SARA’ PRESENTATO A LIVORNO IL WIMAX TOSCANO

Le potenzialità e l’importanza delle tecnologie alternative saranno i temi principali
affrontati il 3 aprile (dalle ore 10,00) presso l’aula magna del Polo Scientifico e
Tecnologico di Livorno (via dell’Artigianato, 53/55), con il tema: “Il WiMAX quale fattore
di sviluppo e innovazione per le piccole e medie imprese di Livorno”. Non solo saranno illustrate la storia, le potenzialità, le peculiarità di questa innovativa tecnologia, ma sarà anche presentata al pubblico, in esclusiva per la Toscana, la
dimostrazione del servizio di connettività senza fili WiMAX.

“Il WiMAX – afferma ERIC LE BIHAN, Amministratore delegato di Freemax SpA, primo
operatore WiMAX toscano – è il successore del Wi-Fi, l’allargamento del Wi-Fi sulla città. Il
successo di questa nuova tecnologia, che si sta diffondendo in Russia, Giappone, Cina,
Stati Uniti e nei paesi emergenti, è ormai un vero fenomeno mondiale. Semplicità,
immediatezza, libertà e i costi ridotti sono i suoi punti di forza. La tecnologia WiMAX
pensa al futuro soprattutto perché è basata su standard che promuovono economie di
scala, questo consente di diminuire il costo degli apparati aprendo nuove opportunità di
mercato e di crescita, specie per le medie e piccole imprese, sempre più sensibili alla
qualità e alla flessibilità dei servizi di connettività. In Italia, infatti, si parla solo di Digital
Divide, in realtà bisognerebbe sempre distinguere il Digital Divide di prima generazione e
quello di seconda generazione.

Nel primo caso si è ‘digital divisi’ quando non si può
accedere alla banda larga. Nel secondo caso si accede alla banda larga ma solo
nominalmente, senza cioè possibilità di avere servizi di qualità e di alta capacità… questo
è il vero gap infrastrutturale per le imprese italiane di cui non si parla mai”.

Secondo MAURIZIO BURATTI (Amministratore Delegato del Polo Scientifico e Tecnologico di
Livorno) “per molte aziende la banda larga costituisce un’esigenza ormai irrinunciabile
che incide sulla loro capacità di competere con le altre. Pertanto la diffusione del WiMAX
rappresenta certamente una grande opportunità per incrementare la competitività
delle imprese sia sul mercato interno, sia su quello internazionale. Strutture come il Polo
Scientifico e Tecnologico di Livorno sono in prima linea nel condividere con le aziende le migliori opportunità di crescita rappresentate dal mercato; per saper cogliere appieno le
occasioni derivanti dall’utilizzo delle nuove tecnologie, occorre promuovere lo sviluppo di
servizi innovativi e favorire i processi di adozione all’interno del settore pubblico e
privato. Insomma, bisogna saper fare sistema! Solo così il territorio livornese potrà
guardare il futuro con ragionevole ottimismo e fiducia”.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 30.3.2009. Registrato sotto scienza_tecnologia. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    41 mesi, 1 giorno, 12 ore, 29 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it