AL VIA LA FORMAZIONE DELLA LISTA «UNITI PER SUVERETO»

È nata la lista “Uniti per Suvereto”. L’assemblea pubblica convocata dai promotori al Ghibellino ha riscosso un buon successo e ha dato il via alla costruzione del programma e alla ricerca dei nomi per le candidature a sindaco e a consigliere comunale.

È stato nominato un gruppo di coordinamento che nel giro di poche settimane consulterà le persone interessate e proporrà all’assemblea uno schema di programma e una proposta di lista. Il dibattito è partito dalla impossibilità di riconfermare un’alleanza con il sindaco uscente e con un partito democratico chiuso alle critiche e arroccato su posizioni di parte.

“Uniti per Suvereto” vuole essere un’occasione per avvicinare la politica locale ai bisogni dei cittadini e del territorio, una attenzione nuova al lavoro e alla cultura, uno strumento per valorizzare le risorse e le potenzialità di Suvereto, senza essere succubi delle politiche degli altri, senza interessi di parte ma con apertura verso tutti. Nei numerosi interventi è stato sottolineato il valore delle risorse locali, a partire dal territorio rurale, dal turismo e dal centro storico. Il centro storico che appare ora insidiato dalla previsione di un centro commerciale lontano dalle mura, verso la Cortina, che svuoterebbe il centro di servizi e funzioni vitali.

Lo sviluppo economico deve servire per il benessere sociale ed essere accompagnato da buoni servizi pubblici: per l’acqua e i rifiuti in particolare il Comune deve tornare ad essere protagonista e non lasciarli nelle mani di aziende che costano tanto e sono poco efficienti. Il territorio e il paesaggio devono essere salvaguardati perché sono la nostra forza. Altri interventi hanno riguardato la gestione del cimitero, la manutenzione e la pulizia delle strade, i problemi dei giovani, della scuola e dell’innovazione. A partire da questi punti è cominciata l’elaborazione del programma.

«Questa lista – è stato detto nelle conclusioni – sarà per i suveretani una concreta e libera possibilità di scelta, un esempio di unità e di pluralismo».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 9.4.2009. Registrato sotto politica. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    51 mesi, 24 giorni, 3 ore, 48 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it