NOTIZIE DALLA VAL DI CORNIA DEL 1° APRILE 2008

Ricco di notizie ed appuntamenti il resoconto di oggi dalla Val di Cornia, come sempre tutto da leggere.



SCIOPERO DEI SINDACATI DELLE COOPERATIVE SOCIALI

Il 4 aprile le O.O.S.S. hanno indetto uno sciopero nazionale dei lavoratori delle cooperative sociali.
Lo sciopero riguarderà, anche decine di lavoratori del nostro territorio che svolgono mansioni, nel comparto della sanità, qualificate, delicate e di valore sul piano sociale.

«Lo sciopero – commenta il coordinamento piombinese di Sinistra Democratica – è stato indetto perché sono 27 mesi che è scaduto il contratto ed ancora non è stato rinnovato… tutto questo avviene a fronte di salari tra i più bassi oggi in Italia e con situazioni lavorative dove forte è l’utilizzo della flessibilità e del precariato.

Questo “spaccato” del Paese dimostra che c’è una sottovalutazione del valore del lavoro; in questi anni si è prodotta una situazione che tende a dequalificare la professionalità ed i primi a farne le spese sono i giovani e le persone che hanno bisogno di un’assistenza qualificata e continua.
Eppure questo è un comparto in espansione con 8.000 cooperative sociali, circa 244.000 lavoratori di cui in maggioranza donne. Questa situazione dei lavoratori deriva anche da un sistema iniquo di appalti operato dalle Amministrazioni Pubbliche.

Infatti – conclude il comunicato – le parti datoriali della Cooperazione continuano a farsi una concorrenza selvaggia a fronte di gare d’appalto al massimo ribasso e quindi si prestano al gioco perverso delle Amministrazioni Pubbliche. Come Sinistra Democratica esprimiamo solidarietà ai lavoratori e chiederemo, dove siamo in maggioranza nelle Amministrazioni Locali, una verifica sulle modalità di appalto per servizi sociali».


VENTURINA, APERTE LE ISCRIZIONI AL NIDO MIMOSA

Sono aperte le iscrizioni all’Asilo-Nido comunale di Venturina per l’anno scolastico 2008-2009 per un totale di 42 posti di cui 10 posti per bambini in età compresa tra i 3 ed i 12 mesi a settembre, con orario 8,00-16,00 ; 32 posti per bambini in età compresa tra i 13 ed i 32 mesi a settembre, di cui 28 posti con orario 8,00-16,00 e 4 posti con orario 8,00 – 12,30 comprensivo del pasto.

Può essere presentata domanda per tutti i bambini che al 1° settembre 2008 avranno un minimo di tre mesi ed un massimo di trentadue mesi di età. I bambini iscritti saranno successivamente ripartiti per sezioni, a seconda delle fasce di età. Le domande di ammissione saranno valutate dall’Amministrazione Comunale, sulla base dei criteri stabiliti dal Regolamento degli Asili Nido Comunali, approvato dal consiglio comunale il 10 marzo scorso.

Qualora le richieste di ammissione siano superiori ai posti disponibili, verranno predisposte dal Comitato di Gestione delle liste di attesa, così come previsto dal Regolamento suddetto.

– Nelle domande di ammissione, compilate sugli appositi moduli reperibili anche sul sito internet del comune, si dovrà dichiarare :
1. Di essere o non essere in possesso dell’attestazione ISEE, riferita ai redditi 2007 (Consegnare direttamente Ass.to P.I. Uff. Scuola, entro la data 31/07/2008), ai sensi dell’art. 3, del D.P.C.M. 18/05/2001;
2. Di allegare in copia l’attestazione suddetta, se la D.S.U. (Dichiarazione Sostitutiva Unica), per la determinazione dell’ISE/ISEE, è stata presentata presso altri Enti o Soggetti esterni autorizzati a riceverla.

Le domande devono essere compilate dal 14 Aprile 2008 al 14 Maggio 2008, presso l’Ufficio Scuola del Comune di Campiglia M.ma, via Roma, 5, nei giorni di apertura al pubblico; oppure presso la Delegazione Comunale di Venturina (Biblioteca), nei giorni di lunedì, con orario 9.30 – 12.30 e giovedì, con orario 15.30- 17.30. Le domande presentate successivamente alla scadenza, andranno a costituire una graduatoria separata. Per informazioni preliminari e chiarimenti, si prega di rivolgersi all’ufficio scuola del comune: tel.0565.839253-252


LEGAMBIENTE: BLOCCATE LA CENTRALE CAMPIGLIESE

Riportiamo integralmente un importante comunicato di Legambiente sulla nuova centrale a Biomasse che dovrebbe nascere a Casalpiano.

«Una ditta piemontese – inizia il comunicato di Legambiente – vorrebbe realizzare una grande centrale elettrica, alimentata con olio vegetale proveniente da lontano, nella piana di Casalappi, in una delle zone agricole più pregiate della Val di Cornia. Essa rappresenterebbe un altro grave danno per l’ambiente, dopo quello di aver permesso una analoga centrale a Montegemoli.

Bene hanno fatto, quindi, i sindaci di Suvereto e di Campiglia e la CIA (Confederazione Italiana Agricoltori) a manifestare la propria contrarietà al progetto e speriamo che la loro posizione trovi ascolto nella Provincia e negli altri soggetti della conferenza dei servizi che dovrà pronunciarsi in merito.

Ma da quanto si legge sulla stampa c’è un secondo aspetto, collegato al progetto della centrale a biomasse, che sconcerta: la centrale servirebbe in primo luogo ad alimentare quasi 10 ettari di serre per la produzione di fiori; serre che il Comune di Campiglia avrebbe già autorizzato. Quasi 10 ettari di serre a fiori, cioè permanenti come quelle di Pescia e della Valdinievole, un progetto a forte impatto ambientale (per il paesaggio, per le risorse idriche, per le infrastrutture…) da collocare in una delle aree più produttive per la nostra orticoltura e più belle per quanto concerne il paesaggio della pianura, come dimostra la foto di copertina del libro di Nadio Stronchi appena uscito sulle Fattorie della Val di Cornia. L’area di Casalpiano e di Casalappi è pregiata dal punto di vista agricolo e paesaggistico, è il centro della vallata del Cornia, visibile da tutte le colline circostanti. Cosa c’entrano i fiori con l’agricoltura della Val di Cornia?

Se fosse vero che il Comune di Campiglia ha già autorizzato la cosa, senza far sapere niente a nessuno, ciò rappresenterebbe una ferita per il paesaggio e un’offesa alla programmazione dell’agricoltura, che dovrebbe privilegiare i settori e le vocazioni locali, piuttosto che affidarsi agli interessi e al business di imprese che niente hanno a che vedere con i caratteri della nostra agricoltura.

Inoltre, se i due progetti sono collegati tanto da essere interdipendenti, perché se ne è autorizzato uno? Forse non si sapeva che le serre che producono fiori hanno bisogno di notevoli quantità di calore? E serre di queste dimensioni, come era ipotizzato che venissero riscaldate? C’è stata una valutazione complessiva dei fabbisogni energetici ed idrici?

Chiediamo – conclude Legambiente – quindi ai Comuni, al Circondario e alla Provincia di bloccare la prevista costruzione di serre fisse e il progetto di centrale a biomasse liquide, progetti astrusi, impattanti per l’ambiente e dannosi per il territorio. Non vorremmo che finisse come per altri progetti la cui decisione si è fatto finta l’abbiano presa i tecnici in una conferenza dei servizi, prima di una decisione politica».


MARIO TOZZI A PIOMBINO SUI CAMBIAMENTI CLIMATICI

Mercoledì 2 Aprile alle ore 21,00 presso il Centro Giovani si terrà un’iniziativa pubblica della Sinistra Arcobaleno a cui parteciperanno Mario Tozzi, Geologo e primo ricercatore del CNR, Conduttore dei programmi RAI :“Gaia il Pianeta che vive” e “Il terzo Pianeta”. Presidente del Parco Nazionale dell’Arcipelago. Fabio Roggiolani, Candidato alla Camera per La Sinistra l’Arcobaleno.

La serata è incentrata sul tema dei Cambiamenti Climatici sviluppando riflessioni che cercano di correlare le scelte in materia di sviluppo con le ragioni dell’ambiente e della qualità di vita delle persone. Gli squilibri planetari nell’accesso alle risorse, nella gestione delle fonti energetiche hanno ricadute pesanti sugli uomini e sull’ambiente. I cambiamenti climatici sono la conseguenza più evidente di un modello di sviluppo inadeguato a garantire un futuro alle prossime generazioni.

Oggi, come non mai, c’è la necessità di acquisire la consapevolezza che anche le scelte individuali e locali sono indispensabili al cambiamento, in senso ecologico, della nostra società.
Durante la serata dopo le relazioni degli ospiti ci sarà spazio al dibattito con i presenti ed è pertanto auspicabile che i cittadini che lo vorranno espongano dubbi, interrogativi e riflessioni sull’argomento.

E’ prevista infine una breve proiezione di estratti dal film di Al Gore “Una scomoda verità” che aiuterà la discussione ad approfondire la conoscenza delle problematiche di cui la Sinistra Arcobaleno si preoccupa di affrontare con serietà ed innovazione.


DIBATTITO SUL VOLONTARIATO ALLA PUBBLICA ASSISTENZA

Il 1° aprile alle ore 17.00 presso il salone della Associazione Pubblica Assistenza di Piombino si terrà un incontro sul tema: Associazionismo e volontariato.
Parteciperanno anche i candidati del PD alla Camera ed al Senato On. Silvia Velo (resp. Nazionale della Sicurezza Stradale del PD) e Mirko Lami

SOCIALISTI: PIERALDO CIUCCHI A VENTURINA

Il 1° aprile alle ore 18 presso la saletta comunale in via della Fiera 1 a Venturina la sezione di Campiglia del Partito Socialista organizza un dibattito per la campagna elettorale intitolato “Per un’Italia in Europa, i socialisti e il socialismo”, interviene PierAldo Ciucchi coordinatore regionale PS e candidato alla Camera dei deputati.
Saranno presenti i candidati socialisti della zona, Fausto Bonsignori e Nelso Calonaci.

L’UDC DI PIOMBINO A PISA DA CASINI

L’Udc di Piombino parteciperà all’incontro con l’On. Pierferdinando Casini, che si terrà mercoledì 2 aprile alle ore 21.00 presso il Palazzo dei Congressi di Pisa.

Partiranno alle ore 18.00 dalla sede del partito in Via Trento e Trieste 16, alcune auto capitanante dalla Smart Car Unione di Centro ( Smart con i simboli dell’U.d.C.) messa a disposizione dal Comitato Elettorale Regionale del Partito. Chiunque voglia partecipare potrà contattare gli organizzatori al numero telefonico 3357695542 oppure all’indirizzo di posta elettronica info@udc-piombino.it .

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 1.4.2008. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    16 mesi, 16 giorni, 11 ore, 7 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it