DUE POSTI DI SERVIZIO CIVILE PRESSO L’ARCI DI PIOMBINO

C’è tempo fino al 7 luglio 2008 per presentare la domanda di partecipazione al progetto «C.O.I. Migranti 3» di Arci servizio civile. Il progetto che ha come tema la consulenza, l’orientamento, l’informazione legale, lavorativa e degli alloggi per i migranti presenti nel nostro paese, prevede l’impegno di due volontari che effettueranno il servizio civile all’Arci di Piombino. I giovani volontari che vinceranno la selezione presso l’Arci entreranno in servizio per un anno a partire dal mese di settembre e che per un impegno medio di 30 ore alla settimana percepiranno una retribuzione di 433,80 euro.

Possono presentare domanda i giovani di nazionalità italiana ambosessi di età compresa tra 18 e 28 anni non ancora compiuti. Alle domande devono essere allegati: copia del documento di identità, codice fiscale, il curriculum vitae, copia dell’ultimo diploma e copia degli attestati che possono dare punteggi aggiuntivi nel caso di selezione dei candidati.

Nel progetto «C.O.I. MIGRANTI 3 – Consulenza Orientamento Informazione, legale lavorativa e alloggiativi, per migranti» i volontari hanno la possibilità di formarsi condividendo il percorso di lavoro volto alla salvaguardia e alla sensibilizzazione sui diritti dei migranti residenti nel loro stesso territorio. Tale esperienza viene fatta direttamente a contatto con le diverse attività svolte all’interno dell’ Arci Nuova Associazione Comitato Regionale Toscana e con le altre realtà che vi collaborano a livello territoriale, sia a livello pubblico che privato.

Poter lavorare e formarsi nel settore dell’immigrazione e ancor di più in quello tanto instabile e perennemente in emergenza, quale è il settore dei richiedenti asilo e dei rifugiati, permette ai volontari di confrontarsi con i molteplici aspetti che formano questo vasto spacco della società in cui vivono. Il volontario ha la possibilità di formarsi lavorando a fianco di un operatore del settore ed entrando in contatto con quelli che sono i fondamenti dell’integrazione. A partire dagli aspetti più concreti come l’importanza della conoscenza della lingua italiana in quanto mezzo per poter accedere in maniera autonoma al settore lavorativo e formativo, e alla ricerca di soluzioni alloggiative, sino al settore più difficile quale quello della consulenza legale. Il progetto si propone dunque di formare i volontari/e del Servizio Civile che andranno a supportare le fasi di informazione, orientamento e di consulenza legale, ricerca lavoro e ricerca alloggio, tutti facenti parte del percorso di integrazione dei cittadini stranieri e in particolare dei richiedenti asilo e dei rifugiati presenti sul territorio.

I moduli per le domande si trovano presso la sede del comitato ARCI in Via Pisacane 64 a Piombino (LI). Le domande possono essere inviate per posta o consegnate direttamente presso la sede dell’ARCI entro le ore 14 del 7 luglio 2008. Non fa fede il timbro postale. Per ulteriori informazioni sul bando gli interessati si possono recare presso la sede dell’Arci o chiamare il numero telefonico 0565-221310 o scrivere all’e-mail: arci.piombino@etruscan.li.it

Il bando completo di questo interessante progetto a rete regionale può essere scaricato presso il sito nazionale di Arciservizio Civile all’indirizzo www.arciserviziocivile.it

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 1.7.2008. Registrato sotto sociale. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    65 mesi, 5 giorni, 11 ore, 40 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it