A&B FRAMES IN CRISI, PD CAMPIGLIESE SOLIDALE

Il Partito Democratico di Campiglia Marittima, di fronte al rischio di licenziamento di 60 lavoratori per la chiusura dell’azienda venturinese produttrice di infissi, la A&B Frames, esprime innanzi tutto la propria vicinanza ai lavoratori e alle loro famiglie auspicando al tempo stesso un positivo evolversi degli eventi e quindi un sollevamento dell’azienda dalla crisi.

«Come sempre i lavoratori e le organizzazioni sindacali stanno cercando di affrontare questo momento, che si aggiunge ad una lunga serie di situazioni difficili, con senso responsabilità e determinazione, consapevoli anche del fatto che la crisi aziendali ha probabilmente radici diverse dalla crisi globale e che da un punto di vista produttivo non sembra di poter rilevare una riduzione degli ordini tale da giustificare il paventato fallimento».

L’unione comunale del Pd di Campiglia ritiene che le banche debbano prendersi in qualche modo carico del problema. Non possono pensare, dopo aver beneficato del cosiddetto decreto salvabanche approvato nell’ottobre scorso dal governo Berlusconi, che ha visto a favore degli istituti bancari un ingente finanziamento pubblico, quindi pagato da tutti i cittadini, di voltare adesso le spalle alle aziende e ai lavoratori, in un momento congiunturale così difficile e complesso a per l’Italia e per il mondo.

«E’ necessario – conclude il comunicato – che le banche, così come Fidi Toscana, compiano uno salto di qualità prima di tutto etico e che al di là dei doveri formali s’impegnino fino in fondo per trovare una via d’uscita alla crisi della A&B, garantendo un futuro ai lavoratori e alle loro famiglie».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 30.4.2009. Registrato sotto politica. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 19 giorni, 12 ore, 21 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it