AL VIA LA FORMAZIONE DELLA LISTA «UNITI PER SUVERETO»

È nata la lista “Uniti per Suvereto”. L’assemblea pubblica convocata dai promotori al Ghibellino ha riscosso un buon successo e ha dato il via alla costruzione del programma e alla ricerca dei nomi per le candidature a sindaco e a consigliere comunale.

È stato nominato un gruppo di coordinamento che nel giro di poche settimane consulterà le persone interessate e proporrà all’assemblea uno schema di programma e una proposta di lista. Il dibattito è partito dalla impossibilità di riconfermare un’alleanza con il sindaco uscente e con un partito democratico chiuso alle critiche e arroccato su posizioni di parte.

“Uniti per Suvereto” vuole essere un’occasione per avvicinare la politica locale ai bisogni dei cittadini e del territorio, una attenzione nuova al lavoro e alla cultura, uno strumento per valorizzare le risorse e le potenzialità di Suvereto, senza essere succubi delle politiche degli altri, senza interessi di parte ma con apertura verso tutti. Nei numerosi interventi è stato sottolineato il valore delle risorse locali, a partire dal territorio rurale, dal turismo e dal centro storico. Il centro storico che appare ora insidiato dalla previsione di un centro commerciale lontano dalle mura, verso la Cortina, che svuoterebbe il centro di servizi e funzioni vitali.

Lo sviluppo economico deve servire per il benessere sociale ed essere accompagnato da buoni servizi pubblici: per l’acqua e i rifiuti in particolare il Comune deve tornare ad essere protagonista e non lasciarli nelle mani di aziende che costano tanto e sono poco efficienti. Il territorio e il paesaggio devono essere salvaguardati perché sono la nostra forza. Altri interventi hanno riguardato la gestione del cimitero, la manutenzione e la pulizia delle strade, i problemi dei giovani, della scuola e dell’innovazione. A partire da questi punti è cominciata l’elaborazione del programma.

«Questa lista – è stato detto nelle conclusioni – sarà per i suveretani una concreta e libera possibilità di scelta, un esempio di unità e di pluralismo».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 9.4.2009. Registrato sotto politica. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    41 mesi, 4 giorni, 14 ore, 21 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it