siamo contro qualsiasi ridimensionamento e soprattutto crediamo che prima di parlare di progetti futuri in merito a strutture ospedaliere interprovinciali, sarebbe opportuno che sia garantita la piena efficienza di Villa Marina».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 5.6.2009. Registrato sotto cronaca. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    41 mesi, 0 giorni, 14 ore, 24 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it