NOTIZIE DALLA VAL DI CORNIA DEL 9 FEBBRAIO 2008

Vediamo insieme le notizie di oggi dalla Val di COrnia.

LUXURIA: SENTIRSI DONNA, SENTIRSI UOMO … A PIOMBINO

Il noto e provocatorio parlamentare transgender Vladimir Luxuria interverrà presso il Centro giovani di Piombino il giorno 9 febbraio alle 21 per discutere del suo ultimo libro: “Chi ha paura della Muccassassina”.

L’iniziativa è stata promossa dal Centro Culturale Samarcanda, la Commissione Pari Opportunità, le amministrazioni Comunali della Val di Cornia e le scuole superiori e associazioni del territorio.

“Donne sull’orlo” è il nome di questi tre appuntamenti che vedranno presenti nelle prossime settimane anche Adriana Faranda sul tema Donne e Violenza Politica, e Mercedes Frias Sul tema Immigrati: barriere o ponti. Donne Sull’Orlo, non è altro che un simbolico titolo che racchiude al suo interno un viaggio fatto attraverso queste tre donne testimoni del loro vissuto, un vissuto che non ha nulla di immaginario perchè tutte vivono nelle loro scelte personali, ritagli di mondi reali.

Vladimir Luxuria, oggi parlamentare e direttore sia del circolo di Cultura Omosessuale che dell’evento delle notti romane denominato Muccassassina, ci racconta attraverso questo incontro il mondo sommerso ma prorompente della diversità, di un mondo che ci è prossimo e che lui ha scoperto alla tenera età di sedici anni reagendo alle accuse e agli sguardi della gente che la pensa in modo tradizionalista.

M’ILLUMINO DI MENO 2008 A SAN VINCENZO

San Vincenzo partecipa anche quest’anno alla giornata del risparmio energetico. Il 14 e 15 febbraio, cena a lume di candela nei ristoranti, incontri nelle scuole, spegnimento di alcuni tratti di illuminazione pubblica.

Per il secondo anno consecutivo il Comune di San Vincenzo aderisce a M’illumino di meno, la giornata del risparmio energetico promossa in tutta Italia per il 15 febbraio prossimo dalla celebre trasmissione di Radio 2 Caterpillar.

Il 14 e 15 febbraio nei ristoranti sanvincenzini che hanno aderito all’iniziativa si cenerà a lume di candela con un menu cucinato a basso risparmio energetico. Coinvolgimento anche delle V° elementari e I° medie delle scuole che, nei giorni precedenti al 15 febbraio, ospiteranno degli incontri sul risparmio energetico, promossi dall’Agenzia energetica provinciale nell’ambito del progetto “FERMATI A PENSARE” (FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI – RISPARMIO ENERGETICO).

Infine, in comune e nelle strutture comunali verrà distribuito il decalogo delle buone pratiche e nelle zone centrali saranno spenti tratti di pubblica illuminazione. Questi i ristoranti che aderiscono a M’illumino di meno. Ristorante La Perla Via della Meloria, 1 0565 702113 ; Ristorante Il Sale Via San Bartolo, 100 – 0565 798015; Ristorante Il Braciere -Via del Castelluccio, 127 – 340 3826822 ; Ristorante Number One Via Trieste, 1 – 0565 704245; Ristorante Serendipity Via Sicilia 0565 705401; Ristorante Osteria dal Conte Via San Bartolo – 0565 705430
Agriturismo Podere San Michele Via della Caduta, 3 -0565 704808.

BOLLETTE ACQUA, SCADENZA PROROGATA AL 24/3/08

ASA SpA informa i clienti del servizio idrico intestatari di un’utenza aggregata (condominiale) che le fatture emesse in data 18 gennaio 2008 con scadenza 18 febbraio 2008, contenenti la voce “RECUPERO QUOTA FISSA NON RESIDENTI”, potranno essere pagate entro il giorno 24 marzo 2008.

Per i pagamenti effettuati sino a tale data non si procederà, pertanto, ad alcun addebito per ritardato pagamento.Resta inteso, che eventuali pagamenti effettuati successivamente al giorno 24/03/2008 comporteranno l’applicazione dei relativi addebiti, a decorrere dal 18/02/2008, secondo le modalità di cui all’art. 49 del Regolamento Acquedotto. L’Azienda resta comunque a disposizione per qualsiasi chiarimento ed eventuali richieste di approfondimento.


PS: VALORIZZARE LE NOSTRE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Al gentile richiesta pubblichiamo.

«Piombino potrà svolgere un ruolo sempre più importante nella siderurgia mondiale grazie agli investimenti che nei prossimi 5/10 anni – commenta Mario Parrini del Coordinamento Insieme per lo Sviluppo – Partito Socialista Piombino – i grossi gruppi industriali che vi operano metteranno in campo.

Questo ovviamente è positivo poiché rilancerà uno sviluppo industriale sulle cui potenzialità in molti in passato avevano, spesso a ben ragione, dubitato. Diversificare la produzione ricercando nuovi mercati come dovrebbe avvenire ed avviene con gli investimenti di Lucchini, Dalmine e Magona significa sicuramente qualificare i nostri stabilimenti e dare loro un futuro. E significa anche creare nuove opportunità di lavoro anche per il mondo delle aziende piombinesi che operano nell’indotto con tutto quel che ne consegue in termini di formazione di personale qualificato, reclutato in pari opportunità e secondo qualità curriculari adatte per il tipo di mansione che si andrà a svolgere.

Naturalmente questo nuovo sviluppo industriale non dovrà avvenire a danno dell’ambiente, dovrà essere accompagnato da un forte aumento della sicurezza sul lavoro e non dovrà contrastare il processo di diversificazione economica che questo territorio deve ancora portare avanti con maggior forza e convinzione.

Le Istituzioni quindi dovranno favorire questo processo di sviluppo e cercare di indirizzarlo con forza in questa direzione. E dovranno anche, nel rispetto del mercato, della massima autonomia delle scelte aziendali e delle normative sulla trasparenza, porsi il problema di come attrezzare questo territorio e le sue imprese ad essere sempre più competitive in modo da non essere escluse dai principali appalti come purtroppo tuttora alle volte accade, coinvolgendo anche le scuole professionali del nostro territorio per formare manodopera essenziale. Infatti le imprese locali che lavorano nell’indotto della grande industria creano occupazione, producono ricchezza e sviluppano professionalità. Auspichiamo quindi che il nuovo accordo sulle bonifiche e sullo sviluppo industriale che dovrà essere firmato entro quattro mesi da quello di Bagnoli e che è stato opportunamente voluto dalla Regione tenga conto di tutto questo e coinvolga quanti più soggetti interessati possibili, comprese quindi anche quelle piccole locali, consentendo a questo territorio di crescere e di fare sistema tutto insieme. Diversamente, perderemmo importanti opportunità per tutti».


“ITALIA, RIALZA LA TESTA” INIZIATIVA SOCIALISTA IL 9 FEBBRAIO

“Italia, rialza la testa. Una nuova politica per una nuova stagione” è il titolo dell’iniziativa che il comitato promotore per il Partito Socialista organizza per sabato 9 febbraio, alle ore 16,30 presso il Centro Giovani, in viale della Resistenza 4 a Piombino.

Nel corso dell’iniziativa verranno proiettati i videomessaggi raccolti il 26 gennaio in Corso Italia nel corso di un’altra iniziativa organizzata dai socialisti dal titolo “Digliene quattro!” nella quale i cittadini esprimevano davanti ad una videocamera il loro pensiero sui problemi dell’Italia. All’iniziativa del 9 interverrà il deputato socialista Valdo Spini che commenterà insieme ai cittadini proprio i videomessaggi registrati e lancerà le proposte dei socialisti per affrontare le tematiche individuate. “Abbiamo voluto dare la voce ai cittadini e renderli i veri protagonisti della nostra iniziativa. Non più soggetti passivi che ascoltano il potente di turno, ma persone che parlano e dicono la loro.

Questo è sicuramente un modo per rinnovare la politica ed il partito che andiamo a costruire vuole dimostrarlo concretamente, rompendo gli schemi tradizionali di una politica ancora troppo chiusa in se stessa e nei giochetti di potere, a livello nazionale come locale” ha commentato Stefano Ferrini, coordinatore di zona del comitato promotore del PS. “È tempo che l’Italia rialzi la testa in questi anni difficili in cui ha perso terreno peggiorando le condizioni di vita di tutti, ma per farlo c’è bisogno di nuove idee, nuovi modi di proporle ed anche di nuove persone” ha concluso Ferrini.


PECORARO SCANIO BLOCCA IL DRAGAGGIO DEI SEDIMENTI PORTUALI NEI SIN

“Accogliamo positivamente la notizia che il ministro dell’ambiente, Alfonso Pecoraro Scanio, ha bloccato l’iter del decreto sul dragaggio dei sedimenti portuali nei Siti di bonifica di interesse nazionale (SIN), finché gli organi tecnici Icram (Istituto centrale per la ricerca applicata al mare), Apat (Agenzia per la protezione dell’ambiente e per i servizi tecnici) e Iss (Istituto superiore di sanità), non si saranno espressi nel merito. Il decreto non contemplava, infatti, azioni necessarie a garantire la tutela ambientale e innalzava i valori limite di alcune sostanze pericolose”.

Così Vittorio Cogliati Dezza, presidente nazionale di Legambiente, riportando quanto dichiarato dal ministro Pecoraro Scanio in un incontro con l’associazione ambientalista.

Il decreto – ricorda Legambiente – discende dalla Legge finanziaria 2007, che ha rivisto le competenze delle autorità portuali in materia di dragaggi dei fondali ricadenti nei siti di bonifica di interesse nazionale e dato mandato al ministero dell’Ambiente di individuare metodologie e criteri per la movimentazione e la successiva collocazione dei sedimenti.

Per la sua redazione è stato, però, ignorato completamente il Manuale tecnico relativo alla movimentazione dei sedimenti marini redatto da Icram e Apat, i due organi tecnici di riferimento del ministero dell’Ambiente che adesso vengono finalmente coinvolti.

In questo manuale sono presenti specifiche indicazioni tecniche per tutte le operazioni e i parametri di riferimento da tenere in considerazione, che sono invece completamente ignorati nel decreto, dove non vengono regolamentate nel dettaglio le diverse opzioni di gestione dei materiali dragati, per i quali si prefigura come preferenziale o forse unica soluzione percorribile, la deposizione in bacini conterminati.

Nel decreto si prevedeva, inoltre, di innalzare di centinaia di volte i valori limite (anche per sostanze classificate come cancerogene) per la deposizione dei sedimenti in casse, vasche o bacini conterminati, con conseguenti, inevitabili impatti ambientali.“Laddove si richiede l’assoluta necessità di rimuovere questi sedimenti – spiega Stefano Ciafani, responsabile scientifico di Legambiente – è assolutamente necessario che questi vengano prima resi innocui, adottando prescrizioni molto dettagliate per la tutela dell’ambiente, sia in fase di rimozione, sia in quella di deposizione dei materiali nelle vasche di colmata”.


“SPOSI” IL MONDO DEGLI SPOSI IN MOSTRA

Sabato 9 e domenica 10 febbraio presso le sale dell’Hotel Phalesia a Piombino, è in programma “Sposi” il mondo degli sposi in mostra. La manifestazione firmata Oliviero Corsi , presenta tutto quello che occorre per rendere perfetto ed impeccabile un giorno importante come quello del “sì”. Si protranno ammirare Abiti da cerimonia per lui lei ed i piccoli, servizi fotografici, cornici, bomboniere, addobbi floreali, mobili per arredamento, acconciature, pelletteria, viaggi di nozze e auto.

“E’ la prima volta che a Piombino si organizza un evento del genere all’interno di un albergo” – spiega Oliviero Corsi, “Grazie alla volontà di Gianluca Martelli che dal 2005 gestisce l’Hotel Phalesia e attraverso nuovi investimenti vuole rilanciare l’immagine ad una struttura importante e moderna come questa”.

Saranno presenti anche Francesco Gaspari e Alex Sozzi, due giovani modelli piombinesi che stanno entrando a far parte del panorama della moda italiano.

La manifestazione avrà inizio alle ore 15.00 con “Sposi in Centro” quando dall’hotel Phalesia, partiranno alcuni sposi in abito per recarsi in piazza Gramsci a fare shopping in centro, al tradizionale mercatino dell’antiquariato e presso il supermercato coop. Successivamente faranno ritorno all’Hotel Phalesia dove rimarranno all’interno degli stands.
Gli orari: sabato 9 dalle 15.00 alle 20.00. Domenica 10 dalle 10 alle 20.00. L’ingresso libero
Per informazioni phalesia@tin.it www.phalesia.com


«IL COMPLEANNO DI HAROLD PINTER» AL METROPOLITAN

Lunedì 11 febbraio, ore 21,00, al Teatro Metropolitan di Piombino andrà in scena, Il Compleanno di Harold Pinter, una delle prime e più note opere del drammaturgo inglese, insignito nel 2005 del Premio Nobel per la Letteratura.

La pièce torna sulle scene, a quasi trent’anni dalla storica edizione di Carlo Cecchi, con un cast, come successe per l’edizione del 1980, decisamente fra i più interessanti. A cominciare dal regista e coprotagonista, Fausto Paravidino, “enfant prodige” del teatro italiano – drammaturgo, attore di cinema, teatro, televisione, regista teatrale e cinematografico, fra i più affermati e premiati della scena italiana.

Ad affiancarlo troviamo il grande Giuseppe Battiston, ormai acclamato come uno dei migliori attori di cinema e teatro, e la bravissima Ariella Reggio, attrice fra le più simpatiche e versatili. Lo spettacolo è messo in scena dal Teatro Stabile di Firenze di Roberto Toni che fu produttore, in qualità di direttore del Teatro Regionale Toscano, della precedente edizione del 1980.

Lo spettacolo, organizzato dal Comune di Piombino, Assessorato alla Cultura, e Fondazione Toscana Spettacolo, con lo sponsor di Enel, andrà in scena lunedì 11 febbraio, ore 21,00, presso il Teatro Metropolitan di Piombino.

Per informazioni è possibile contattare l’Ufficio Cultura del Comune di Piombino (tel. 0565/63296 – 63392) e il Teatro Metropolitan (tel. 0565/30385)


TORNA A FUNZIONARE IL TELEFONO PUBBLICO A SAN CARLO

Ci sono voluti tre anni, un esposto al Ministero delle Telecomunicazioni promosso nell’agosto 2006 dal Comune e dal Movimento consumatori, e infine il mese scorso l’invito rivolto dall’Amministrazione al prefetto ad intervenire per interruzione di pubblico servizio. Alla fine però la situazione di è sbloccata e da stamani il telefono nella cabina pubblica di San Carlo è di nuovo al suo posto, funzionante sia con le monete che con la scheda telefonica.

“Sembra incredibile come per ottenere una piccola cosa come quella della riparazione di un telefono pubblico siano dovuti passare tre anni, eppure è stato così e la cosa deve far riflettere tutti” commenta il consigliere delegato al decentramento Sara Tognoni, che ha seguito la vicenda fin dal suo inizio. “Oggi comunque voglio esprimere la soddisfazione dell’Amministrazione per essere riusciti a ripristinare un servizio pubblico così importante. Diciamo solo che da oggi abbiamo un problema in meno. Ovviamente il nostro impegno prosegue per risolvere anche tutti gli altri problemi legati alla telefonia e ai collegamenti internet nella frazione.”



NASCE LA RETE DEI COMITATI DEL GOLFO

SABATO 9 febbraio, ORE 11.30 presso il Bar Gelateria Tre Palme (lungomare Italia) di Follonica conferenza stampa di presentazione della rete dei comitati del golfo.

Partecipano i portavoce di: Circolo Nautico Cala Violina, Comitato No Fanghi, Comitato No Inceneritore, Comitato per la Colonia, Coordinamento Brezze di mare, Cantiere per la sinistra follonichese, Rete Comitati del Golfo.


PRIMA ASSEMBLEA COMUNALE DEL PD A PIOMBINO

Sabato 9, presso la sala della Circoscrizione di Falcone-Monte Mazzano in via L.go Mare Marconi, a partire dalle ore 15,00 si terrà la prima Assemblea Comunale del Partito Democratico di Piombino durante la quale i delegati eletti nelle primarie locali eleggeranno il Segretario del PD di Piombino.

Nei sei Circoli di base sono già stati eletti i Segretari, tutti giovani, per la metà di loro si tratta della prima esperienza di questo tipo e già hanno incassato la fiducia di un partito tra le cui fila vi sono sia dirigenti e militanti dei vecchi partiti sia molte persone che alle spalle non hanno nessuna precedente esperienza politica.

Al Circolo del Centro è stato eletto Ettore Rosalba, lavoratore dipendente, a Salivoli Sauro Amerighi, libero professionista, al Perticale Federico Casalini, lavoratore dipendente, a Fiorentina Lara Landi, lavoratrice dipendente, a Riotorto Pierluigi Rinaldi, lavoratore dipendente. Nei Circoli continua la consegna dell’attestato di socio fondatore del PD che ogni cittadino può ancora ritirare.


VERDI RACCOLTA DIFFERENZIATA “PORTA A PORTA” A PIOMBINO”

A gentile richiesta pubblichiamo.

«Investire adesso per garantire a Piombino e alla Val di Cornia sicurezza, efficienza ed economicità della gestione dei rifiuti. La scelta che chiediamo all’Amministrazione di Piombino e all’azienda ASIU è forte e chiara.

Il prossimo Bilancio dovrà – commentano i Verdi piombinesi – contenere le risorse idonee ad integrare l’impegno ASIU nell’attivare, almeno in alcuni quartieri della nostra città, la raccolta differenziata “porta a porta”. Questo sarebbe un primo passo importante, a cui ne dovranno seguire altri, per una nuova gestione dei rifiuti nel nostro territorio ed un segnale forte in materia di politiche ambientali.

Gli ottimi risultati della raccolta “porta a porta” sono ormai consolidati da numerose esperienze effettuate da altri Comuni che ne testimoniano anche la sostenibilità economica.

I vantaggi sono la riduzione consistente dei quantitativi di rifiuti da stoccare in discarica ed una migliore selezione dei rifiuti che nel caso della cosiddetta frazione umida domestica, ovvero gli scarti di cucina, possono consentire la produzione di un compost eccellente che non avrebbe difficoltà di collocazione sul mercato.

Un altro importante valore aggiunto della raccolta differenziata “porta a porta” – continuano i Verdi – sarebbe quello di un coinvolgimento attivo dei cittadini nel ciclo dei rifiuti. Una vero e proprio esempio di “partecipazione” popolare e assunzione di responsabilità civica nella gestione di un problema collettivo. Vanno introdotti però meccanismi premianti i cittadini virtuosi e volenterosi. E’ per questo che abbiamo chiesto la messa a punto di incentivi economici attraverso la riduzione delle tariffe per coloro che svolgeranno correttamente tale “selezione casalinga” dei rifiuti.

Noi Verdi abbiamo posto questa richiesta ad ASIU ed Amministrazione Comunale. Vogliamo essere molto concreti ed è per questo che esigiamo una risposta chiara alla nostra chiara proposta. La raccolta “porta a porta” è un passaggio inevitabile ed urgente e questo è il momento di investire con decisione verso una seria politica di riduzione dei rifiuti».


NUOVE OCCASIONI DI LAVORO AL COMUNE DI SAN VINCENZO

Lunedì 11 febbraio il Centro per l’Impiego pubblicherà due bandi per nuove assunzioni nel Comune di San Vincenzo.

Il primo riguarda l’assunzione di n. 2 lavoratori, a tempo indeterminato, come addetto alla nettezza urbana e spazzamento, per 36 ore settimanali 6 mesi all’anno. Il requisito professionale richiesto è la patente di guida categoria C. Le domande si ricevono al Centro per l’Impiego dall’11 al 25 febbraio 2008 (ore 16).

Il secondo bando riguarda l’assunzione di n. 1 lavoratore, addetto alle manutenzioni del cimitero, per 18 ore settimanali, per 3 mesi. Il requisito richiesto è la patente di guida categoria B.
Chi è interessato deve rivolgersi direttamente al Centro per l’Impiego di Piombino, che si trova al Circondario, in Largo Caduti sul Lavoro 17 (tel. 0565/26331) ed è aperto dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12, il lunedì e mercoledì anche dalle ore 15 alle 16.

Gli avviamenti saranno effettuati dall’ente, sulla base della graduatoria formulata dal Centro per l’Impiego, per i lavoratori in possesso dei requisiti richiesti dai bandi, che avranno presentato la prenotazione nei periodi di pubblicazione delle offerte di lavoro.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 9.2.2008. Registrato sotto cronaca. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    16 mesi, 14 giorni, 19 ore, 51 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it