PIOMBINO: CONCERTO DAL PARLAMENTO DEGLI STUDENTI

Il Parlamento Regionale degli Studenti (PRS),organo democratico ed istituzionale, creato per la prima volta in Italia dalla Regione Toscana nel 2001, è composto da sessanta studenti che rappresentano tutte e dieci le province toscane. Il numero dei seggi attribuiti a ciascuna provincia è direttamente proporzionale al numero di studenti che quella provincia conta, con la speranza che il numero venga sempre più ad incrementare partendo dal presupposto che la nostra Regione ha 138.000 studenti circa.

Rappresenta un vero e proprio organo democratico ed istituzionale e ciò è concretamente visibile anche dalle elezioni con le quali tutti e sessanta vengono eletti, prima,all’interno delle loro scuole, e poi in sede alla loro provincia o dalle votazioni che hanno luogo in seno all’assemblea del Prs che si riunisce in sede del Consiglio Regionale. Anche se l’ambiente risulta giovanile, e perciò brioso, il carattere istituzionale, probabilmente derivato da alcuni comportamenti formali che si devono tenere, è evidente, e riesce a formare così il ragazzo adolescente, permettendoli di avere contatti con il mondo dei “grandi ed irraggiungibili” e sapendo quindi come comportarsi per tenere testa a situazioni di ordine logistico-organizzativo, giudicate socialmente insolite.

I progetti seguiti da questi sessanta ragazzi sono sempre importanti e di matrice sociale, istituzionale e democratico; nella legislazione 2005-2006 l’argomento trattato è stato quello dell’Europa, portato a termine con una petizione legale firmata da tutte le scuole toscane, e portata personalmente a Bruxelles al Presidente della Commissione Europea Joseph Borrel. Quest’anno, incoraggiati dal successo della precedente legislazione e seguendo come sempre l’impronta del tema della Festa Della Toscana, il progetto è “La nostra Africa: un appello degli studenti della Toscana. I ragazzi hanno partecipato ad un progetto di sensibilizzazione che è iniziato a Roma, con la visita alla Fao e si è concluso due settimane fa a “Terrafutura” a Firenze.

Durante questo processo i ragazzi sono stati suddivisi per province in commissioni, secondo un criterio pressoché di territorio; ogni commissione ha avuto la facoltà di decidere autonomamente come finalizzare in modo concreto il loro progetto. Per le province di Livorno e Pisa è stato realizzato un evento a carattere musicale che si è tenuto il 1giugno al Centro Giovani di Piombino, una struttura nuova che offre svariati tipi di servizi a disposizione dei giovani.

L’evento di sensibilizzazione e raccolta fondi per un progetto di cooperazione internazionale in Burkina Faso portato avanti dall’associazione “ Movimento Shalom” e sostenuto dal Parlamento Regionale degli Studenti.

Sono saliti sul palco dieci gruppi principalmente studenteschi provenienti da tutte e tre le province coinvolte, tra cui quattro gruppi di Piombino: Uscita Di Sicurezza, Killing on air,Brain damage, e due ragazzi che all’inizio e alla fine dell’evento hanno proposto al pubblico una dance hall reggae. L’evento è stato organizzato e patrocinato dalla Regione Toscana, e dal Comune di Piombino.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 4.6.2007. Registrato sotto cultura. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    17 mesi, 13 giorni, 10 ore, 34 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it